Seleziona una pagina

L'assistente preside di Staten Island, ora indagata per uno sfogo razzista su Facebook sui privilegi, è stata vista martedì fuori casa mentre dava cibo a una donna di colore mentre suo marito raccoglieva bottiglie riciclabili per la donna.

Deborah Morse-Cunningham, 48 anni, è sotto inchiesta per un post su Facebook in cui affermava che le persone che vivevano in alloggi sovvenzionati e che avevano tutti i figli che volevano erano privilegiate.

Molti lo hanno ritenuto razzista e hanno dedotto che stesse parlando di persone di colore. Non ha fatto alcun riferimento alla razza nel post.

Altri hanno sostenuto le sue osservazioni e si sono detti stanchi delle persone che approfittano del sistema. Hanno affermato che più bianchi che neri hanno chiesto l'aiuto del governo e hanno detto che Morse-Cunningham è stata coraggiosa per aver nuotato controcorrente con il suo posto.

Cunningham ha ora cancellato il post ed è indagato dal Dipartimento dell'Istruzione di New York. La scuola ha inviato un'e-mail ai genitori definendo le sue parole altamente inappropriate.

Deborah Morse-Cunningham, nella foto fuori dalla sua casa di Staten Island martedì sera, mentre migliaia di persone chiedevano il suo licenziamento dal suo lavoro di insegnante per un post che dicevano fosse razzista

Morse-Cunningham (a sinistra nella sua foto sul sito web delle scuole) ha pubblicato questo su Facebook la scorsa settimana (a destra). Da allora è stato rimosso

Morse-Cunningham ha dato un vassoio di cibo a una donna afroamericana che stava raccogliendo lattine nel suo quartiere

Il marito della donna è poi uscito dalla loro casa e ha consegnato alla donna sacchi di bottiglie di birra vuote da riciclare in contanti

Il marito di Morse-Cunningham, Brian, porta bottiglie di birra vuote alla donna affinché le riciclasse in contanti

La donna è raffigurata mentre lascia la proprietà con un vassoio di cibo e le bottiglie di birra

Martedì notte, Morse Cunningham e suo marito Brian sono stati visti fuori dalla loro casa, mentre consegnavano un vassoio di cibo e alcune bottiglie in sacchetti di plastica a una donna che stava raccogliendo lattine e materiali riciclabili dalla loro spazzatura.

Non ha rilasciato alcuna dichiarazione pubblica da quando il post è diventato virale. Nel suo post, ha scritto: Cos'è il privilegio?

Privilege indossa scarpe da ginnastica da $ 200 quando non hai mai avuto un lavoro. Privilege indossa cuffie Beats da $ 300 mentre vive con l'assistenza pubblica.

Il privilegio è vivere in alloggi pubblici sovvenzionati dove non hai una bolletta dell'acqua, dove l'aumento delle tasse sulla proprietà, degli affitti e dei costi energetici non ha assolutamente alcun effetto sulla quantità di cibo che puoi mettere sulla tua tavola.

Il privilegio è la capacità di marciare e protestare contro qualsiasi cosa ti scateni, senza preoccuparsi di dover rinunciare al lavoro e delle conseguenze che accompagnano tale comportamento.

Il privilegio è avere tutti i bambini che vuoi, indipendentemente dal tuo stato lavorativo, ed essere in grado di mandarli all'asilo nido o a una scuola per cui non paghi.

Il post è stato condiviso su Facebook e Twitter da genitori arrabbiati che ora chiedevano il suo licenziamento.

Uno ha lanciato una petizione su Change.org chiedendo che le venisse tolta la carica. Ha più di 12.000 firme.

Molti si sono radunati attorno a Morse-Cunningham su Twitter

Deborah Morse-Cunningham, educatrice di lunga data e assistente preside presso la New Dorp High School sulla South Shore di Staten Island, ha deciso di utilizzare la sua piattaforma e la sua presenza sui social media per pubblicare messaggi anti-neri durante questo periodo. Di recente ha pubblicato uno sfogo sulla sua pagina Facebook pubblica, descrivendo in dettaglio stereotipi viziosi e profili razziali diretti alla comunità nera.

In quanto responsabile della tutela della nostra gioventù, questa è una retorica particolarmente preoccupante e problematica per non dire altro, si legge nella petizione.

In un'e-mail ai genitori, il preside della scuola l'ha definita altamente inappropriata.

Siamo stati informati di un post sui social media altamente inappropriato che sarebbe stato pubblicato da un impiegato scolastico.

Più di 12.000 persone hanno ora firmato una petizione chiedendo che fosse licenziata dalla sua posizione

Stiamo prendendo molto sul serio la questione e l'abbiamo segnalata all'ufficio investigativo.

Vogliamo assicurarvi che la New Dorp High School non rappresenta né perdona il linguaggio che promuove l'intolleranza o l'odio di alcun tipo.

Le parole contenute nel post vanno contro le convinzioni e i valori della nostra scuola e non ci rappresentano in alcun modo, il preside, ha detto Deirdre DeAngelis.

In una dichiarazione martedì, la segretaria stampa del DOE Miranda Barbot ha confermato l'indagine e ha affermato: Il DOE si oppone al razzismo e le scuole devono essere ambienti di apprendimento sicuri e inclusivi.

Gli insegnanti e il personale hanno la responsabilità di sostenere questi valori e il preside ha segnalato questo incidente per le indagini.

Lunedì, il sindaco di New York Bill de Blasio ha dichiarato di non aver visto il post, ma di essere molto preoccupato.

Nessuno in una posizione di autorità dovrebbe usare un linguaggio insensibile alla razza, specialmente qualcuno che è un educatore e i bambini rispettano, ha affermato.