Seleziona una pagina

Il presunto studente di filosofia che è stato fischiato all'udienza del Congresso sulle riparazioni per aver parlato contro il disegno di legge per studiare la schiavitù è anche un rapper di SoundCloud il cui mixtape del 2017 è stato chiamato My D**k Works Fine!

Coleman Hughes, uno studente della Columbia University e scrittore di Quillette, è stato subito identificato con il suo nome d'arte Coldman dopo aver affermato mercoledì che un disegno di legge per studiare le riparazioni era un errore morale e politico.

Gli utenti dei social media hanno rapidamente insistito sulla carriera hip-hop degli studenti dopo che il fondatore di The Black List, Franklin Leonard, ha condiviso il collegamento e scherzato sul fatto che Hughes ha tirato una Merriam Websters definisce le riparazioni come un tentativo di argomentare contro le riparazioni davanti al Congresso

Leonard ha aggiunto: Ora non riesco a smettere di pensare a Mitch McConnell che balla nel suo ufficio del Senato al ritmo di una canzone intitolata My D**k Works Fine. Molte grazie.

S

Coleman Hughes, uno studente della Columbia University e scrittore di Quillette, è stato subito identificato con il nome d'arte Coldman dopo le sue osservazioni di mercoledì

I Coldman sono usciti con un album nel 2017 chiamato My D**k Works Fine e ha anche un EP chiamato I am ap***y

Naturalmente, come Beyonces Lemonade a Jay Z, ha lasciato la porta aperta per un exs follow-up No, It Doesnt, ha detto Bret Woolbright.

Un altro ha affermato: Mi chiedo se Laura Ingraham gli dirà di stare zitto e fare musica. ??

I testi di My D**k Works Fine, sono piuttosto espliciti e potrebbero essere visti come controversi.

Gli utenti dei social media hanno rapidamente insistito sulla carriera hip-hop degli studenti dopo che il fondatore di The Black List, Franklin Leonard, ha condiviso il collegamento

Cerco di girarlo a destra ma non allento mai la manopola, dice nell'Intro dell'album. Cerco di farcela ma la mia vita non è un kebab.

Nella sua canzone I Cant Fart Around You, Hughes parla di come non riesce a cagare senza prendere il suo iPhone.

Per il video musicale della sua canzone Fake, Coldman corre per New York in mutande e ad un certo punto dice che Gesù Cristo è fuori di testa.

Naturalmente, come Beyonces Lemonade a Jay Z, ha lasciato la porta aperta per un exs follow-up No, It Doesnt, ha detto Bret Woolbright

Per il video musicale della sua canzone Fake, Coldman corre per New York in mutande e ad un certo punto dice che Gesù Cristo è fottuto

Lo scrittore ha anche un EP chiamato I am ap***y.

Hughes è diventato rapidamente un punto di discussione dopo essere stato una delle poche voci dissenzienti all'HR 40 e all'audizione Path to Restorative Justice tenuta mercoledì dalla sottocommissione per la costituzione, i diritti civili e le libertà civili dei comitati giudiziari della Camera.

HR 40 è un disegno di legge che cercherebbe di formare una commissione che studierebbe le riparazioni e come implementarle con successo per gli afroamericani.

Hughes è stata una delle poche voci dissenzienti all'udienza HR 40 e Path to Restorative Justice

Nelle sue osservazioni di apertura, Hughes ha dichiarato che le sue dichiarazioni non avevano lo scopo di ridurre al minimo l'orrore e la brutalità della schiavitù e di Jim Crow e ha aggiunto che il mancato pagamento delle riparazioni direttamente agli schiavi liberati dopo la guerra civile è stata una delle più grandi ingiustizie mai perpetrate dal governo degli Stati Uniti.

Lo studente universitario poi condanna il disegno di legge per essersi concentrato troppo sul nostro desiderio di aggiustare il passato e aver speso troppo per un linguaggio come la schiavitù e non per argomenti di oggi come l'incarcerazione o l'omicidio per quanto riguarda i giovani neri.

Ma la folla ha poi iniziato a fischiare Hughes quando ha menzionato che la Camera dei rappresentanti e il Senato si erano già scusati formalmente per la schiavitù e Jim Crow (nel 2008 e nel 2009).

I neri non hanno bisogno di altre scuse. Abbiamo bisogno di quartieri più sicuri e di scuole migliori, ha aggiunto. Abbiamo bisogno di un sistema di giustizia penale meno punitivo. Abbiamo bisogno di assistenza sanitaria a prezzi accessibili. E nessuna di queste cose può essere ottenuta attraverso riparazioni per la schiavitù.

I membri del pubblico hanno fischiato Hughes mentre descriveva come le riparazioni avrebbero diviso ulteriormente il paese

Hughes ha riconosciuto che la sua testimonianza avrebbe strofinato la gente nel modo sbagliato, con molti che lo percepivano come un repubblicano quando ha votato solo per i Democratici. Ha accettato che i repubblicani e l'altra metà del paese avrebbero contestato il fatto che si fosse allontanato da lì.

Disse: Ecco come siamo diventati sospettosi l'uno dell'altro. Ecco come siamo divisi come nazione.

Hughes ha continuato: Se dovessimo pagare le riparazioni oggi, divideremmo ulteriormente il paese, rendendo più difficile costruire le coalizioni politiche necessarie per risolvere i problemi che devono affrontare i neri oggi.

