Seleziona una pagina

McKayla Maroney descrive per la prima volta in dettaglio come il medico pedofilo Larry Nassar fosse sopra di lei mentre era nuda su un letto d'albergo quando l'ha aggredita sessualmente a Tokyo nell'ottobre 2011.

È stato molto, molto difficile per me riconoscere il fatto che questo non era un trattamento. Sono stato maltrattato, dice Maroney a Savannah Guthrie in anteprima per un episodio speciale della NBC Dateline in onda domenica.

Piangevo, nuda su un letto, lui sopra di me, come se mi toccasse, aggiunse. Ho pensato che stavo per morire.

Per due anni prima di quella sera, l'Olimpo credeva che gli esami pelvici da parte del medico fossero di routine. Ma la notte a Tokyo ha cambiato il modo in cui vedeva Nassar.

Non mi sentivo più come se fosse lui, disse. È stata quest'altra cosa che ha preso il sopravvento. La parte oscura di lui.

Aveva molta paura che i suoi allenatori si sarebbero arrabbiati con lei per essere rimasta sveglia così tardi una volta che fosse stata finalmente in grado di lasciare la stanza d'albergo di Nassars.

McKayla Maroney rivela in un'intervista che andrà in onda questa domenica su Dateline i dettagli di quando Larry Nassar l'ha aggredita sessualmente in una stanza d'albergo a Tokyo nel 2011 (nella foto Maroney durante l'intervista di Dateline)

L'olimpionica ha cercato di raccontare l'abuso a più ginnaste e all'allenatore di ginnastica USA John Geddert il giorno successivo, ma un'altra persona ha cercato di rimproverare la sua storia in quel momento. Nella foto è Maroney nel 2012

Ricordo di essermi svegliato il giorno dopo e di aver voluto dirlo a qualcuno e sperando che qualcuno potesse vedere nei miei occhi che mi fosse appena successo qualcosa di veramente brutto, che me lo chiedessero.

Dopo una giornata di allenamento, Maroney ha detto a più ginnaste e all'allenatore di ginnastica USA John Geddert in macchina sulla via del ritorno in hotel che Nassar le aveva toccato un dito.

Ho solo detto, ieri sera, era come se Larry mi stesse toccando le dita, ha spiegato Maroney durante l'intervista. L'ho detto ad alta voce.

Ha detto che tutti sono rimasti senza fiato all'annuncio, ma una ginnasta ha poi rimproverato la sua storia.

USA Gymnastics afferma di non essere a conoscenza delle rivelazioni dei Maroneys nell'auto quel giorno. Geddert è stato sospeso dall'organizzazione a gennaio dopo che più ginnaste lo hanno accusato di abusi sia fisici che verbali.

Maroney nel 2012 al Team USA Media Summit

Durante l'intervista con Dateline, l'olimpionico ha anche spiegato come Nassar userebbe il cibo per invogliare le ginnaste.

Penso che sarei morto di fame alle Olimpiadi se non mi avessi fatto portare del cibo, dice Maroney a Savannah Guthrie.

I tuoi allenatori ti stanno sempre guardando. E volendo mantenerti magro, ha spiegato Maroney, prima di aggiungere: E ci sono solo altre cose sulla cultura che sono anche incasinate che ha usato contro di noi.

Quando Guthrie gli ha chiesto cosa avesse fatto esattamente Nassar, Maroney ha risposto allegramente: Comprami una pagnotta.

Maroney ha detto di essere stata molestata centinaia di volte da Nassar a partire da quando aveva solo 13 anni.

Ha continuato dicendo che il medico incarcerato l'ha aggredita sessualmente ogni volta che ha cercato cure.

Maroney era a New York City per partecipare al settimo pranzo annuale della New York Society for the Prevention of Cruelty to Childrens, dove ha anche parlato degli abusi.

A volte mi chiedo se la mia carriera di ginnastica sia davvero valsa la pena a causa delle cose con cui ho a che fare ora, perché a volte sei semplicemente lasciato nella polvere, ha detto Maroney.

Devi raccogliere i pezzi della tua vita. Questa è stata la parte più difficile per me, ma sono sempre tre passi avanti, due indietro.

Mi ha detto che mi avrebbe fatto un controllo. Quello è stato il primo giorno in cui sono stata maltrattata, ha detto Maroney di Nassar.

