Seleziona una pagina

Una coppia britannica ha la fortuna di essere viva dopo essersi allontanata da un incidente in elicottero in Georgia con solo tagli e lividi.

L'autore di The Diet Myth Tim Spector, 59 anni, e sua moglie Veronique Bataille, 57 anni, dermatologa, sono stati salvati dalla cima di una montagna dopo che il loro elicottero si è schiantato e ha preso fuoco.

La coppia, insieme ad altri due passeggeri, la loro guida e il pilota sono fuggiti dall'inferno con lievi ferite in seguito all'incidente intorno alle 10:00 locali di oggi.

Il professor Spector, che secondo Thomspon-Reuters è nell'uno per cento più alto degli scienziati citati, ha detto a MailOnline: È stato terrificante e surreale, ma siamo molto fortunati ad essere vivi.

L'autore di The Diet Myth Tim Spector, 59 anni, (a sinistra) con sua moglie Veronique Bataille, 57 anni, sopravvissuta all'incidente oggi

L'elicottero può essere visto su un fianco con del fumo nero che ne fuoriesce dopo essersi schiantato contro il fianco della montagna

Questo è stato l'elicottero che ha portato il professor Spector e la signora Bataille in cima alla montagna

La coppia era in Georgia alla ricerca di un nuovo libro su cui Tim sta lavorando e ha organizzato alcuni giorni di sci alla fine del viaggio.

Non ho nessun ferito, ha detto il professor Spector. Veronique si è ferita al ginocchio, ha aggiunto.

La coppia alloggiava nell'hotel Marco Polo di Gudauri, in Georgia, a pochi chilometri da una località dove i turisti sono stati scaraventati da uno skilift che ha funzionato male la scorsa settimana.

Si pensa che l'elicottero sia stato operato da Kazbegi Helicopters e sia costato alla coppia circa 300.

Una foto scattata dall'interno dell'elicottero, pochi istanti prima che si inclinasse in avanti e si schiantasse al suolo

Il professor Spector ha detto: La nostra guida turistica ci ha consigliato di fare alcune discese di heliski, quindi è stato il nostro primo viaggio su per la montagna.

Stavamo per essere lasciati ma durante la discesa l'elicottero si è ribaltato.

Ci è voluto un po' per far uscire tutti, ma siamo riusciti a far uscire tutti sani e salvi e siamo scappati per salvarci la vita il più lontano possibile per paura che potesse esplodere.

Il gruppo ha dovuto fare un'escursione attraverso la neve giù per la montagna per ricevere il telefono dove potevano chiedere aiuto.

Ha detto: Abbiamo dovuto camminare per 45 minuti lungo un pendio innevato molto ripido per ricevere la ricezione del telefono perché la base non sapeva che ci eravamo schiantati.

Un altro elicottero ci è venuto a prendere e ci ha riportato alla base.

Ora, gli Spector si stanno riprendendo dall'incidente traumatico mentre la compagnia indaga sull'incidente.

L'autore ha aggiunto: È un pensiero surreale che siamo sopravvissuti a un incidente in elicottero. Sembra una seconda possibilità nella vita.

L'incidente arriva pochi giorni dopo che filmati terrificanti mostrano gli sciatori che vengono scaraventati da una seggiovia nella località georgiana.

Otto persone sono rimaste ferite nell'incidente, e le due più gravemente ferite sono state portate nella capitale Tbilisi per le cure

Almeno dieci persone sono rimaste ferite nell'incidente in una stazione sciistica a Gudauri, in Georgia, situata sull'altopiano esposto a sud della catena montuosa del Grande Caucaso.

Un video dell'incidente pubblicato online mostra come il difetto abbia improvvisamente fatto fare retromarcia all'ascensore.

L'ascensore ha accelerato al doppio della velocità normale, gettando le persone giù dalle sedie in tutte le direzioni mentre raggiungevano il fondo del pendio.

La testimone oculare Iryna Iadak, ucraina, era sull'ascensore e ha detto alla CNN: Il movimento dell'ascensore si è interrotto e un minuto dopo siamo tornati indietro.

La velocità è aumentata, era fuori controllo. Impossibile fermare l'ascensore.

La gente ha cominciato a saltare da diverse altitudini, è iniziato il panico. Molti non sono riusciti a saltare giù e sono stati sbalzati fuori dall'impatto.

Terrificante: un video ripreso da una diversa angolazione mostra gli sciatori che saltano dalle sedie mentre sfrecciano all'indietro verso la stazione a valle

Le autorità affermano di aver avviato un'indagine penale e chiunque venga ritenuto responsabile sarà punito.

Il motivo esatto dell'incidente deve ancora essere determinato, anche se il ministero delle finanze avrebbe contattato il produttore di impianti di risalita, il gruppo austriaco Doppelmayr Garaventa, affinché fornisse una spiegazione.

Si ipotizza che la causa possa essere stata una fluttuazione di tensione o problemi ai freni.

Sciare in Georgia sta diventando sempre più popolare, con un numero crescente di turisti stranieri che approfittano dei suoi prezzi relativamente bassi.

Maggiori informazioni su DailyMail.co.uk

  • Categorie
  • Tag

Notizia