Seleziona una pagina

Una vedova che ha esaminato le carte segrete del marito dopo la sua morte è rimasta scioccata nello scoprire che stava conducendo una doppia vita come spia contro i nazisti.

Audrey Phillips, 85 anni, è stata sposata con Glyndwr per 64 anni a Trowbridge, nel Wilshire, e lo conosceva come padre di famiglia e ingegnere civile.

Ma fino alla sua morte nel 2015, non sapeva che lavorava per l'MI5 da quando aveva 13 anni.

Audrey Phillips è stata sposata con suo marito Glyndwr per 64 anni senza rendersi conto che stava conducendo una doppia vita da spia, nella foto con i loro figli negli anni '80

La signora Phillips, una bisnonna di tre figli di 85 anni, ha detto di essere rimasta sbalordita nel leggere della vita clandestina di Glyns nel 2017

La signora Phillips ha cancellato le sue scartoffie e ha scoperto che aveva scritto la sua storia di vita come spia iniziata negli anni '40.

I documenti mostravano che era diventato una spia quando fu ritirato dalla scuola nel 1944 a causa della sua memoria fotografica e iniziò a lavorare per l'Operazione XX.

L'operazione, altrimenti nota come Double-Cross System, era un progetto di controspionaggio e inganno che vedeva agenti nazisti catturati in Gran Bretagna utilizzati per inviare disinformazione in Germania.

La signora Phillips, bisnonna di tre figli, ha detto di essere rimasta sbalordita nel leggere della vita clandestina di Glyn nel 2017, dopo la sua morte di Parkinson nel gennaio 2015, all'età di 83 anni.

Le memorie del suo tempo come spia durante un affascinante periodo della storia britannica vengono pubblicate in un libro Operazione XX e io: avevo una scelta?

Dopo la sua morte nel 2015, la vedova ha esaminato i suoi documenti e ha scoperto di essere stato reclutato dall'MI5 come scolaro

L'operazione cercava reclute interessate ai cavalli, piccole per la loro età, e con una memoria fotografica

Ha detto: ero completamente ignara. Ho così tante domande ora che probabilmente non riceveranno mai risposta. Perché non lo sapevo?

Nella storia del signor Phillipss ci sono i dettagli dell'addestramento che ha subito, che lo ha coinvolto nel dover strisciare attraverso tubi di cemento larghi 18 pollici per parlare con i prigionieri di guerra tedeschi.

Fu reclutato da un capitano dell'MI5 e continuò a lavorare nello spionaggio dopo la seconda guerra mondiale per la maggior parte della sua vita adulta, e solo suo padre sapeva delle sue attività clandestine.

La signora Phillips, un'insegnante di economia domestica in pensione, ha ora pubblicato le memorie di suo marito in un libro intitolato Operation XX And ​​Me: Did I Have A Choice?.

Ha detto: Non ho mai notato che fosse via per un lungo periodo, dato che lavorava molto lontano da casa.

Il signor Phillips (nella foto da ragazzo, seconda a sinistra) ha scritto: Guardo indietro ora e penso a che tipo di vita deve aver avuto [mia moglie] e a come mi ha sopportato.

I documenti mostravano che il signor Phillips stava lavorando come agente nell'operazione XX che ha visto agenti nazisti catturati in Gran Bretagna utilizzati per inviare informazioni errate in Germania

Ha scritto nella sua storia che una delle sue missioni era in un luogo chiamato Portrink in Cornovaglia. Non potevo crederci quando l'ho letto.

Non sapevo nemmeno dove fosse Portrink. Ho dovuto cercarlo.

L'unica persona che sapeva del coinvolgimento del marito con l'intelligence britannica era suo padre, che è stato avvicinato da un uomo noto solo come il Capitano per il permesso.

L'adolescente era uno dei 20 ragazzi in giro per il paese reclutati dall'agenzia di sicurezza per l'operazione segreta.

La signora Phillips ha detto: teneva i fogli in un cassetto a casa, e occasionalmente li tirava fuori per completare la sua scrittura, ma non mi ha mai invitato a leggerli, quindi non l'ho mai fatto.

Mi ci sono voluti tre anni dopo la sua morte per leggerli e sono rimasto assolutamente sbalordito

Fu reclutato da un capitano dell'MI5 e continuò a lavorare nello spionaggio dopo la seconda guerra mondiale per la maggior parte della sua vita adulta, e solo suo padre sapeva delle sue attività clandestine

La signora Phillips conosceva suo marito (prima fila, seconda a sinistra) come un appassionato calciatore e ingegnere civile

Cercavano qualcuno che fosse interessato ai cavalli, piccolo per la sua età, e che avesse una memoria fotografica.

