Seleziona una pagina

Un uomo bianco è stato licenziato dal suo lavoro tecnico dopo aver impedito a un giovane messicano-americano di entrare in un complesso di appartamenti di San Francisco dove viveva e forse aver aggredito un altro uomo che ha cercato di intervenire.

Michael Barajas, un 28enne laureato alla UC-Berkeley, ha detto che martedì stava entrando nel garage del suo complesso di appartamenti presso le residenze SOMA dopo essere tornato a casa dopo aver comprato della frutta.

Secondo Barajas, ha usato il suo telecomando per aprire la porta del garage quando un SUV bianco si è improvvisamente fermato davanti a lui e si è rifiutato di andare avanti.

La coppia, secondo quanto riferito, William Hank Beasley e la sua ragazza, avrebbero definito Barajas un criminale che non potevano ammettere.

Oggi non sono stato fatto entrare nel mio complesso da una coppia bianca della Florida che ha detto che non avrebbero permesso a un criminale di entrare nel loro complesso perché avevano bisogno di proteggerlo, ha scritto Barajas su Instagram.

Pensavano che stessi cercando di portarli dietro per entrare e rapinare loro/altre auto nel garage. Stavano guidando a tutta velocità, si sono fermati hanno fatto capolino e hanno visto un ragazzo marrone con un cappello e hanno messo la macchina in pausa.

Barajas ha detto a ABC 7 che indossava un abito nero che mostrava i suoi tatuaggi in quel momento.

Crede che quando Beasley ha fatto uscire il suo dalla portiera del passeggero, ha deciso che Barajas era una minaccia in base al suo aspetto.

Michael Barajas di San Francisco, California, ha registrato un incidente in cui un uomo bianco di nome William Beasley si è rifiutato di lasciarlo entrare nel suo complesso di appartamenti

La sua reazione immediata è stata hey fottuto criminale, non verrai qui, Barajas.

Il filmato del cellulare ripreso da Barajas mostra il SUV bianco che blocca l'ingresso del garage del complesso mentre Beasley minaccia di chiamare la sicurezza.

Sicurezza delle chiamate. Vivo qui! risponde Barajas.

Si sente Beasley chiedere a Barajas dove sia il suo portachiavi e, se vivesse davvero nel complesso, potrebbe semplicemente rientrare dopo che sono entrati come prova della sua residenza.

Barajas dice ripetutamente alla coppia che vive lì e che aveva un portachiavi per il complesso.

Ma la coppia si rifiuta di credere a Barajas e continua a bloccare l'ingresso del garage.

La situazione si aggrava quando un testimone è intervenuto in suo favore.

Amico, entra nel tuo spazio e vai! ha detto il testimone, che Barajas ha identificato come suo vicino.

Le riprese del cellulare hanno mostrato che William Beasley (nella foto) si rifiutava continuamente di far entrare Barajas nel complesso di appartamenti del SOMA Residences martedì

Che cazzo è il tuo problema? chiede il vicino alla coppia. Questo accade tutto il tempo. Ho anche una chiave per questo, quindi rilassati. Tu non sei questo arbitro.

Beasley quindi sporge di nuovo la testa dalla portiera del passeggero e minaccia di chiamare la polizia.

Se hai una chiave magnetica puoi entrare da solo, ma non ti faccio entrare. Ho chiamato la polizia. Hai circa cinque minuti per uscire di qui. dice Beasley.

Va bene, dice Barajas. Chiama la polizia. Per cosa stai chiamando la polizia, Karen?

Il nome Karen è stato usato per descrivere donne bianche di mezza età autorizzate nel gergo moderno, ma può essere applicato a persone che usano il loro privilegio per esercitare il potere in casi spesso inutili.

Si sente Barajas chiamare l'incidente razzista mentre il suo vicino dice che il comportamento della coppia è patetico.

La coppia cerca quindi di intimidire Barajas facendo marcia indietro con il SUV verso l'auto di Barajas.

Un forte schiaffo si sente fuori dalla telecamera dopo che un testimone avrebbe colpito il SUV bianco, spingendo Beasley a uscire dal veicolo e sembra attaccare l'uomo.

