Seleziona una pagina

Peter Fray-Witzer, uno studente iscritto all'Oberlin College in Ohio, ha scritto un editoriale su un giornale del campus lamentandosi del fatto che uomini cisgender avrebbero installato radiatori nel suo dormitorio sicuro

Uno studente di un college ultraliberale da 80.000 dollari l'anno in Ohio sta mettendo in ridicolo online dopo aver detto di essere arrabbiato, spaventato e confuso perché uomini cisgender hanno installato un radiatore nel suo dormitorio spaziale.

Peter Fray-Witzer, uno studente iscritto all'Oberlin College, ha pubblicato un articolo nell'edizione del venerdì di The Oberlin Review in cui prende in carico gli amministratori scolastici per avergli dato un breve preavviso sull'installazione.

Fray-Witzer scrive di aver chiesto a un funzionario del campus se poteva essere esentato dall'avere installato un radiatore nella sua stanza per evitare l'intrusione.

Si lamenta anche di essersi sentito leggermente violato e un po' irritato quando gli appaltatori sono tornati nella sua stanza del dormitorio il giorno successivo per controllare l'isolamento.

DailyMail.com ha cercato un commento dall'Oberlin College.

Secondo Fray-Witzer, lui e altri residenti del dormitorio del campus Baldwin Cottage hanno ricevuto un'e-mail il 7 ottobre in cui li informava che gli appaltatori entreranno nelle stanze il giorno successivo per installare i radiatori.

Ciò significa che rimarranno nella tua stanza per un certo periodo di tempo per completare il lavoro, ha scritto in una e-mail Josh Matos, il coordinatore di area per le comunità multiculturali e basate sull'identità.

Fray-Witzer ha scritto in risposta: non ero stato contattato per nessun tipo di installazione di radiatori prima di questa e-mail, quindi subito la parola aggiornamento mi è risultata falsa.

Mi sono preoccupato leggendo la seconda riga, che mi informava che avevo meno di 24 ore per prepararmi all'arrivo della squadra di installazione, e per un certo periodo sono stato ulteriormente turbato dall'ambiguità.

DailyMail.com ha contattato Matos in cerca di commenti.

Fray-Witzer aggiunge nel suo editoriale che era molto contrario alle persone che entravano nel mio spazio personale.

Questa ansia era aggravata dal fatto che l'equipaggio sarebbe stato degli estranei ed era più che probabile che fossero uomini cisgender.

Cisgender è un termine usato per descrivere qualcuno la cui identità di genere è la stessa del sesso che gli è stato assegnato alla nascita.

La parola è considerata il contrario di transgender che significa una persona che si identifica come un genere opposto a quello che gli è stato assegnato quando è nato.

Il dormitorio in cui vive Fray-Witzer, Baldwin Cottage, è conosciuto come la casa del Women and Trans Collective.

Oberlin, il college di arti liberali con un corpo studentesco di 3.000 studenti, descrive il dormitorio come una comunità affiatata che offre alle donne e alle persone transgender uno spazio sicuro per la discussione, la vita in comune e lo sviluppo personale.

Fray-Witzer è residente a Baldwin Cottage, un dormitorio nel campus di Oberlin limitato a chiunque si identifichi come donna o trans, indipendentemente da razza, nazionalità, religione, sesso assegnato o orientamento sessuale

Secondo la scuola, Baldwin Cottage, che ospita 30 studenti, è aperta a chiunque si identifichi come donna o trans, indipendentemente da razza, nazionalità, religione, sesso assegnato o orientamento sessuale.

L'Oxford Dictionary definisce uno spazio sicuro come un luogo o ambiente in cui una persona o una categoria di persone può sentirsi sicura di non essere esposta a discriminazioni, critiche, molestie o qualsiasi altro danno emotivo o fisico.

Gli spazi sicuri si trovano normalmente nei campus universitari. Hanno suscitato critiche da parte di molti che affermano di essere usati per mettere a tacere il dibattito politico nel campus e censurare opinioni impopolari.

Fray-Witzer scrive che agli uomini cisgender non è permesso vivere al secondo e al terzo piano e molti residenti scelgono di non invitare uomini cisgender in quello spazio.

Ha aggiunto: ero arrabbiato, spaventato e confuso. Perché il Collegio non ha completato l'installazione durante l'estate, quando l'edificio era vuoto?

Perché non potevano dirci con precisione quando ci sarebbero stati i lavoratori?

Perché ci hanno avvisato solo il giorno prima dell'inizio dell'installazione?

Fray-Witzer descrive di aver visto gli appaltatori arrivare al dormitorio. Prima che ci mostrassero, scrive, ha aspettato con apprensione.

Gli operai hanno cominciato a installarsi negli spazi comuni, e ho visto subito che erano tutti uomini, scrive.