Il giovane Mr Phillips frequentava la palestra due pomeriggi a settimana dove imparava l'autodifesa, e veniva fatto strisciare all'indietro attraverso un tubo di cemento, quindici piedi per diciotto pollici.

Il personaggio sfuggente del Capitano è apparso altre tre volte durante la vita adulta del signor Phillipss, ogni volta con un'altra missione per lui.

Nei suoi appunti, il signor Phillips ricorda di aver chiesto al Capitano: ho una scelta?

In un'occasione, quando aveva 18 o 19 anni, il capitano Phillips fu pagato 20 dollari per aver catturato due spie, l'equivalente di due settimane di stipendio all'epoca.

La sua vedova ha detto: Mi ha fatto pensare, è stato pagato per altri lavori? E se sì, dov'è finito?

Ricorda anche un'altra occasione in cui gli agenti si sono presentati a casa loro e suo marito ha iniziato a urlare contro di loro e l'ha spinta in un'altra stanza.

La signora Phillips ha aggiunto che il suo stomaco si è un po' agitato quando ha letto il contesto dello strano comportamento di Glyn quella notte, incluso il Capitano che gli aveva chiesto le scuse della polizia.

E quando ha scritto di un lavoro successivo a Portrink, in Cornovaglia, un luogo in cui Audrey è rimasta scioccata nello scoprire che era stato a Glyn, ammette persino di aver chiesto al Capitano: cosa devo dire alla moglie?

L'adolescente era uno dei 20 ragazzi in giro per il paese reclutati dall'agenzia di sicurezza per l'operazione segreta

La spia ha continuato a lavorare per l'agenzia di intelligence dopo la guerra e il carattere sfuggente del Capitano è apparso altre tre volte durante la vita adulta del signor Phillipss

Scrive nella sua storia: Ora guardo indietro e penso a che tipo di vita deve aver avuto e come mi ha sopportato.

Audrey ha detto: Non penso che fosse un uomo particolarmente riservato, di solito, ma suppongo che dividesse le cose in compartimenti.

Vorrei potergli chiedere, perché non lo sapevo?, ha aggiunto.

All'età di 18 o 19 anni, il signor Phillips stava lavorando a un apripista per vitelli per un'azienda di impianti, riempiendo trincee su terreni agricoli lunghi fino a quattro miglia, quando un giorno fu avvicinato da un collaboratore del Capitano.

Ricorda che l'uomo gli ha offerto un permesso gratuito per aver prestato servizio per due anni nell'esercito se avesse catturato una spia che forniva informazioni all'interno di un campo militare vicino a dove lavorava l'adolescente.

La missione prevedeva che il signor Phillips irrompesse nel campo e tenesse d'occhio l'uomo ritenuto la spia. Fu pagato 20 dal Capitano in cambio dell'informazione.

Nell'ultimo incontro documentato delle spie con il Capitano, stava lavorando in un centro di addestramento per cani a Upavon nel Wiltshire, costruendo canili.

La signora Phillips ricorda: Tutto quello che mi ha detto è che il lavoro era buono, il tempo era buono e la mensa era buona.

Ma nel suo libro scrive che il volto familiare del Capitano ormai comandante gli si avvicinò mentre svolgeva questo lavoro, e gli offrì un corso di aggiornamento sul combattimento a mani nude.

Al signor Phillips è stato detto che sarebbe stato portato in Cornovaglia pochi giorni dopo, per incontrare una barca che doveva arrivare per raccogliere un carico di armi.

Il comandante gli disse: una volta caricato, sarà intercettato da due cannoniere. Il problema è che uno dei nostri uomini è a bordo e dobbiamo farlo scendere prima che la barca sia imbarcata.

Il compito di Glyn, gli disse il comandante, era: Spegnere il riflettore sulla cannoniera sulla destra.

Questo per consentire a un piccolo gommone di scivolare lungo il lato destro della barca in modo che l'uomo dei servizi segreti a bordo potesse saltare in acqua e salire sul gommone.

Glyn ricorda di essersi goduto un piacevole viaggio in macchina fino alla Cornovaglia, dove il comandante lo lasciò con una pistola in mano e gli augurò buona fortuna.

Il lavoro è stato un successo senza che un colpo venisse mai sparato ed è qui che finisce la storia scritta di Glyns.

  • Il libro di Mr Phillipss, Operation XX And ​​Me: Did I Have A Choice?, è ora disponibile su Amazon per 6,99