Seleziona una pagina

La famosa artista di striptease Gypsy Rose Lee si toglie con sicurezza la vestaglia trasparente e i shimmies con un vestito dorato per fare il tifo per gli uomini nei filmati personali ottenuti esclusivamente da DailyMailTV.

L'intrattenitrice burlesque, famosa in tutto il mondo per la sua recitazione, sorride mentre si dirige verso la telecamera prima di iniziare a strappare gli spilli che tengono insieme il suo vestito sottilissimo.

Si gira e lascia che la lingerie le cada sui fianchi, girando con orgoglio verso la telecamera per rivelare il suo torso nudo, i suoi seni appena coperti dalle braccia.

In un altro video personale, Gypsy ride e assorbe gli applausi dalla folla mentre scuote e fa roteare uno scialle, mentre gli uomini le gridano di toglierlo.

Il figlio di Gypsy, Erik Lee Preminger, ha condiviso i video dal suo archivio personale con DailyMailTV, mentre ha presentato in anteprima il suo nuovo documentario su sua madre, At Home and on the Road with Gypsy Rose Lee a Los Angeles mercoledì.

La famosa artista di striptease Gypsy Rose Lee viene vista spogliarsi civettuosamente e luccicare per gli uomini in video personali ottenuti esclusivamente da DailyMailTV

L'intrattenitrice burlesque, famosa in tutto il mondo per la sua recitazione, sorride mentre si dirige verso la telecamera prima di iniziare a strappare gli spilli che tengono insieme il suo vestito sottilissimo. Si gira e lascia che la lingerie le cada sui fianchi, tornando indietro verso la telecamera per rivelare il suo busto, i suoi seni appena coperti dalle braccia

Il figlio di Gypsy, Erik Lee Preminger, ha condiviso i video dal suo archivio personale con DailyMailTV, mentre ha presentato in anteprima il suo nuovo documentario su sua madre At Home and on the Road with Gypsy Rose Lee a Los Angeles mercoledì

L'evento è stato ospitato all'Hollywood Heritage Museum e dopo la proiezione Preminger, 74 anni, si è unito alla star del burlesque Dita Von Teese, che ha citato Gypsy come una delle sue ispirazioni, per un Q&A.

Preminger è l'unico figlio di Gypsy ed è stato costantemente al suo fianco fino all'età di 17 anni, viaggiando con lei ai concerti e aiutandola a cambiare tra un atto e l'altro nel backstage.

Quando fu abbastanza grande per lavorare con una macchina da presa, iniziò a filmare Gypsy a casa nella sua villa nell'Upper East Side, esibendosi sul palco, girando l'Europa su una Rolls-Royce, interagendo con le celebrità, rilasciando interviste e rari momenti di tranquillità familiare creando un vasto archivio della vita straordinaria di sua madre.

Ha preso i video e li ha compilati, montati e trasformati nel suo documentario.

Un'altra clip condivisa da Preminger con DailyMailTV, mostra Gypsy nel suo talk show televisivo del 1965, Gypsy.

Seduta su una sedia, racconta la storia dell'incontro con uno degli attori della Golden Age di Hollywood, Spencer Tracy.

Gypsy ricorda di aver visitato la sua amica, modella e attrice Fanny Brice negli MGM Studios, che l'ha presentata a Tracy, con grande gioia di Gypsy.

Ma la settimana successiva, Tracy non ricordava di aver incontrato Gypsy quando l'ha incontrata di nuovo in studio. La stessa cosa è successa poche settimane dopo, con Tracy che si è presentata a lei per la terza volta.

Ridendo, Gypsy dice al suo pubblico: Quindi l'ho lasciato andare, questo è il corso per me, la storia della mia vita.

Ma sei mesi dopo, a New York, Gypsy fa un'apparizione in una discoteca buia con gli amici quando sente una voce familiare che grida il suo nome dall'altra parte della stanza.