Cattivo: Dice anche che Nassar l'ha aggredita sessualmente durante ogni singolo trattamento che ha ricevuto a partire da quando aveva 13 anni (Maroney e Nassar sopra ai Giochi del 2012)

Maroney era a New York City per apparire al settimo pranzo annuale della New York Society for the Prevention of Cruelty to Childrens (visto sopra), dove ha anche parlato degli abusi

La ginnasta vincitrice della medaglia d'oro non era presente a gennaio per l'udienza di condanna di Nassars, quindi è toccato ad Angela Povilaitis dell'ufficio del procuratore distrettuale pronunciare parole potenti di Marones. Nella foto martedì a pranzo a New York

McKayla è visto martedì al pranzo della New York Society for the Prevention of Cruelty to Children

L'abuso è stato costante, ha detto Maroney, che in seguito ha spiegato perché l'ha tenuto segreto per così tanto tempo.

Ha detto che nessuno l'avrebbe capito, e il sacrificio che serve per arrivare alle Olimpiadi. Non puoi dirlo alla gente, disse Maroney.

E non l'ha detto in un modo che fosse, tipo, cattivo o qualcosa del genere. In realtà pensavo, ha senso. Non voglio dire a nessuno di questo. E non credevo che avrebbero capito.

In seguito ha aggiunto: Fare ciò che è giusto non è sempre facile. Ma ho bisogno di parlare per le ragazze e per il futuro.

La ginnasta vincitrice della medaglia d'oro non era presente a gennaio per l'udienza di condanna di Nassars, quindi è toccato ad Angela Povilaitis dell'ufficio del procuratore distrettuale pronunciare parole potenti di Marones.

Tutto è iniziato quando avevo 13 o 14 anni, in uno dei miei primi campi di addestramento della nazionale, in Texas, e non è finito fino a quando non ho lasciato lo sport, ha scritto Maroney dei suoi abusi.

Sembrava che ogni volta e dovunque quest'uomo potesse trovare l'occasione, fossi trattato. È successo a Londra prima che io e la mia squadra vincessimo la medaglia d'oro, ed è successo prima che vincessi la medaglia d'argento.

La dichiarazione continuava: Per me, la notte più spaventosa della mia vita è accaduta quando avevo 15 anni. Avevo volato giorno e notte con la squadra per arrivare a Tokyo. Mi aveva dato un sonnifero per il volo, e la prossima cosa che so, ero tutto solo con lui nella sua stanza d'albergo a farmi curare. Pensavo che sarei morto quella notte.

Maroney ha anche tenuto a richiamare coloro che hanno permesso a Nassar di prosperare per così tanto tempo.

Come ha potuto Larry Nassar essere autorizzato ad aggredire così tante donne e ragazze per più di due decenni? lei chiese.

La risposta a questa domanda sta nel fallimento non di una, ma di tre grandi istituzioni nell'arrestare la Michigan State University, la USA Gymnastics e il Comitato Olimpico degli Stati Uniti.

La ginnasta e medaglia d'oro olimpica Jordyn Wieber, a sinistra, con la pattinatrice di velocità Bridie Farrell, testimonia mercoledì

La pattinatrice di velocità Bridie Farrell descrive i suoi abusi sessuali per mano di un allenatore

Ha continuato dicendo che queste organizzazioni avevano il potere di fermare Nassar, ma hanno scelto di non fare nulla.

Un fatto semplice è questo. Se la Michigan State University, la ginnastica degli Stati Uniti e il Comitato Olimpico degli Stati Uniti avessero prestato attenzione a una qualsiasi delle bandiere rosse nel comportamento di Larry Nassars, non l'avrei mai incontrato, non sarei mai stato trattato da lui e non sarei mai stato maltrattato da lui , ha scritto Maroney.

Quindi, proprio come ha fatto il suo compagno di squadra Fierce Five Aly Raisman all'inizio di questa settimana, Maroney ha chiarito che voleva vedere un po' di responsabilità da parte dei medici abilitanti.

È giunto il momento di ritenere la leadership della Michigan State University, USA Gymnastics e del Comitato Olimpico degli Stati Uniti responsabile per aver consentito, e in alcuni casi consentito, i suoi crimini, ha affermato Maroney.

Maroney dopo aver vinto l'argento a Londra al volteggio

Il nostro silenzio ha dato potere alle persone sbagliate per troppo tempo ed è tempo di riprenderci il nostro potere.

C'era la preoccupazione che potesse non essere in grado di condividere la sua dichiarazione senza incorrere in una multa di $ 100.000 come parte del suo accordo del 2016 con USA Gymnastics che includeva un NDA che Maroney sta ora impugnando in una causa.

