Seleziona una pagina

Simon Milliner si è presentato in un appartamento nella parte occidentale di Sydney con una bottiglia di vino e un piano per violentare una ragazza di 11 anni sfruttata da sua madre

Questa settimana un pedofilo ha subito una riduzione della pena detentiva dopo aver detto a un tribunale che la sua schiacciante condanna a cinque anni avrebbe potuto lasciarlo con un senso di disperazione.

Simon Milliner, 47 anni, stava portando una bottiglia di vino quando si è presentato a Sydney a casa di una donna con cui aveva condiviso online fantasie sessuali vili.

Milliner pensava di frequentare l'appartamento di Sarah Westmead per violentare sua figlia di 11 anni quella notte di martedì circa tre anni fa.

Aveva inviato alla donna eccitati messaggi Skype per mesi e le aveva persino pubblicato un sex toy.

Ho un letto grande, possiamo stare tutti rannicchiati, ha scritto l'uomo in un messaggio.

Ma quando Millner è arrivato a bussare alla porta di un appartamento di mattoni il 5 aprile 2016, è rimasto sbalordito nello scoprire che c'erano agenti di polizia del New South Wales alla porta.

Non aveva idea di aver sempre parlato con investigatori sotto copertura, né che le sue impronte digitali fossero su tutto il vibratore che aveva spedito direttamente agli investigatori di Strike Force Trawler.

Allarmato, Milliner ha cercato di fuggire in un condominio vicino, ha abbandonato la sua bottiglia di vino e in seguito ha affermato con poca convinzione alla polizia che era lì per impedire a una madre di sfruttare suo figlio.

Quella farsa ora è finita. Milliner, un produttore di aerei elettrici, si è dichiarato colpevole di due accuse ed è stato condannato a cinque anni di carcere l'anno scorso. Ma in una decisione pubblicata lunedì, la Corte d'appello penale ha ridotto di un anno la pena detentiva.

Ufficiali in guanti portano via Simon Milliner dall'unità di Westmead dove si è presentato con una bottiglia di vino e vili fantasie di violentare un bambino

Gli avvocati di Milliners erano andati in tribunale per sostenere che le sue pene detentive per le sue due accuse erano manifestamente eccessive.

Le loro ragioni includevano che era stato incoraggiato a partecipare a un sito web fantasy da un agente sotto copertura, che nessun bambino era mai esistito, non aveva precedenti penali e aveva subito un disturbo da stress post-traumatico a causa di abusi nella sua famiglia all'inizio della sua vita.

I suoi avvocati hanno sostenuto che il giudice della condanna aveva commesso un errore nel calcolare la condanna totale di Milliners per le sue due accuse. La modista si era dichiarata colpevole dei reati di aver tentato di procurarsi un figlio per fare sesso e di aver viaggiato per incontrare un bambino che aveva accarezzato, è stato detto alla corte.

Milliner, di Leichhardt, è stato condannato a un periodo minimo di cinque anni di non libertà condizionale, ma i suoi avvocati hanno sostenuto che la sentenza lo ha punito due volte, perché i due crimini si sovrapponevano.

Il caso dell'accusa originale includeva messaggi sessualmente espliciti sullo stupro della ragazza e sull'aver fatto sesso con la madre così vili da non poter essere pubblicati.

Ha anche inviato alla madre una sua foto nuda.

Durante il suo arresto, Milliner ha cercato di fuggire in un condominio vicino, ha abbandonato la sua bottiglia di vino e in seguito ha affermato a malincuore alla polizia di essere lì per impedire a una madre di sfruttare suo figlio

Gli investigatori hanno quindi perquisito la zona alla ricerca di una bottiglia di vino che Milliner ha smaltito dopo aver visto la polizia presso l'unità

Gli avvocati difensori di Milliners hanno affermato che aveva mostrato rimorso e vergogna e hanno sostenuto alla Corte d'appello penale che la sua condanna era stata accumulata, o calcolata, sbagliata

La difesa aveva consegnato al giudice della sentenza lettere di sostegno da parte della famiglia, oltre a una nota di un volontario della prigione di Hillsong che diceva che ora è un cristiano impegnato con rimorso per quello che ha fatto.

Ora è un cristiano impegnato che intende continuare a fornire sostegno ad altri detenuti, oltre a continuare con questa fede cristiana dopo il suo rilascio dalla custodia, è stato detto alla corte.

In appello, la difesa ha sostenuto che la condanna a cinque anni originale di Milliner potrebbe essere schiacciante in quanto se ne andrà (Milliner) con un senso di disperazione e distruggerà ogni aspettativa di una vita utile dopo il rilascio.

I pubblici ministeri della corona hanno convenuto che la condanna totale calcolata dei giudici era significativa, ma non c'erano stati problemi nella sua ampia discrezione di condanna. Sostenevano che le sue due accuse fossero distinte, una relativa alle conversazioni online e un'altra alla sua adescamento presentandosi all'appartamento.

La giuria si è dichiarata favorevole all'argomento Milliners e ha annullato la sua condanna originale, riducendo la sua pena detentiva da cinque anni a quattro.

Con il tempo scontato, Milliner potrà beneficiare della libertà condizionale nell'aprile del prossimo anno.