Seleziona una pagina

L'avvocato caduto in disgrazia Michael Avenatti è raffigurato per la prima volta agli arresti domiciliari, confinato nel minuscolo appartamento dei suoi amici a Venice Beach, come mostrano le foto esclusive di DailyMail.com.

Ad Avenatti è stato concesso il rilascio temporaneo di 90 giorni dopo aver pagato una cauzione di 1 milione di dollari dal Metropolitan Correctional Center di New York ad aprile.

La 49enne, che è diventata famosa rappresentando la porno star Stormy Daniels nella sua rissa con il presidente Trump, è monitorata elettronicamente e non può lasciare la residenza a meno che non abbia un'emergenza medica o non cerchi l'approvazione dei servizi preliminari.

Il giudice James Selna ha anche stabilito che Avenatti non può possedere o utilizzare alcun dispositivo digitale che consenta l'accesso a Internet, ma fortunatamente è stato avvistato martedì mentre utilizzava un telefono a conchiglia della vecchia scuola nelle foto esclusive di DailyMail.com.

L'avvocato caduto in disgrazia Michael Avenatti è raffigurato per la prima volta agli arresti domiciliari, confinato nel minuscolo appartamento dei suoi amici a Venice Beach, come mostrano le foto esclusive di DailyMail.com

Il giudice James Selna ha anche stabilito che Avenatti non può possedere o utilizzare alcun dispositivo digitale che consenta l'accesso a Internet, ma fortunatamente è stato avvistato mentre utilizzava un telefono a conchiglia della vecchia scuola nelle foto esclusive di DailyMail.com

Il 49enne è monitorato elettronicamente e non può lasciare la residenza a meno che non abbia un'emergenza medica o non chieda l'approvazione dei servizi preliminari

La nuova casa temporanea dell'ex avvocato della California non assomiglia a quella in cui viveva in un lussuoso complesso condominiale a Century City, ma almeno è molto lontana dalla prigione federale

L'edificio di tre unità è proprio nel cuore di Venezia e Avenatti è stato visto sul balcone chiacchierare al telefono per circa 20 minuti, vestito con pantaloni della tuta neri e una felpa con cappuccio Adidas grigia

Il telefono sarà stato autorizzato dai servizi preliminari e potrà usarlo per comunicare con i suoi avvocati, familiari e amici.

Il giudice ha anche stabilito che, mentre è in libertà, non può impegnarsi in transazioni finanziarie superiori a $ 500 senza previa approvazione.

Si ritiene che Avenatti stia con il suo amico d'infanzia Jay Manheimer, che secondo il suo profilo LinkedIn è uno scrittore freelance e un fan sfegatato delle squadre sportive di St. Louis Cardinals e Blues.

L'edificio di tre unità si trova proprio nel cuore di Venezia e Avenatti è stato visto sul balcone chiacchierare al telefono per circa 20 minuti, vestito con pantaloni della tuta neri e una felpa con cappuccio grigia dell'Adidas.

Si può vedere una muta appesa alla ringhiera del balcone, molto probabilmente lasciata ad asciugare dopo che il suo compagno di stanza è andato a fare surf.

La nuova casa temporanea dell'ex avvocato della California non assomiglia a quella in cui viveva in un lussuoso complesso condominiale a Century City, ma almeno è molto lontana dalla prigione federale.

La 49enne è diventata famosa rappresentando la porno star Stormy Daniels nella sua rissa con il presidente Trump. Deve anche affrontare processi penali a New York accusato di aver frodato l'ex cliente Daniels ea Los Angeles per aver truffato clienti e altri per milioni di dollari. Ha negato illeciti in entrambi i casi

Si ritiene che Avenatti stia con il suo amico d'infanzia Jay Manheimer (nella foto), che secondo il suo profilo LinkedIn è uno scrittore freelance e un fan sfegatato delle squadre sportive di St. Louis Cardinals e Blues

Avenatti era stato rinchiuso da metà gennaio quando un giudice gli ha revocato la cauzione e lo ha mandato in prigione mentre attendeva il processo federale per aver tentato di estorcere alla Nike per $ 25 milioni. Il 10 aprile, il giudice distrettuale degli Stati Uniti James Selna ha concesso ad Avenattis il rilascio temporaneo dal Metropolitan Correctional Center di New York con condizioni. Nella foto: Avenatti rilasciato dalla prigione di New York il 24 aprile

Avenatti era stato rinchiuso da metà gennaio quando un giudice gli ha revocato la cauzione e lo ha mandato in prigione mentre attendeva il processo federale per aver tentato di estorcere alla Nike per $ 25 milioni.

È stato condannato il 14 febbraio 2020 con l'accusa ed è stato trattenuto in una struttura di detenzione federale a New York City in attesa di una sentenza di giugno sul caso Nike.

Affronta anche processi penali a New York accusato di aver frodato l'ex cliente Daniels ea Los Angeles per aver truffato clienti e altri per milioni di dollari. Ha negato illeciti in entrambi i casi.

Il 18 marzo, l'avvocato di Avenattis, H. Dean Steward ha presentato una mozione al tribunale chiedendo il suo rilascio temporaneo citando che aveva avuto un attacco di polmonite, condizioni di vita sporche, un compagno di cella malato con sintomi simil-influenzali, suscettibile a infezioni polmonari e che tre i topi sono stati trovati nella sua cella come le sue ragioni per cui è ad alto rischio di contrarre COVID-19.

Il suo avvocato ha chiesto di essere rilasciato sotto monitoraggio elettronico e un ragionevole importo della cauzione e altre condizioni fino alla fine della pandemia.

Ad Avenatti è stato concesso il rilascio temporaneo di 90 giorni dopo aver pagato una cauzione di 1 milione di dollari dal Metropolitan Correctional Center di New York ad aprile

Si può vedere una muta appesa alla ringhiera del balcone, molto probabilmente lasciata ad asciugare dopo che il suo compagno di stanza è andato a fare surf

Il giudice ha anche stabilito che, mentre è in libertà, non può impegnarsi in transazioni finanziarie superiori a $ 500 senza previa approvazione

La mozione affermava anche che Avenatti languiva in isolamento in un 108 sudicio, senza finestre e non ventilato per 23 o 24 ore al giorno per i primi 30 giorni e per l'esercizio veniva concesso l'accesso a due attrezzature arrugginite.

Avenatti era detenuto nella stessa prigione in cui l'accusato pedofilo Jeffrey Epstein è stato imprigionato quando si è suicidato nell'agosto 2019.

In quanto prigioniero di alto profilo, veniva monitorato e registrato 24 ore al giorno con due telecamere, incluso quando usava la doccia e il bagno, secondo la mozione del suo avvocato alla corte.

Il 10 aprile, il giudice distrettuale degli Stati Uniti James Selna ha concesso ad Avenattis il rilascio temporaneo dal Metropolitan Correctional Center di New York con condizioni.

La sua obbligazione da $ 1 milione è stata posta da un altro amico, Hubert Bromma.