Tutto è cambiato, tuttavia, grazie al massiccio sostegno pubblico per la ginnasta dopo che la modella e autrice di libri di cucina Chrissy Teigen ha pubblicato un titolo di DailyMail.com sul suo account Twitter.

Dopo aver letto che McKayla potrebbe essere costretta a pagare USA Gymnastics per aver rotto il suo silenzio, Teigen ha detto che avrebbe coperto le spese per la vittima di abusi sessuali.

Ciò alla fine ha fatto vergognare il gruppo ad annunciare il suo improvviso cambiamento di opinione.

USA Gymnastics non ha chiesto e non cercherà denaro da McKayla Maroney per le sue coraggiose dichiarazioni fatte nel descrivere la sua vittimizzazione e abuso da parte di Larry Nassar, né per eventuali dichiarazioni sull'impatto delle vittime che vuole fare a Larry Nassar in questa udienza o in qualsiasi udienza successiva in relazione alla sua condanna, ha affermato l'organizzazione in una nota.

Questo è stato un suo diritto e USA Gymnastics incoraggia McKayla e chiunque sia stato maltrattato a parlare. USA Gymnastics rimane focalizzata sulla nostra massima priorità la sicurezza, la salute e il benessere dei nostri atleti e sulla creazione di una cultura che li autorizzi e li supporti.

Maroney, che era un membro della squadra che ha portato a casa l'oro ai Giochi di Londra del 2012, ha rivelato in una causa intentata il mese scorso di aver ricevuto $ 1,25 milioni dall'organizzazione nel dicembre 2016.

La due volte campionessa mondiale di volteggio ha accettato di firmare un accordo di non divulgazione come parte dell'accordo, che impone una multa di $ 100.000 se dovesse mai parlare di Nassar o degli abusi che ha subito alla testa del medico caduto in disgrazia.

Vittime: Mi chiedo se la mia carriera di ginnastica sia valsa davvero la pena a causa delle cose con cui ho a che fare ora, perché a volte sei semplicemente lasciato nella polvere, ha detto Maroney (con le altre vittime di Nassar Jordyn Wieber, Gabby Douglas e Ali Raismann)

Impatto: Maroney, che ha vinto l'oro e l'argento ai Giochi di Londra 2012, è stata la seconda olimpionica a farsi avanti e a rivelare di essere stata molestata da Nassar (dichiarazione sull'impatto di Maroney letta in tribunale a gennaio)

Maroney, che era rappresentata da Gloria Allred quando ha accettato quell'accordo, ha detto che aveva un disperato bisogno di soldi a causa del suo stato psicologico deteriorato e della necessità di cure a causa degli abusi che ha subito per mano di Nassar.

Ha detto che a un certo punto è stata persino pensata di togliersi la vita.

Maroney sta ora citando in giudizio USA Gymnastics con il suo team legale sostenendo che era illegale per USA Gymnastics far firmare a Maroney una clausola che chiedeva il suo silenzio sulle sue molestie.

Oltre 100 donne dovrebbero rilasciare dichiarazioni di impatto entro la fine dell'udienza di condanna, iniziata martedì e che probabilmente si concluderà la prossima settimana.

Maroney è una delle quattro donne che hanno gareggiato nelle ultime due Olimpiadi che si sono fatte avanti per rivelare di essere state molestate da Nassar, insieme ad Aly Raisman, Simone Biles e Gabby Douglas.

L'atleta ha infranto per la prima volta i termini del suo accordo con USA Gymnastics quando ha condiviso un post sul suo account Twitter in ottobre.

È stato durante la campagna #MeToo che Maroney ha condiviso la sua storia, affermando che Nassar ha iniziato ad abusare di lei quando aveva 13 anni e che le aggressioni non si sono fermate fino a quando non ha lasciato lo sport proprio l'anno scorso all'età di 20 anni.

Il dottor Nassar mi ha detto che stavo ricevendo le cure mediche necessarie che eseguiva sui pazienti da oltre 30 anni, Maroney ha detto dei suoi abusi in un post sui social media.

Sembrava che ogni volta e dovunque quest'uomo potesse trovare l'occasione, fossi trattato. È successo a Londra prima che io e la mia squadra vincessimo la medaglia d'oro, ed è successo prima che vincessi il mio argento.

Disgrazia: Nassar sta ora scontando la prima di tre condanne per i crimini che ha commesso nel corso della sua carriera decennale (sopra in tribunale a gennaio)

Terrore: in un'occasione ha detto che Nassar le ha dato un sonnifero su un volo per Tokyo e si è svegliata per ritrovarsi in una stanza d'albergo aggredita

USA Gymnastics ha affermato che i termini della transazione non sono stati redatti dai loro avvocati ma piuttosto dall'avvocato di Maroneys.