Non tocchi la mia macchina fratello! Sto proteggendo il mio fottuto posto! Beasley urla. Non hai il diritto di essere qui!

Beasley sembrava essere entrato in una rissa con un uomo che è intervenuto per conto di Barajas dopo che l'uomo avrebbe colpito il SUV bianco.

Barajas ha affermato che Beasley (a destra) ha minacciato di sparare a lui e al suo vicino durante l'incidente mentre le tensioni aumentavano

A un certo punto, Barajas ha affermato che l'uomo ha minacciato lui e il suo vicino con violenza armata.

In realtà ha minacciato di spararci se avessimo continuato a conversare! Barajas ha detto ad ABC 7.

La ragazza riporta Beasley in macchina, ma non prima che Barajas li abbia ammoniti per le loro azioni razziste.

Nel clima politico che c'era in questo momento, e ti comporterai in questo modo? dice Barajas.

Sul posto sono poi arrivate le autorità e la sicurezza dell'appartamento. Barajas e il vicino hanno sporto denuncia, nonostante la ragazza abbia cercato di pagarci per non chiamare la polizia e non caricare la batteria.

Questo NON va bene e questo dimostra che il razzismo è vivo e vegeto, ha detto Barajas, aggiungendo che altre quattro persone sono entrate nel garage durante l'incidente.

Secondo quanto riferito, Beasley non disse loro nulla;

Dopo che Barajas (a sinistra) ha condiviso il filmato dell'incidente, Beasley è stato accusato di profilazione razziale ed è stato licenziato dal suo lavoro

Il filmato dell'incidente è stato condiviso sui social media, dove ha accumulato oltre 145.000 visualizzazioni su piattaforme di social media.

SOMA Residences ha dichiarato in una dichiarazione che stanno lavorando attivamente per risolvere l'incidente e non perdonano atti violenti, aggressioni nei confronti di residenti, discriminazioni e molestie.

Dopo l'incidente, la coppia ha affermato di avere ragione quando un fotografo di ABC7 ha chiesto la loro versione della storia.

Ho parlato con loro e chiesto loro gentilmente, ha detto Beasley, con la sua ragazza che ha aggiunto che non sapeva che Barajas viveva nel complesso.

Di fronte alle accuse di profilazione razziale che si sono diffuse sui social, Beasley si sarebbe messo sulla difensiva.

Non è assolutamente vero, perché mi stai attaccando? Egli ha detto.

In una dichiarazione, APEX Systems ha affermato che non tollererà comportamenti violenti o razzisti di alcun tipo

APEX Systems, di cui Beasley era un dipendente, lo ha licenziato dopo aver condotto una revisione interna dell'incidente e ha dichiarato che non tollererà comportamenti violenti o razzisti.

Barajas ha detto che è soddisfatto di come SOMA Residences ha gestito l'incidente, notando che è grato che altri siano intervenuti e fino a che punto è arrivato nella vita.

Sono sempre stato da una famiglia di immigrati molto povera e povera, quindi penso che quello che è successo mi abbia colpito molto. Ho sentito, per me, di non appartenere a qui.

Ha aggiunto che si sente obbligato a parlare per altre minoranze che potrebbero essere catturate in situazioni simili.

Barajas (nella foto): Sono sempre stato da una famiglia di immigrati molto povera e povera, quindi penso che quello che è successo mi abbia colpito molto. Ho sentito, per me, di non appartenere a qui

Era successo a qualcuno che non aveva documenti e non sapeva come gestire la situazione ed era stato violento in cambio? Cosa sarebbe successo? disse Barajas.

Quest'ultimo incontro arriva dopo una raffica di casi simili di profilazione razziale che sono continuati sullo sfondo delle proteste contro il razzismo.

All'inizio di questo mese, una donna della Bay Area di nome Lisa Alexander è stata costretta a scusarsi dopo aver chiamato la polizia per un uomo filippino-americano che aveva scritto Black Lives Matter fuori casa.

È stata licenziata dopo che il filmato dell'incidente è diventato virale.