Un'altra clip condivisa da Preminger con DailyMailTV, mostra Gypsy nel suo talk show televisivo del 1965, Gypsy (nella foto). Seduta su una sedia, racconta la storia dell'incontro con uno degli attori della Golden Age di Hollywood, Spencer Tracy

Preminger è l'unico figlio di Gypsy (nella foto insieme) ed è stato al suo fianco fino all'età di 17 anni, viaggiando con lei ai concerti e aiutandola a cambiare dietro le quinte. Quando fu abbastanza grande per lavorare con una macchina da presa, iniziò a filmare Gypsy a casa nella sua villa nell'Upper East Side e ad esibirsi sul palco creando un vasto archivio della straordinaria vita di sua madre.

Alla proiezione del suo nuovo documentario, ospitato all'Hollywood Heritage Museum, c'era la star del burlesque Dita Von Teese (nella foto con Preminger mercoledì). Si è unita a Preminger per una sessione di domande e risposte dopo il film

Ha detto: Mi guardo intorno perché la voce è familiare, sai che è una voce ben nota. Nel retro di questa cantina imbottita c'è Spencer Tracy.

I miei amici sono così colpiti, Gyp è Spencer Tracy, lo conosci?

Gypsy ridacchia e dice al suo pubblico: Sono andato Ciao Spence! mentre la folla ride con lei.

La leggendaria interprete è nata l'8 gennaio 1911 a Seattle, come Rose Louise Hovick. Ha iniziato nel mondo dello spettacolo in parte grazie a sua sorella, attrice e ballerina June Havoc, il cui vero nome era Ellen June Evangeline Hovic.

June ha supportato Gypsy e sua madre cantando, ballando e recitando, con Gypsy che si è unita, dopo che la loro madre Rose ha divorziato dal suo secondo Judson Brennerman.

Ma nel 1928, June scappò e fuggì con un collega ballerino.

Gli zingari che cantano e ballano non potevano sostenere l'atto da soli, quindi si è rivolta al burlesque all'età di 16 anni per fare soldi.

Mia madre ha sempre detto che ha iniziato a spogliarsi attraverso la strada della fame, ha detto Preminger in precedenza a DailyMail.com. Ma alla fine ha trovato qualcosa in cui era brava.

Ci sono molte versioni del motivo per cui ha scelto di chiamarsi Gypsy e mia madre non si sarebbe mai impegnata in una.

È nata con una membrana che avvolge la testa del bambino quando esce dall'utero, il che si diceva significasse che aveva la capacità di vedere il futuro.

Leggeva le foglie di tè e le carte anche da bambina, quindi suppongo che fosse conosciuta come Gypsy molto prima di diventare Gypsy Rose Lee.

La leggendaria interprete è nata l'8 gennaio 1911 a Seattle, come Rose Louise Hovick. Ha iniziato in parte con sua sorella attrice e ballerina June Havoc, il cui vero nome era Ellen June Evangeline Hovic. Nella foto: zingara come una bambina di 10 anni, con indosso un cappello piumato e in posa con la mano sul fianco, circa 1924

Mia madre ha sempre detto che ha iniziato a spogliarsi attraverso la strada della fame, ha detto Preminger in precedenza a DailyMail.com. Ma alla fine ha trovato qualcosa in cui era brava. Nella foto: Gypsy riceve una stella da $ 10 strappata dalla sua rete nuda dal ricco magnate William Rhinelander Stewart durante il suo spettacolo per raccogliere fondi per la British War Relief Society nel 1941

Ma la sua popolarità non era solo dovuta alla sua figura straordinaria e al suo bell'aspetto, era la sua capacità di lavorare con il pubblico. La recitazione di mia madre era comica piuttosto che sexy, ha detto Preminger. Si è spogliata ma non ha mai mostrato al pubblico la sua completa nudità. Era famosa per le prese in giro; potrebbe passare 45 minuti a togliersi un guanto. Era nota per il suo spirito e per il suo corpo. Nella foto: Gypsy davanti alla roulotte del suo camerino nel maggio 1949, Memphis, Tennessee

Entro un anno dal suo spogliarello di debutto, Gypsy era da headliner al Minskys, il club di burlesque più sfacciato e popolare di New York.