Contrariamente a quanto riportato, il concetto di riservatezza è stato avviato dall'avvocato di McKaylas, non da USA Gymnastics. USA Gymnastics non può parlare al processo di mediazione, che è riservato e privilegiato secondo la legge della California, ha affermato USA Gymnastics in una dichiarazione.

Il processo è culminato in un accordo transattivo che includeva una clausola di riservatezza reciproca e una clausola di non denigrazione reciproca.

Anche il Comitato Olimpico degli Stati Uniti e l'ex datore di lavoro di Nassar, la Michigan State University, sono nominati nella causa.

Abbiamo il cuore spezzato dal fatto che si sia verificato questo abuso, orgogliosi delle coraggiose vittime che si sono fatte avanti e grati che il nostro sistema di giustizia penale abbia assicurato che Nassar non sarà mai in grado di fare del male a un'altra giovane donna, ha affermato l'USOC, che afferma di non essere stata coinvolta nel insediamento.

Voglio che la gente capisca che questo ragazzo non aveva scelta. Non poteva funzionare. Non poteva lavorare, ha detto l'avvocato dei Marones John Manly.

Ci vuole un enorme coraggio per rivelarlo pubblicamente, sapendo che da un giorno all'altro potrebbe esserci un server di processo alla sua porta.

DICHIARAZIONE D'IMPATTO DELLA VITTIMA DI MCKAYLA MARONEY

Da quando ho memoria, la ginnastica è stata la mia vita. Da bambina, diceva mia madre, ho bisogno di far fare ginnastica a questa bambina, per stancarla. Si potrebbe dire che facevo ginnastica dall'età di 18 mesi. Mi sono sempre sentito a mio agio in palestra, una specie di casa lontano da casa.

Avevo 7 anni per la mia prima gara. Ricordo che mi stavo preparando per l'incontro. Mi sono intrecciato i capelli con un bel fiocco e delle scintille. Ho avuto modo di indossare questo leone davvero fantastico e ho indossato un riscaldamento abbinato. La vita era bella, stavo bene ed ero quasi certo che un giorno sarei partito per le Olimpiadi!

Le Olimpiadi sono qualcosa che porta alle persone speranza e gioia. Ispira le persone a lottare per i propri sogni, perché tutto è possibile con duro lavoro e dedizione. Ricordo di aver visto le Olimpiadi del 2004. Avevo 8 anni e mi sono detto che un giorno avrei indossato quel body rosso, bianco e blu e avrei gareggiato per il mio paese. Certo, dall'esterno guardando dentro, è una storia straordinaria e sorprendente. L'ho fatto. Ci sono arrivato, ma non senza un prezzo.

Ho fatto parte della squadra nazionale degli Stati Uniti all'età di 14 anni e ho iniziato a competere in tutto il mondo per il mio paese. Quando ho incontrato per la prima volta Larry Nassar, era il medico della nostra squadra nazionale e della nostra squadra olimpica. Mi è stato detto di fidarmi di lui, che avrebbe curato le mie ferite e mi avrebbe permesso di realizzare i miei sogni olimpici. Il dottor Nassar mi ha detto che stavo ricevendo le cure mediche necessarie che eseguiva sui pazienti da oltre 30 anni. A quanto pare, con mia grande morte, il dottor Nassar non era un medico, infatti è, era e sarà per sempre un molestatore di bambini e un mostro di un essere umano. Fine della storia! Ha abusato della mia fiducia, ha abusato del mio corpo e ha lasciato cicatrici sulla mia psiche che potrebbero non scomparire mai.

Tutto è iniziato quando avevo 13 o 14 anni, in uno dei miei primi training camp della Nazionale, in Texas, e non è finito finché non ho lasciato lo sport. Sembrava che ogni volta e dovunque quest'uomo potesse trovare l'occasione, fossi trattato. È successo a Londra prima che io e la mia squadra vincessimo la medaglia d'oro, ed è successo prima che vincessi la medaglia d'argento. Per me, la notte più spaventosa della mia vita è accaduta quando avevo 15 anni. Avevo volato giorno e notte con la squadra per arrivare a Tokyo. Mi aveva dato un sonnifero per il volo, e la prossima cosa che so, ero tutto solo con lui nella sua stanza d'albergo a farmi curare. Pensavo che sarei morto quella notte. Poiché i campi di allenamento della Nazionale non permettevano la presenza dei genitori, mia mamma e mio papà non hanno potuto osservare cosa stesse facendo Nassar, e questo ha imposto un terribile e immeritato peso di colpa alla mia amorevole famiglia.

