Seleziona una pagina

Victoria's Secret è stata fondata nel 1977 dall'uomo d'affari statunitense Roy Raymond, che ha aperto una piccola catena di negozi di lingerie boudoir quando non riusciva a trovare negozi da donna adatti agli uomini.

Nel 1982 ha venduto l'azienda al magnate dell'abbigliamento Les Wexner per 1 milione di dollari, una frazione del suo valore attuale. Raymond in seguito si suicidò gettandosi dal Golden Gate Bridge di San Francisco.

Scelse il nome Victoria dopo la regina Vittoria, pensando che suonasse raffinato, e aggiunse Secret per riferirsi a ciò che era nascosto sotto i vestiti.

Alla fine, centinaia di negozi hanno aperto da costa a costa, ma è stato il lancio sfarzoso della prima sfilata sfacciatamente sexy di Victoria's Secrets al Plaza Hotel di New York nel 1995 che ha fatto la differenza.

Inizio: la prima sfilata di Victoria's Secret si è tenuta al Plaza Hotel di New York City nel 1995 con modelle come Angelika Kallio (a sinistra) e Leilani (a destra) che sfilavano in passerella

Trasmesso dalla TV di rete in 185 paesi, milioni di persone si sono sintonizzate per vedere le top model Naomi Campbell, Helena Christensen, Tyra Banks e Karen Mulder, tra le altre, spogliate dell'essenziale.

Victoria's Secret ha aperto il suo primo flagship store in Bond Street a Londra nel 2012 e ha organizzato la sua prima sfilata nel 2014, con Ed Sheeran come protagonista, ma gli ultimi anni sono stati più impegnativi.

A parte un piccolo aumento nel primo trimestre del 2018, il rivenditore di lingerie ha registrato un calo delle vendite ogni trimestre dal quarto trimestre del 2016.

Victorias Secret ha chiuso 20 negozi nel 2018 a causa di uno scarso andamento delle vendite annuali, chiudendo l'anno con le dimissioni dell'ex CEO Jan Singer lo scorso novembre.

La società madre dei giganti della lingerie, L Brands, ha confermato nel novembre 2019 che il suo famoso spettacolo non si sarebbe svolto. La decisione faceva parte di una mossa per far evolvere la messaggistica [dell'azienda], ha riferito Fortune all'epoca.

Volti famosi: lo spettacolo ha presentato alcune delle modelle più richieste al mondo nel corso degli anni, tra cui Bella Hadid a New York nel 2018 (a sinistra) e Heidi Klum a Miami nel 2008 (a destra)

La top model Tyra Banks mostra un outfit durante il Victoria's Secret Fashion Show a New York nel 2003 (a sinistra)

È arrivato un anno dopo che il capo del marketing Ed Razek ha detto che il marchio non avrebbe scelto modelli taglie forti o transessuali perché lo spettacolo è una fantasia.

Nel 2020, più di 100 modelle hanno firmato una lettera aperta all'allora CEO di Victoria's Secret chiedendogli di agire sulla cultura della misoginia e degli abusi dell'azienda.

La lettera esortava John Mehas a porre fine a ciò che il gruppo che includeva Christy Turlington Burns, Iskra Lawrence, Edie Campbell, Amber Valletta e Felicity Hayward ha descritto come una cultura radicata della misoginia nella catena di lingerie.

Con i consumatori che si allontanano dal glamour verso il comfort, oltre a un enorme contraccolpo a seguito dei rapporti sulla storica amicizia di Wexner con il finanziere caduto in disgrazia Jeffery Epstein, Victoria's Secret ha dovuto affrontare una crisi di identità.

Oltre a un cambiamento nella percezione pubblica del Victoria's Secret Fashion Show, il marchio ha dovuto affrontare un continuo calo delle vendite.

L'anno scorso, il marchio ha provato un nuovo approccio, pubblicando foto sul suo account Instagram che promuovono biancheria intima neutra in una varietà di tonalità della pelle e utilizzando modelli di diverse origini etniche e mostrando la diversità delle taglie.

Tuttavia, alcuni fan della lingerie hanno affermato che l'offerta dell'azienda per diventare finalmente più diversificata era troppo piccola, troppo tardi e hanno accusato il marchio di recuperare il ritardo.

Nel maggio 2020, la società madre L Brands ha annunciato la chiusura di 250 negozi negli Stati Uniti e in Canada, dopo essere stata colpita dalla pandemia di Covid-19.

Le chiusure hanno rappresentato quasi un quarto delle 1.091 sedi di Victoria's Secrets in Nord America.