Fray-Witzer scrive che gli uomini cisgender non possono vivere al secondo e al terzo piano e molti residenti scelgono di non invitare uomini cisgender in quello spazio

Era chiaro che il College non aveva avanzato una richiesta speciale che i lavoratori maschi non potessero entrare nei piani superiori del Baldwin.

Fray-Witzer continua: Prevedere quando avrebbero raggiunto la mia stanza era pura congettura.

Stavo cercando di anticipare se sarei stato in classe quando sarebbero arrivati, o se avrei dovuto accogliere estranei nella mia stanza solo per essere espulsi per lasciare loro spazio per lavorare.

Quando gli appaltatori sono arrivati, hanno bussato alla porta del dormitorio di Fray-Witzer.

Scrive: Quando alla fine è arrivato il bussare insistente, mi sono affrettato a mettermi la maschera e ho gridato ripetutamente: Vengo! attraverso la porta.

Fuori c'erano quattro o cinque operai edili, accompagnati da qualcuno che potevo solo presumere dalla sua polo ordinata e dalla sua cartellina per appunti essere un emissario del College.

Ci fissammo per un momento prima che io mi spostassi da parte per far entrare gli operai.

L'emissario iniziò a emettere luoghi comuni sul fatto che il lavoro non avrebbe richiesto molto tempo e mi incoraggiò ad aprire la mia porta.

Chiesi docilmente se potevo davvero non avere un radiatore installato nel mio dormitorio.

Sapevo che la risposta era no prima ancora di averlo detto, ma valeva la pena provare.

Fray-Witzer scrive che quando è tornato dalla lezione, Polo Man mi ha avvertito che sarebbero tornati nel corso della settimana per controllare l'isolamento.

Non potevo fare a meno di pensare che, sebbene ci fossero altri dormitori interessati dall'installazione, Baldwin Cottage fosse uno dei posti peggiori in cui si verificasse, scrive Fray-Witzer.

Ci sono una miriade di ragioni per voler essere ospitato a Baldwin Cottage, ma molte persone incluse me scelgono di vivere lì per un ulteriore grado di privacy e una sensazione di sicurezza e protezione.

Una parte significativa degli studenti sceglie di vivere a Baldwin perché è vittima di aggressioni o abusi sessuali, ha subito in passato invasioni della privacy o ha qualche altra ragione per temere gli uomini cisgender.

Su Twitter, le persone hanno deriso l'articolo di Fray-Witzer

Fray-Witzer afferma che altri studenti condividevano le sue preoccupazioni sull'essere soggetti ai capricci degli appaltatori.

Capisco, ovviamente, che installazioni come questa sono di routine; il Collegio ha bisogno di migliorare le sue strutture occasionalmente, e chi sono io per ostacolarlo? Ma perché non portare a termine il progetto durante i quattro mesi del semestre estivo, quando l'edificio era vuoto? Perché non avvisarci prima dell'intrusione? Scrive Fray-Witzer.

Avrebbero dovuto adottare misure per mantenere gli studenti a proprio agio e al sicuro, specialmente quelli che hanno scelto di vivere in uno spazio sicuro specificamente designato.

Su Twitter, le persone hanno deriso l'articolo di Fray-Witzer.

Questo ragazzo spaventato, arrabbiato e confuso dal fatto che potrebbe essere costretto a interagire con un altro maschio che è etero o gay (cioè non non binario) è il picco di Oberlin, ha scritto un utente di Twitter.

Il giornalista Glenn Greenwald ha twittato: Gli studenti dell'Oberlin, la cui frequenza costa 80.000 dollari all'anno, sono arrabbiati e impauriti dal fatto che i domestici a basso costo inviati a riparare i loro termosifoni siano uomini cis.

Illustrazione perfetta di come la sinistra identitaria di merda non solo ignori la repressione di classe, ma la rafforzi: medita sulle radici marce di un'ideologia che convince gli studenti altamente privilegiati e ricchi nei college d'élite che i ragazzi che vengono a riparare i loro termosifoni sono i loro oppressori , e che quelli la cui famiglia paga 80.000 dollari all'anno sono gli oppressi.

Un altro utente di Twitter ha commentato: Soluzione semplice per i lavoratori: non installare radiatori nelle stanze degli studenti che non ti vogliono nella loro stanza. Non è un tuo problema.

Un altro ha scherzato: Cavolo, una situazione così scomoda. I miei pensieri sono con coloro che sono traumatizzati lol.

Ha scritto un altro commentatore: Saranno sopravvissuti in qualche modo dopo questo?

Un utente di Twitter ha scritto che l'editoriale degli autori equivaleva a un'ammissione pubblica della necessità di una terapia.

***
Maggiori informazioni su DailyMail.co.uk

  • Categorie
  • Tag

Notizia