Larry Nassar merita di passare il resto della sua vita in prigione. Non solo per quello che ha fatto a me, ai miei compagni di squadra e a tante altre bambine, ha bisogno di stare dietro le sbarre per non depredare un altro bambino. Vi esorto a infliggergli il massimo della pena.

Da quando ho reso pubblica la mia storia, sono stato ispirato e sollevato dall'amore e dal supporto dei miei ex compagni di squadra, dei fan e di molte altre brave persone. La gente dovrebbe sapere che gli abusi sessuali sui bambini non si verificano solo a Hollywood, nei media o nelle sale del Congresso. Questo sta accadendo ovunque. Ovunque vi sia una posizione di potere, sembra esserci un potenziale di abuso.

Ho sognato di andare alle Olimpiadi e le cose che ho dovuto sopportare per arrivarci erano inutili e disgustose. Sono stato profondamente rattristato dalle storie dei miei compagni di squadra olimpici che hanno sofferto come me per mano di Larry Nassar. Più di 140 donne e ragazze hanno dovuto dire, #MeToo alle aggressioni sessuali di Nassars e altre centinaia sono state vittime per creare le immagini pornografiche che alimentavano i suoi desideri malvagi. Una domanda che è stata posta più e più volte è: come è possibile che a Larry Nassar sia stato permesso di aggredire così tante donne e ragazze per più di due decenni? La risposta a questa domanda sta nel fallimento non di una, ma di tre grandi istituzioni nell'arrestare la Michigan State University, la USA Gymnastics e il Comitato Olimpico degli Stati Uniti.

Quando la mia storia è diventata pubblica, il Comitato Olimpico degli Stati Uniti ha affermato: Ogni medico che lavora con i nostri atleti è sottoposto a controlli dei precedenti, inclusa una valutazione delle azioni di licenza medica. Sfortunatamente, questo predatore non è stato identificato da nessuna organizzazione durante il periodo in questione. I rapporti sui principali giornali e media delle Nazioni documentano affermazioni credibili secondo cui istruttori e allenatori della Michigan State University hanno ricevuto lamentele su Nassar risalenti alla fine degli anni '90. Queste denunce sono state ignorate. Nassar non aveva nemmeno la licenza per esercitare la professione medica in Texas, eppure ha curato e maltrattato le ragazze al Karolyi Ranch Olympic Training Center di Huntsville, in Texas, per più di 15 anni.

Nel 2014, Nassar è stata oggetto di un'indagine della Michigan State University sulla base di ulteriori denunce di cattiva condotta sessuale. Questa indagine fallita ha concluso che le azioni di Nassars, che ora ha ammesso erano aggressioni sessuali, erano trattamenti medici legittimi. Gli è stato permesso di tornare a lavorare alla Michigan State University e continuare a molestare le ragazze. USA Gymnastics e il Comitato Olimpico degli Stati Uniti non sono mai stati informati di questa indagine. Quando altri atleti della squadra olimpica e nazionale si sono lamentati con USA Gymnastics di Larry Nassar nel 2015, gli è stato permesso di ritirarsi poiché il medico della squadra olimpica e la Michigan State University non è mai stata informata delle denunce contro di lui.

È tornato alla Michigan State University e presumibilmente ha continuato a molestare le ragazze fino a quando non è stato finalmente arrestato quasi un anno dopo. Un fatto semplice è questo. Se la Michigan State University, la ginnastica degli Stati Uniti e il Comitato Olimpico degli Stati Uniti avessero prestato attenzione a una qualsiasi delle bandiere rosse nel comportamento di Larry Nassars, non l'avrei mai incontrato, non sarei mai stato trattato da lui e non sarei mai stato maltrattato da lui .

Spero che le forze dell'ordine federali e statali non chiudano il libro sullo scandalo Larry Nassar dopo che avrà ricevuto la sua giusta punizione. È giunto il momento di ritenere la leadership della Michigan State University, della USA Gymnastics e del Comitato Olimpico degli Stati Uniti responsabile per aver consentito, e in alcuni casi consentito, i suoi crimini. Il nostro silenzio ha dato potere alle persone sbagliate per troppo tempo ed è tempo di riprenderci il nostro potere.

Maggiori informazioni su DailyMail.co.uk

  • Categorie
  • Tag

Notizia