Seleziona una pagina

Il fratello della più giovane vittima di aggressione sessuale conosciuta del Golden State Killer potrebbe aver lavorato per l'ex moglie dell'uomo che ha violentato sua sorella, secondo l'arresto di martedì di Joseph James DeAngelo come principale sospettato in quei casi.

Margaret Wardlow, che aveva solo 13 anni quando fu violentata nel 1977, ha condiviso quel dettaglio e altro sul suo attacco da parte del Golden State Killer, il nome attribuito alla persona che si pensa sia dietro 12 omicidi e ben 50 stupri, tra cui Wardlows, con Inside Edition.

DeAngelo, un ex agente di polizia di 72 anni, è apparso per la prima volta a Sacramento County Superior venerdì ed è stato accusato di due accuse di omicidio, dopo essere stato arrestato martedì con l'accusa di essere lo stupratore e assassino seriale precedentemente non identificato.

Wardlow ha anche parlato con Inside Edition dei suoi sentimenti riguardo al potenziale confronto con il suo sospetto aggressore in un'intervista in onda venerdì.

Il fratello di Margaret Wardlow, la più giovane vittima di aggressione sessuale del Golden State Killer, potrebbe aver lavorato per l'ex moglie dell'uomo che ha violentato sua sorella, secondo il DNA che ha portato all'arresto dell'ex poliziotto di 72 anni Joseph James DeAngelo martedì; DeAngelo è stato visto qui durante la sua citazione in giudizio presso la Corte Superiore della Contea di Sacramento venerdì

Per una bizzarra coincidenza, quando Wardlow ha scoperto che DeAngelo era l'uomo accusato di averla violentata, ha scoperto che suo fratello lavorava per l'ex moglie di DeAngelos, Sharon Huddle.

Suo fratello ha un processo che serve affari a Sacramento e l'ex moglie di DeAngelos, un avvocato, era una dei suoi clienti.

DeAngelo è stato identificato come il sospetto Golden State Killer dopo che il DNA di una scena del crimine è stato inserito in un database privato del DNA chiamato GEDmatch.

Da lì, si crede che sia stato identificato un membro della famiglia che corrisponde al DNA dei Golden State Killers. Quella persona aveva presentato volontariamente il proprio DNA nella speranza di trovare parenti sconosciuti.

Margaret Warldow (nella foto) ora attende con impazienza la potenziale opportunità di affrontare l'uomo che l'ha aggredita, tanti anni fa

DeAngelo non ha presentato una richiesta durante la sua citazione in giudizio venerdì, gli è stata negata la libertà su cauzione ed è detenuto in un reparto psichiatrico della prigione della contea, lo sceriffo Scott Jones

Dopo che è stata individuata una probabile corrispondenza familiare, gli investigatori hanno quindi utilizzato ulteriori informazioni ottenute negli ultimi quattro decenni per chiudere DeAngelo come sospetto.

Warldow ora attende con impazienza la potenziale opportunità di affrontare l'uomo che l'ha attaccata, tanti anni fa.

Mi piacerebbe dirglielo, allora non avevo paura di te. Non ho paura di te ora. In tutti quegli anni che sei stato in libertà non ho mai avuto paura di te! Mai! lei disse.

Nonostante il suo coraggio, il ricordo del suo stupro è rimasto chiaro nella sua mente negli ultimi 41 anni.

Ricordo di essere stata svegliata con una torcia in faccia, ha detto.

Mi piacerebbe dirglielo, allora non avevo paura di te. Non ho paura di te ora. In tutti quegli anni che sei stato in libertà non ho mai avuto paura di te! Mai! ha detto Wardlow

In un sussurro molto duro, diceva: vuoi morire? Vuoi che uccida tua madre? Vuoi che le tagli la gola? ha detto Wardlow.

Gli ho risposto immediatamente, non mi interessa, e lui ha detto: stai zitto! Stai zitto! Stai zitto!

Anche durante l'attacco dei suoi stupratori, Wardlow si è rifiutata di mostrare qualsiasi paura, ha detto.

L'agente di arresto ha detto a Wardlow del momento in cui DeAngelo è stato preso in custodia.

Ha detto: ho parlato con l'ufficiale che ha arrestato che ha detto, questo ragazzo non li ha mai visti arrivare. Non aveva idea. Non avrebbe potuto essere più sorpreso quando gli hanno messo le manette.

Gli investigatori stanno ora perquisindo a fondo ogni centimetro della casa di DeAngelo, alla ricerca di qualsiasi possibile prova che lo colleghi agli oltre 170 crimini di cui è sospettato di aver commesso

DeAngelo non ha presentato una richiesta, gli è stata negata la libertà su cauzione ed è detenuto in un reparto psichiatrico della prigione della contea, ha detto lo sceriffo Scott Jones alla ABC, dove ha riflettuto silenziosamente, dicendo poco a parte borbottare.

