Seleziona una pagina

Una donna del Texas di 22 anni ha condiviso foto orribili del suo corpo contuso e sanguinante dopo essere stata picchiata, violentata e tenuta prigioniera dal suo nuovo ragazzo per due giorni.

Kaila Kutzik è ora al sicuro dopo una drammatica fuga alla vigilia di Capodanno, mentre il suo fidanzato violento, Bishoy Elkhaliny, 30 anni, dormiva.

Un amico ha pubblicato l'account di Kutziks su Facebook, dal momento che Elkhaliny ha preso il controllo degli account dei social media della sua ragazza durante i due giorni di tortura.

Nel post, Kutzik ha detto di aver frequentato Elkhaliny solo per tre mesi, ma che è stato violento durante la loro breve relazione.

Tuttavia, niente è paragonabile al 30 dicembre, quando dice che mi ha quasi picchiato a morte.

Kaila Kutzik, 22 anni, dice che il suo ragazzo Bishoy Elkhaliny, 30 anni, l'ha picchiata e violentata il 30 dicembre, poi ha minacciato di incatenarla al letto in modo che non fuggisse. Nella foto sopra, rivela le sue ferite dopo essere scappata a capodanno

Durante il brutale attacco di due giorni, Elkhaliny ha pubblicato su Facebook le foto della sua ragazza insanguinata

Kutzik non è ciò che ha scatenato il brutale confronto, avvenuto intorno all'una di notte, ma dice che mi ha picchiato peggio di quanto avesse mai fatto prima.

Elkhaliny è stato arrestato lunedì dopo che un informatore ha detto alla polizia dove si trovava. È raffigurato sopra in una foto segnaletica non datata

Mi ha rotto la faccia, mi ha rotto i denti e mi ha lasciato lividi su tutto il corpo. Ho pregato di andare in ospedale e lui ha rifiutato. Mi ha detto che meritavo di sembrare deforme per il resto della mia vita, ha detto.

Kutzik ha detto alla polizia di aver perso conoscenza dopo il primo attacco e quando si è svegliata, Elkhaliny l'ha violentata quando gli ha chiesto di non fare sesso con lei.

Elkhaliny si è quindi assicurata che non uscisse di casa, minacciando di incatenarla al letto se avesse cercato di scappare.

Durante questo periodo, Elkhaliny ha rilevato i suoi account sui social media e poi ha iniziato a pubblicare messaggi per cercare di umiliarla, secondo gli amici.

In un post, pubblicato per proprio conto, Elkhaliny posa con Kutzik, che sanguina pesantemente dalla testa.

La didascalia recita: Ecco cosa succede quando la tua ragazza decide di parlare di merda! scommetto che starai tranquillo ora Kaila! lol.

Non avevo via d'uscita. Ha preso tutte le mie cose e ha nascosto tutti i cellulari. Ha minacciato di incatenarmi al letto così non potevo andare da nessuna parte. Mi ha fatto pulire la sua casa mentre non riuscivo nemmeno a vedere con i miei occhi, ha continuato Kaila nel suo racconto.

Intorno alle 11:30 di Capodanno, Kutzik dice che un poliziotto ha bussato alla porta in relazione a un'indagine sul furto (nella foto in ospedale dopo l'attacco)

Kutzik è scappata quando il poliziotto ha bussato perché il suo ragazzo stava dormendo (nella foto in ospedale dopo l'attacco)

Kutzik ha trascorso quattro giorni in ospedale dopo la sua fuga mentre è stata curata per le sue numerose ferite

Avevo paura e soffrivo. Molto dolore. Stavo perdendo la speranza. Il mio molestatore mi ha detto che mi avrebbe portato a Las Vegas e mi avrebbe trafficato a scopo sessuale per fare soldi con me perché non ero altro per lui. Non c'era via d'uscita e mi stavo arrendendo, aggiunge.

Kutzik ha avuto un po' di fortuna il giorno seguente, quando un agente di polizia ha bussato alla porta di Elkhalinys intorno alle 11:30, in relazione a un'indagine di furto.

Elkhaliny stava dormendo in quel momento, ma Kutzik ha sentito bussare, quindi ha guardato fuori dal finestrino e ha visto l'auto della polizia.

Sebbene fosse spaventata da cosa avrebbe fatto il suo ragazzo se avesse cercato di scappare, sapeva che questa poteva essere la sua unica possibilità.

Kutzik usciva con Elkhaliny da soli tre mesi, ma lei dice che è stato violento per tutto il tempo

Ho guardato in fondo al corridoio per vedere se il mio aggressore si fosse svegliato e lui no. Allora ho deciso che stavo per scappare. Corsi giù per le scale fuori dalla porta mentre il poliziotto stava rientrando nella sua macchina e lo pregai di portarmi lontano. Mi ha fatto salire in macchina e ha chiamato i rinforzi e un'ambulanza, dice.

Kutzik è stata portata d'urgenza in ospedale dove è stata curata per le sue numerose ferite, inclusa una presa orbitale rotta che le ha causato la perdita della vista da un occhio.

Durante la sua degenza in ospedale, dice che Elkhaliny ha continuato a molestarla, chiamando l'ospedale e fingendo di essere suo padre.

Alla fine è stato arrestato lunedì, dopo che un informatore ha informato la polizia di dove si trovasse.

Ora è accusato di aggressione aggravata e violenza sessuale aggravata.

Alla fine del suo post su Facebook, Kaila ringrazia tutti coloro che hanno mostrato il suo sostegno in questa prova.

Maggiori informazioni su DailyMail.co.uk

  • Categorie
  • Tag

Notizia