Ma la sua popolarità non era solo dovuta alla sua figura straordinaria e al suo bell'aspetto, era la sua capacità di lavorare con il pubblico.

La recitazione di mia madre era comica piuttosto che sexy, ha detto Preminger. Si è spogliata ma non ha mai mostrato al pubblico la sua completa nudità.

Era famosa per le prese in giro; potrebbe passare 45 minuti a togliersi un guanto. Era nota per il suo spirito e per il suo corpo.

Anche se ha cercato di espandersi, scrivendo due gialli e recitando in una manciata di film di Hollywood, Gypsy ha continuato con la sua routine di burlesque fino all'età di 42 anni. Preminger è nata nel 1944 quando Louise aveva 33 anni.

Anche se Preminger dice che non avrebbe voluto essere cresciuto in nessun altro modo, ha avuto dei problemi con sua madre, morta di cancro all'età di 59 anni nel 1970, incluso il non dirgli chi fosse il suo vero padre fino all'età di 17 anni.

Preminger ha detto che fino a quando non ha appreso la verità, ha sempre creduto che suo padre fosse l'attore del secondo marito di Gypsy, Alexander Kirkland, che si era separato da Gypsy poco prima della sua nascita.

Preminger iniziò la sua scoperta quando Gypsy si rifiutò di comprargli un'auto, quindi si rivolse a Kirkland.

Anche se Preminger dice che non avrebbe voluto essere cresciuto in nessun altro modo, ha avuto qualche lamentela con sua madre, morta di cancro all'età di 59 anni nel 1970, incluso il non dirgli chi era il suo vero padre fino all'età di 17 anni.

Preminger ha detto che fino a quando non ha appreso la verità ha sempre creduto che suo padre fosse l'attore del secondo marito di Gypsy, Alexander Kirkland, che si era separato dall'intrattenitore poco prima della sua nascita. Ma Gypsy in seguito ha rivelato che suo padre era il produttore cinematografico Otto Preminger (nella foto insieme)

Preminger ha detto a Fox News in una recente intervista: Sono andato dall'uomo il cui nome era sul mio certificato di nascita, che ho capito essere mio padre, anche se ho già sentito alcune voci. Gli ho chiesto dei soldi per comprare una macchina.

Stavo vedendo un terapeuta in quel momento e la prossima volta che ho visto il mio terapeuta ha detto che il signor Kirkland voleva che sapessi che non era mio padre e che non poteva darmi una macchina. Quindi questo ha fatto girare la palla.

Preminger tornò subito da sua madre e le chiese chi fosse il suo vero padre.

La star dello spogliarello ha risposto con un secco Non sono affari tuoi.

Alla fine ha rivelato che suo padre era il produttore cinematografico Otto Preminger, ma ha fatto promettere a Preminger di non contattarlo.

Dopo aver lasciato il college, Preminger si arruolò nell'esercito e mentre era lì Otto, dopo aver sentito che suo figlio sapeva chi era, si mise in contatto e i due si avvicinarono, con Otto che adottò legalmente Preminger nel 1970 lo stesso anno in cui Gypsy morì di cancro. Otto, affetto da demenza, morì nel 1986.

Preminger ha anche combattuto con Gypsy per i soldi, dato che avrebbe sfoggiato auto di lusso ma odiava comprare vestiti e libri per lui, credendo che avrebbe dovuto guadagnarsi i soldi da solo.

Ha detto: proveniva da un ambiente in cui ci si aspettava che tutti contribuissero ed è quello che si aspettava da me dall'età di circa cinque anni. Mi ha infastidito per molto tempo. Non ho mai finito il college perché litigavamo sul pagamento delle tasse.

Ma Preminger adorerà sempre sua madre, aggiungendo: sono la persona più fortunata che conosco.

Ho avuto una vita che è stata benedetta dalla nascita. È ancora benedetto, mi sento così fortunato in ogni fase.

Non che non ci siano stati momenti difficili guardando indietro. Dio sa che lo erano. Ma se fossi nato in un'altra famiglia, di certo non avrei avuto la vita che ho vissuto.