Seleziona una pagina

L'attrice Frankie Shaw, 33 anni, ha rivelato come ha sfidato le probabilità di essere una madre single per stabilire la sua carriera a Hollywood e trasformare le sue difficoltà in un trionfo.

Mentre ora è felicemente sposata con lo scrittore Zach Strauss e lavora come autrice, regista e protagonista di SMILF, una serie che dà uno sguardo umoristico alle difficoltà di una madre single, la strada per il successo di Shaw non è stata facile.

La nativa di Boston ha scoperto di essere incinta di suo figlio Issac quando aveva 24 anni.

Hot mama: l'attrice Frankie Shaw, 33 anni, ha rivelato come ha sfidato le probabilità come mamma single per creare la serie di successo SMILF

Storia vera: lo spettacolo si basa sulla sua esperienza nello scoprire di essere incinta all'età di 24 anni durante la sua relazione con il suo allora fidanzato, il regista Mark Webber, 37 anni (nella foto con lei nel 2009)

Coraggiosa: Shaw (nella foto in SMILF) si è trasferita a Los Angeles da sola quando era incinta di 11 settimane di suo figlio Isaac che ora ha nove anni

A quel tempo, viveva a Filadelfia con il suo allora fidanzato, attore e regista Mark Webber.

Webber stava girando il suo debutto alla regia, Explicit Ills, e anche Shaw ha avuto un ruolo nel film.

Parlando con Glamour, ha rivelato che dopo aver fatto un test di gravidanza e non sapendo cosa fare, ha preso un treno per visitare le sue zie nel quartiere Southie di Boston e chiedere il loro consiglio.

Le zie dissero all'ex studentessa inglese Barnard di tornare a casa e trovare un lavoro regolare.

Ma rifiutandosi di rinunciare al suo sogno, Shaw ha deciso di fare esattamente il contrario, trasferendosi a Los Angeles da sola quando era incinta di 11 settimane.

Shaw e Webber si erano già lasciati a quel punto per quelli che lei ha descritto come vari motivi.

Racconto: l'attrice, nella foto con il figlio Isaac e il marito Zach Strauss, nel 2017, ha originariamente girato SMILF come cortometraggio e ha presentato una scena al Sundance Film Festival nel 2015

Hit: Showtime ha chiesto a Shaw di trasformare il suo corto in una serie TV (nella foto)

Vero: oltre ad affrontare i problemi finanziari e di co-genitorialità che le madri single devono affrontare, SMILF (nella foto) esplora anche le difficoltà che molte donne ventenni devono affrontare

Lottando per fare soldi mentre partecipava a infinite audizioni, Shaw iniziò a fare da tutor a studenti delle scuole superiori che studiavano per i loro test SAT e AP.

Non puoi essere questo artista sconclusionato sui vent'anni se hai un figlio. Dovevo essere più concentrata, ha detto la bruna alla rivista.

Isaac è venuto con me in tutto ciò che ho fatto in quei primi anni, ha aggiunto. Ricordo di averlo persino portato allo yoga.

Ha anche fatto affidamento su sua madre, anche lei madre single, che si è trasferita a Los Angeles per aiutare con la cura dei bambini.

La sua svolta è arrivata nel 2013 quando è stata scritturata nella serie della ABC Mixology. Sebbene lo spettacolo sia stato cancellato dopo una sola stagione, il concerto ha dato a Shaw abbastanza soldi per dirigere i cortometraggi che aveva scritto a lato.

Ha pensato che se avesse potuto scrivere un pilota, avrebbe potuto avere la possibilità di ottenere un lavoro a tempo indeterminato in una stanza di scrittori.

Uno di questi cortometraggi era SMILF, un cortometraggio semi-autobiografico non carino e reale per la mia vita sulla sua vita da madre single.

Lieto fine: il marito di Shaw, Zach, è uno scrittore dello show e suo figlio ed un suo ex recitano entrambi

Universal: l'attrice (nella foto in SMILF) ha anche rivelato che molti dei problemi che il suo personaggio deve affrontare riguardano le giovani donne che non hanno figli

Shaw ha speso $ 3.000 dei suoi soldi per realizzarla e ha inviato una scena al Sundance Film Festival 2015 dove ha vinto il premio della giuria del cortometraggio per la narrativa statunitense.

Fu a questo punto che Showtime le si avvicinò con l'idea di sviluppare la storia in uno show televisivo.

La serie è sicuramente un caso di arte che imita la vita, e Shaw lo descrive come una giovane donna che cerca di capire come far funzionare la sua vita mentre ha un bambino. E anche se non avesse avuto un figlio, si sarebbe trovata di fronte a molti degli stessi problemi.

Oltre ad affrontare i problemi finanziari e di co-genitorialità che le madri single devono affrontare, SMILF esplora anche le difficoltà che molte donne ventenni devono affrontare, dal cercare di uscire con qualcuno alla realizzazione delle ambizioni.

Shaw ha incluso la sua famiglia nel progetto, con il figlio nella vita reale Isaac, che ora ha 9 anni, appare sullo schermo come uno dei bambini che deve istruire, mentre suo marito è uno scrittore nello show.

La coppia si è incontrata nel 2013 e si è sposata nel 2016. Webber appare anche in un paio di episodi come sacerdote.

Tuttavia, l'ambizione finale di Shaw è che lo spettacolo, interpretato anche da Connie Britton, catturi com'è essere una madre single.

Sei responsabile di questa giovane vita, disse.

Ogni pensiero su dove si trovano, come stanno facendo, il loro benessere riguarda loro. È una costante.

Maggiori informazioni su DailyMail.co.uk

  • Categorie
  • Tag

Notizia