Seleziona una pagina

Un appaltatore della Virginia che era già stato registrato come molestatore sessuale è stato ritenuto colpevole per lo stupro e l'omicidio per strangolamento di un amministratore del college, che si sarebbe lamentato della qualità del suo lavoro sul suo mazzo.

Thomas Clark, 61 anni, è stato ritenuto colpevole di omicidio di primo grado, stupro e rapimento in relazione alla morte di Suzanne Fairman, 53 anni, amministratore operativo presso il laboratorio di trasformazione dell'apprendimento accademico della Virginia Commonwealth University.

La giuria ha raggiunto il verdetto dopo aver deliberato per appena un'ora e 20 minuti. Tutte e tre le accuse comportano una potenziale condanna fino all'ergastolo.

La polizia afferma che Clark, che si trova nella prigione della contea di Henrico, è stato arrestato a maggio 2019 con accuse non correlate. Quell'arresto è avvenuto una settimana dopo la morte di Fairman.

È stato accusato di aver legato Fairman, di averla aggredita sessualmente nella camera da letto principale e poi di averla strangolata in bagno.

C'è un enorme sollievo, ha detto il figlio di Fairman, Scott. So che questi ultimi due anni e mezzo sono stati terribili per la mia famiglia, i miei amici e tutti nella nostra vita e con questo verdetto sento che tutti possono iniziare a guarire.

Fairman dovrebbe essere condannato il 14 febbraio 2022. Fairman ha espresso il desiderio dell'ergastolo per tutti e tre i capi di imputazione.

L'avvocato di Clarks ha affermato che il suo cliente mantiene la sua innocenza e il diritto di appello, nonostante rispetti la decisione della giuria.

Thomas Clark, 59 (a sinistra), è stato incriminato con l'accusa di omicidio, stupro e rapimento con l'intento di contaminare l'uccisione di Suzanne Fairman, 53 anni (a destra) a maggio

Nella foto è raffigurata la casa di Fairman nell'isolato 4700 di Tanglewood Road a Richmond, in Virginia

Un affidavit del mandato di perquisizione afferma che Fairman è stata uccisa dopo essersi lamentata con il supervisore di Clarks per la qualità del lavoro sul suo mazzo (nella foto)

Il 9 maggio, Clark si è presentato a casa della donna con il pretesto di finire il progetto del mazzo

Un coltello insanguinato è stato trovato su un bancone vicino nella casa di Fairmans nell'isolato 4700 di Tanglewood Road, e l'acqua della vasca stava ancora scorrendo quando la polizia è arrivata per un controllo del benessere subito dopo le 23:00 del 9 maggio 2019.

I parenti di Fairmans in Florida si erano preoccupati e hanno contattato la polizia a Richmond dopo che non era arrivata per una vacanza programmata.

Secondo una dichiarazione giurata del mandato di perquisizione citata dal Richmond Times-Dispatch, prima della sua morte Fairman si è lamentata con il supervisore di Clarks presso C&C e Son Landscaping and Pressure Wash per alcuni lavori che aveva svolto sul suo ponte.

Il 9 maggio, Clark si è presentato a casa della donna con il pretesto di finire il progetto del ponte, ma invece ha trattenuto Fairman, l'ha aggredita sessualmente nella sua camera da letto e alla fine l'ha strangolata a morte nella vasca da bagno, secondo i documenti del tribunale.

La polizia ha trovato un coltello da bistecca nel lavandino del bagno, un guanto di gomma e una bandana bagnata con del sangue. Altre macchie di sangue sospette sono state scoperte sul letto nella camera da letto principale.

Il medico legale che ha eseguito l'autopsia su Fairman ha stabilito che la sua causa di morte era l'asfissia.

Il figlio adulto di Fairman, Scott, all'epoca rilasciò un'intervista, chiedendo aiuto al pubblico per trovare l'assassino di sua madre.

Era una nonna incredibile; era una madre fenomenale. Avrebbe dato anche se non avesse niente da dare, disse.

La polizia ha intervistato Clark dopo l'omicidio, ma ha negato qualsiasi accusa.

Una dichiarazione giurata del mandato di perquisizione afferma che Fairman, amministratore della Virginia Commonwealth University, è stata uccisa a casa sua a maggio dopo essersi lamentata con il supervisore di Clarks per la qualità del lavoro sul suo mazzo

I registri indicano che nel 1988 Clark fu condannato ad Alexandria, in Virginia, per aver violentato una donna e condannato a 15 anni di prigione. Gli è stato inoltre richiesto di registrarsi come molestatore sessuale.

Nel 2005, Clark si è dichiarato colpevole di un'accusa di tentata rapina dopo aver aggredito una donna all'interno della sua casa di Richmond e aver cercato di estorcerle denaro. In quel caso è stato condannato a 10 anni di reclusione.

Al momento dell'uccisione di Fairmans, Clark era libero in relazione a un caso dell'ottobre 2018 nella contea di Henrico, in cui lui e altri due sono stati arrestati con l'accusa di distruzione di proprietà, piccolo furto, manomissione di veicoli e distribuzione di armamentario di droga.

Il monitoraggio elettronico di Clarks era stato rimosso solo una settimana prima dell'omicidio di Fairman su richiesta del suo avvocato.

Una settimana dopo che Fairman è stata trovata strangolata a morte nella sua casa, Clark è stata arrestata dalla polizia per non aver rispettato i requisiti di registro dei suoi molestatori sessuali.

Sapere che Clark è stato arrestato così rapidamente è stato un sollievo per tutte le persone coinvolte nelle indagini, ha detto il capitano di Major Crimes James Laino. Avrei voluto condividere queste informazioni prima con la comunità, ma non volevamo rilasciare il suo nome finché non avessimo raccolto tutte le prove da presentare al gran giurì.

Fairman, nella foto a destra ea sinistra con suo figlio Scott, aveva le mani legate ed è stata violentata prima di morire asfissiata nella vasca. Scott Fairman ha detto che prevede di essere in tribunale ogni giorno per il processo Clarks

Nell'agosto del 2019, ha dichiarato di non contestare cinque conteggi di reati minori in relazione al caso di Henrico dell'ottobre 2018 ed è stato condannato a tre anni di carcere.

L'appaltatore di 59 anni era dietro le sbarre quando gli investigatori sono venuti a intervistarlo sull'omicidio di Fairman.

Durante la conversazione, il detenuto avrebbe descritto la vittima come in buone condizioni e ha anche detto che era stata picchiata e gettata nella vasca, anche se la polizia all'epoca non aveva menzionato la donna picchiata.

Quando Clark si è confrontato con quella discrepanza, ha risposto che doveva averlo sentito da qualche parte, secondo la dichiarazione giurata.

I pubblici ministeri non hanno detto se intendono chiedere la pena di morte contro Clark.

Il giorno in cui è stata annunciata l'incriminazione di Clarks, Scott Fairman ha espresso piena fiducia nel processo di giustizia penale.

Mi fido sinceramente dei pubblici ministeri e del Dipartimento di Polizia di Richmond, che sanno esattamente cosa stanno facendo, ha detto a WTVR. Ho bisogno delle date di prova e ci sarò. Ogni giorno.

***
Maggiori informazioni su DailyMail.co.uk

  • Categorie
  • Tag

Notizia