Insulteremmo molti neri americani mettendo un prezzo alla sofferenza dei loro antenati; e trasformeremmo il rapporto tra neri americani e bianchi americani da una coalizione in una transazione da un'unione tra cittadini in una causa tra querelanti e imputati.

Lo scrittore offre quindi che gli unici neri americani che dovrebbero ottenere riparazioni sono quelli che sono effettivamente cresciuti sotto Jim Crow e sono stati direttamente danneggiati dalla cittadinanza di seconda classe.

Le leggi di Jim Crow furono ribaltate nel 1965, appena 54 anni fa.

Sebbene non fosse favorevole alle riparazioni, Hughes ha detto che credeva che le persone che sono state colpite da Jim Crow dovessero riceverle. Le leggi di Jim Crow furono ribaltate nel 1965, appena 54 anni fa

Il presidente della sottocommissione Steve Cohen ricorse a battere il martelletto mentre gli spettatori continuavano a fischiare Hughes, dicendo loro di rilassarsi, rilassarsi, rilassarsi, rilassarsi! Era presuntuoso, ma ha ancora il diritto di parlare, ha aggiunto Cohen

Hughes ha continuato a chiamare un errore i pagamenti a tutti i discendenti degli schiavi.

Le riparazioni, per definizione, sono date solo alle vittime. Quindi nel momento in cui mi dai riparazioni, mi hai trasformato in una vittima senza il mio consenso, ha detto.

Non solo: hai fatto un terzo dei neri americani che costantemente votano contro le riparazioni delle vittime senza il loro consenso, e i neri americani hanno combattuto troppo a lungo perché il diritto di definirsi si potesse parlare in modo così condiscendente.

Le riparazioni, per definizione, sono date solo alle vittime. Quindi nel momento in cui mi dai riparazioni, mi hai trasformato in una vittima senza il mio consenso Coleman Hughes

Mentre i fischi continuavano, Hughes concluse con: La domanda non è cosa l'America mi deve in virtù dei miei antenati, la domanda è cosa tutti gli americani devono l'un l'altro in virtù del fatto di essere cittadini della stessa nazione..

E l'obbligo della cittadinanza non è transazionale. Non dipende dall'ascendenza. Non scade mai e non può essere ripagato. Per tutti questi motivi, il disegno di legge HR 40 è un errore morale e politico.

Il presidente della sottocommissione Steve Cohen ricorse a battere il martelletto mentre gli spettatori continuavano a fischiare Hughes, dicendo loro di rilassarsi, rilassarsi, rilassarsi, rilassarsi!

Era presuntuoso, ma ha ancora il diritto di parlare, ha aggiunto Cohen.

Su Twitter, le critiche sono continuate con molti che hanno accusato Hughes di essere disinformato e ipocrita nella sua posizione di non supportare le riparazioni ma di volerle poi per quelle effettuate da Jim Crow.

Su Twitter, le critiche sono continuate con molti accusando Hughes di essere disinformato e ipocrita nella sua posizione di non sostenere le riparazioni ma di volerle poi per quelle effettuate da Jim Crow

Coleman Hughes è un piccolo zio Ruckusish., ha detto Yesha Callahan, una scrittrice di Essence, alludendo a un personaggio della sitcom animata americana The Boondocks

Coleman Hughes, la tua esperienza personale e l'istruzione Ivy League non sono la norma per la maggior parte degli afroamericani, ha affermato un utente. Sei più che benvenuto a rifiutare le riparazioni, ma non puoi fare quella richiesta per la maggior parte degli afroamericani che vivono sotto il peso dell'eredità della schiavitù.

Coleman Hughes è un piccolo zio Ruckusish., ha detto Yesha Callahan, una scrittrice di Essence, alludendo a un personaggio della sitcom animata americana The Boondocks.

Vann R Newkirk II ha aggiunto: La cosa più folle della testimonianza di Coleman Hughess è che, a quanto pare, è a favore delle riparazioni.

Ora che ho tempo per pensarci, approvare le riparazioni per le persone che erano in vita durante Jim Crow non è una posizione contro le riparazioni! E in qualche modo distrugge tutti gli altri suoi argomenti contro le riparazioni!

Va bene, solo per oggi, chiamare Coleman Hughes un procione, ha affermato il comico Rae Sanni. Sta discutendo contro le riparazioni su Juneteenth. È Cooneman Hughes fino a mezzanotte, ora solare del Pacifico.

Christoph Mergenson ha dichiarato: Curiosità per Coleman Hughes: possiamo affrontare le riparazioni per la schiavitù, Jim Crow, e i suoi effetti in corso, E realizzare cose come la riforma della giustizia penale e una migliore assistenza sanitaria, anche se capiamo che ciò potrebbe non adattarsi bene ai suoi mecenati conservatori. #Giugno #HR40

Coleman Hughes è ciò che accade ai genitori che desiderano così tanto il meglio per il proprio figlio da trasferirsi in periferia; scuole private; e spesso li allontana dagli altri ragazzi di colore, ha dichiarato Ty Campbell. Conosco molti di questi ragazzi che ora sono adulti.

Un altro utente ha detto: Vale la pena notare che uno degli argomenti addotti da Coleman Hughes nella sua testimonianza al Congresso contro le riparazioni secondo cui un già ricco discendente di schiavi ne trarrebbe un vantaggio ingiusto è simile a uno degli argomenti schierati contro il perdono del prestito studentesco.