Seleziona una pagina

Rami Malek ha rivelato che aveva bisogno di essere rassicurato che il suo personaggio non sarebbe stato collegato a un atto di terrorismo prima di accettare il suo ruolo di cattivo nel film Bond 25, attualmente senza titolo.

La star di Mr Robot, che ha ricevuto un Oscar all'inizio di quest'anno per la sua interpretazione di Freddie Mercury in Bohemian Rhapsody, ha ammesso di aver dovuto pensarci due volte prima di accettare il suo prossimo ruolo.

L'attore, 38 anni, di origini egiziane, ha affermato di aver bisogno di una garanzia dal regista americano Cary Fukunaga che il suo personaggio non sarebbe un terrorista di lingua araba.

Il prossimo cattivo di Bond: Rami Malek ha rivelato che aveva bisogno di essere rassicurato che il suo personaggio non sarebbe stato collegato a un atto di terrorismo prima di accettare il suo ruolo di prossimo cattivo di Bond

In un'intervista a The Mirror, l'attore ha condiviso che, in quanto americano-egiziano, non desiderava intrattenere l'idea che il suo personaggio fosse un fondamentalista religioso.

Parlando al giornale ha detto: È un grande personaggio e sono molto eccitato. Ma questa era una cosa di cui ho discusso con Cary.

Ho detto, non possiamo identificarlo con alcun atto di terrorismo che rifletta un'ideologia o una religione. Non è qualcosa che intrattenerei, quindi se è per questo che sono la tua scelta, allora puoi escludermi.

Ma quella chiaramente non era la sua visione. Quindi è un tipo molto diverso di terrorista.

Uno da guardare: l'ultimo film di Bond vede 007 (Daniel Craig) tornare in servizio attivo in una missione per salvare uno scienziato rapito. Rami interpreta il cattivo principale della storia

L'ultimo film di Bond vede 007 (Daniel Craig) vivere una vita tranquilla in Giamaica dopo aver lasciato il servizio attivo prima che Felix si presenti a chiedere aiuto in una missione per salvare uno scienziato rapito.

Rami interpreta il cattivo principale della storia.

Ha promesso che non darà un passaggio facile a Mr Bond nell'esplosivo capitolo successivo del franchise, quando è apparso dal vivo tramite collegamento video durante una sessione di domande e risposte sul cast nella tenuta di Goldeneye Ian Flemings a Oracabessa Bay, sulla costa settentrionale della Giamaica.

Premio Oscar: Rami, di origini egiziane, ha affermato di aver bisogno di una garanzia che il suo personaggio non sarebbe un terrorista di lingua araba

È stato ben raccontato come la produzione abbia colpito una serie di dossi sulla strada, in parte a causa di Craig che ha subito un infortunio alla caviglia durante le riprese e di altri impegni di Maleks per le riprese.

Il cast comprende anche Naomie Harris, Lea Seydoux, Lashana Lynch, Ana de Armas, Ralph Fiennes e Ben Whishaw.

Nonostante le battute d'arresto delle riprese, Bond 25 dovrebbe ancora uscire nei cinema negli Stati Uniti il ​​3 aprile 2020 e l'8 aprile 2020 nel Regno Unito.

Il film sarà probabilmente la quinta e ultima volta che Craig interpreterà il ruolo iconico.

Frontman dei Queen: Rami ha ricevuto un Oscar all'inizio di quest'anno per la sua interpretazione di Freddie Mercury in Bohemian Rhapsody

Rami, nato a Los Angeles nel 1981 dai genitori Said e Nelly Abdel-Malek, ha già discusso di come sia cresciuto parlando arabo in casa.

I suoi genitori, che sono cristiani copti, sono emigrati dal Cairo, in Egitto, nel 1978, per iniziare una nuova vita in America.

In un'intervista con GQ Magazine all'inizio di quest'anno Rami ha condiviso come la sua eredità fosse vicina al suo cuore e sia rimasta il tessuto stesso di chi era.

Ha detto alla rivista: non è stata rimossa la prima o la seconda generazione. Sono egiziano. Sono cresciuto ascoltando musica egiziana. Amavo Umm Kulthum. Amavo Omar Sharif. Questa è la mia gente.

Mi sento così meravigliosamente legato alla cultura e agli esseri umani che esistono lì. Riconosco di avere un'esperienza diversa, ma sono così innamorato e intrecciato con la cultura egiziana. È il tessuto di chi sono.

Foto di famiglia: Rami (nella foto con la mamma Nelly Malek, la sorella Jasmine Malek e il fratello Sami Malek) è nato a Los Angeles nel 1981

Madre e figlio: i genitori di Ramis Said e Nelly Abdel-Malek sono emigrati dal Cairo, in Egitto, nel 1978, per iniziare una nuova vita in America. Nella foto: Sami Malek (a sinistra) e Nelly Malek (al centro)

Rami ha anche ammesso che, in quanto attore di origini mediorientali, Hollywood si è affrettato a inserirlo in ruoli stereotipati particolari.

Tuttavia, dopo aver interpretato il ruolo dell'attentatore suicida Marcos Al-Zacar nel dramma d'azione 24, Rami ha deciso che doveva tracciare una linea con i suoi agenti e rifiutarsi di interpretare personaggi arabi o mediorientali in una luce negativa.

Ha aggiunto: In passato era tipo, Oh beh, è ​​un terrorista accettabile! È un terrorista accessibile! Ma dopo averlo fatto mi sono detto, sai una cosa? Cazzate**. Non più. Non è così che lo voglio.

Rami, che ha ottenuto il plauso della critica nei panni del socialmente imbarazzante Elliot Alderson nel dramma televisivo distopico Mr Robot, da allora ha preso d'assalto Hollywood e recentemente ha assunto il ruolo da protagonista del frontman dei Queen Freddie Mercury.

Il suo ruolo gli è valso un Oscar come miglior attore al 91esimo Oscar nel 2019.

Attentato suicida: dopo aver interpretato il ruolo dell'attentatore suicida Marcos Al-Zacar nel dramma d'azione 24, Rami ha deciso che doveva tracciare una linea con i suoi agenti

Dopo aver ricevuto il suo Oscar Rami ha detto al pubblico: Penso a come sarebbe stato dire al piccolo babà Rami che un giorno questo potrebbe succedergli e penso che la sua piccola mente dai capelli ricci sarebbe sconvolta.

Quel ragazzo stava lottando con la sua identità, stava cercando di capire se stesso e penso che chiunque stia lottando con la loro e cercando di scoprire la propria voce ascoltasse che abbiamo fatto come film su un uomo gay, un immigrato che ha vissuto la sua vita solo scusandosi se stesso e il Il fatto che io stia celebrando lui e la sua storia con te stasera è la prova che desideriamo ardentemente storie come questa.

Sono figlio di immigrati dall'Egitto, sono un americano di prima generazione e parte della mia storia viene scritta proprio ora e non potrei essere più grato a tutti voi che avete creduto in me.

Il ruolo di Queen: Ramis gli è valso un Oscar come miglior attore al 91esimo Oscar nel 2019