Seleziona una pagina

L'amante di lunga data di Pablo Escobar sta ancora una volta parlando allo show Netflix Narcos per come è stata interpretata nella serie.

La mia interpretazione in Narcos è quella di una giornalista criminale e corrotta che alla fine viene torturata e uccisa, ha detto Virginia Vallejo, che è ancora molto viva, in un'intervista al Daily Mirror.

Lo scopo della sceneggiatura era diffamarmi brutalmente e violentarmi davanti a milioni di persone.

Vallejo, che ha incontrato Escobar quando era una giornalista televisiva, non ha avuto altro che elogi per Loving Pablo, un nuovo film sulla sua relazione con il signore della droga con Penelope Cruz e Javier Bardem.

Quel film, la cui data di uscita è stata posticipata più volte, è basato sul suo stesso libro di memorie, Loving Pablo, Hating Escobar.

Fumo pazzo: il mio ritratto in Narcos è come un pervertito e un giornalista criminale e corrotto che alla fine viene torturato e ucciso, ha detto Virginia Vallejo (sopra), l'amante di Pablo Escobars

Abbassa il microfono: Ha aggiunto: Lo scopo della sceneggiatura era di diffamarmi brutalmente e violentarmi di fronte a milioni di persone (un personaggio basato su Vallejo ed Escobar in Narcos sopra)

Grande fan: Vallejo non ha avuto altro che elogi per Loving Pablo, un nuovo film sulla sua relazione con il signore della droga che vede Penelope Cruz nei panni dell'ex conduttrice televisiva (Cruz e Javier Bradem in Loving Pablo)

Vallejo ha rivelato per la prima volta la sua relazione con Escobar in quel libro, pubblicato nel 2006 e da allora tradotto in oltre 15 lingue.

In un'intervista dell'anno scorso ha parlato del primo incontro con Escobar, affermando: Quando è iniziata la relazione, ha pensato di poter diventare un leader politico e l'ho accompagnato alle riunioni e mi ha detto che sarei stata la sua Manuelita [l'amante di Simn Bolvars ].

Pensavo di poter essere l'amante di un leader che aveva compassione per questa gente sofferente e povera.

Vallejo ha detto in un'intervista, con El Mundo, che la ricchezza di Escobar non le interessava in quel momento.

Non mi interessavano i lussi perché da piccola ho avuto una vita elegante. La mia famiglia, molto aristocratica, una delle più ricche della Colombia, mi ha educato come una principessa, in stile inglese. E così bella, l'alta società, ovviamente senza uscire con uomini che non erano i più potenti o i più belli, ha detto Vallejo.

Pablo mi ha fatto dei regali che qualsiasi miliardario fa alla sua ragazza: un portafoglio di coccodrillo, un viaggio. Immagino che Trump abbia dato a Melania dei portafogli.

Twins: quel film, la cui data di uscita è stata posticipata più volte, è basato sul suo stesso libro di memorie, Loving Pablo, Hating Escobar (Vallejo a sinistra, Cruz a destra).

In seguito ha dichiarato: Volevo dimostrargli che lo amavo per lui, non per i suoi soldi. Ecco perché mi rispettava.

Quella storia d'amore è stata tuttavia offuscata da Narcos, con Vallejo che ha affermato di non avere idea che Escobar fosse coinvolto nel traffico di droga all'inizio.

Ha anche contestato il modo in cui è stata raffigurata sua moglie e l'attrice che ha interpretato il personaggio che sostiene sia basato su di lei, di nome Valeria Velez.

Hanno assunto un messicano [imprecazione] con un corpo da travestito per interpretare il mio ruolo. Mi hanno presentato come un depravato, complice di terribili rapimenti e corruzione di politici, ha detto Vallejo.

Non ha niente a che fare con la mia vita. Mi hanno trasformato nel cattivo e nella moglie di Escobar, nella bella, nella contadina, nell'innocente, come nelle telenovele. Ma la Tata [moglie di Pablos] e suo figlio sono una famiglia oscura che sta diventando sempre più pazza ogni giorno.

Vallejo ha detto che la sua relazione con Escobar si è inasprita quando è diventato più violento, e alla fine è entrata nella protezione dei testimoni ed è stata trasferita negli Stati Uniti, dove ora vive in Florida.

Maggiori informazioni su DailyMail.co.uk

  • Categorie
  • Tag

Notizia