Gli investigatori stanno ora perquisindo a fondo ogni centimetro della casa di DeAngelo, alla ricerca di qualsiasi possibile prova che lo colleghi agli oltre 170 crimini di cui è sospettato di aver commesso, ha detto Jones.

DeAngelo è sospettato di aver commesso 12 omicidi e almeno 50 stupri, tra il 1976 e il 1986, da solo.

Gli investigatori che cercavano di dare la caccia al cosiddetto Golden State Killer hanno anche utilizzato informazioni da siti Web genetici un anno fa e hanno erroneamente identificato un anziano uomo dell'Oregon come possibile sospetto, ha riferito l'Associated Press.

Questa volta, tuttavia, l'investigatore Paul Holes ha detto di essere sicuro al 100% di avere il Golden State Killer.

Secondo quanto riferito, il Golden State Killer ha gridato che ti odio, Bonnie! Ti odio, Bonnie! durante un terribile attacco negli anni '70.

È stato scoperto che DeAngelo era stato precedentemente fidanzato con una donna di nome Bonnie Lee Colwell, secondo un annuncio di fidanzamento apparso su un quotidiano locale della California. Colwell è stato descritto come un assistente di laboratorio al Sierra College.

L'intervista completa di Warldows con Inside Edition va in onda venerdì alle 19:00 Eastern.

Per stazioni e orari nella tua zona, controlla gli elenchi locali.

DeAngelo è sospettato di aver commesso 12 omicidi e almeno 50 stupri, tra il 1976 e il 1986

GOLDEN STATE KILLERS DODICI VITTIME

Brian e Katie Maggiore

2 febbraio 1978

Brian Maggiore, 21 anni, e sua moglie Katie, 20 anni, stavano portando a spasso il loro cane nel loro quartiere di Rancho Cordova, appena fuori Sacramento, il 2 febbraio 1978.

L'FBI ha detto che la coppia è stata inseguita prima di essere uccisa a colpi di arma da fuoco dal Golden State Killer.

Brian e Katie Maggiore: 2 febbraio 1978

Dr Robert Offerman e Alexandria Manning: 30 dicembre 1979

Il dottor Robert Offerman e Alexandria Manning

30 dicembre 1979

Il dottor Robert Offerman, 44 anni, e Alexandria Manning, 35 anni, sono stati uccisi in una casa a Goleta vicino a Santa Barbara.

Offerman, un chirurgo osteopatico, e Manning, uno psicologo clinico, avevano le mani legate con uno spago.

Lyman e Charlene Smith

13 marzo 1980

Lyman Smith, 43 anni, e sua moglie Charlene, 33 anni, sono stati picchiati a morte con un ceppo del camino nella loro casa della contea di Ventura.

Smith era un avvocato che era a pochi giorni dalla nomina a giudice. Sua moglie lavorava come cancelliera.

Lyman e Charlene Smith (a sinistra) e Patrice e Keith Harrington (a destra)

Patrice e Keith Harrington

19 agosto 1980

Patrice Harrington, 28 anni, e suo marito Keith, 25 anni, sono stati uccisi nella loro casa di Dana Point. La polizia ha detto che sono stati picchiati con uno strumento contundente.

Patrice era un'infermiera pediatrica e suo marito era uno studente di medicina all'UC Irvine.

Manuela Witthuhn

5 febbraio 1981

Manuela Witthuhn, 28 anni, è stata violentata e picchiata a morte nella sua casa di Irvine.

Era a casa da sola in quel momento perché suo marito era in ospedale per riprendersi da una malattia.

Cheri Domingo e Gregory Sanchez

Manuela Witthuhn (a sinistra) e Janelle Lisa Cruz (a destra)

Cheri Domingo e Gregory Sanchez

27 luglio 1981

Cheri Domingo, 35 anni, e Gregory Sanchez, 27 anni, erano seduti a casa a Goleta quando sono stati assassinati a letto.

Domingo è stata trovata con le mani legate e con gravi ferite alla testa. Sanchez è stato colpito a colpi di arma da fuoco e bastonato.

Janelle Lisa Cruz

4 maggio 1986

Janelle Cruz, 18 anni, è stata picchiata a morte nella casa della sua famiglia a Irvine. Era a casa da sola in quel momento e la polizia l'ha trovata sdraiata sul letto.

Un agente immobiliare che stava vendendo la casa di famiglia è stato il primo a scoprire il corpo dell'adolescente. Il sangue è stato trovato sparso in tutta la casa e la polizia crede che sia stata picchiata con una chiave inglese.

Maggiori informazioni su DailyMail.co.uk

  • Categorie
  • Tag

Notizia