Seleziona una pagina

Un modello di Instagram ha rivelato come un lavoro fallito sul seno le abbia causato la perdita di flusso sanguigno e la morte dei suoi capezzoli diventando così neri da sembrare ustionati dopo aver subito cinque interventi chirurgici in un giorno.

Alejandra Mercedes, 25 anni, di Miami, Florida, è andata sotto i ferri nell'ottobre 2021 ottenendo un sollevamento del seno combinato e un cambio di impianto per ridurre le dimensioni delle sue coppe 34DDD, così come la liposuzione sulla schiena e una procedura di rafforzamento della pelle al plasma J .

Tuttavia, l'operazione di cinque giorni in un giorno, che le è costata $ 20.000, ha lasciato l'influencer con necrosi su entrambe le sue areole che si verificano quando le cellule o i tessuti del tuo corpo muoiono.

Alejandra rimase inorridita quando si tolse le bende tre giorni dopo l'intervento e scoprì che i suoi capezzoli erano entrambi diventati neri a causa della mancanza di flusso sanguigno.

Una modella di Instagram ha rivelato come un lavoro fallito sul seno le abbia causato la perdita di flusso sanguigno e la morte dei suoi capezzoli diventando così neri che sembravano ustionati dopo aver subito cinque interventi chirurgici in un giorno

Alejandra Mercedes, 25 anni, di Miami, Florida, è andata sotto i ferri nell'ottobre 2021 sottoponendosi a cinque diversi interventi chirurgici in un giorno, tra cui un sollevamento del seno e il cambio dell'impianto, così come la liposuzione e una procedura di rafforzamento della pelle al plasma J

Tuttavia, l'operazione di cinque giorni in un giorno, che le è costata $ 20.000, ha lasciato l'influencer con necrosi su entrambe le sue areole che si verificano quando le cellule o i tessuti del tuo corpo muoiono

Alejandra rimase inorridita quando si tolse le bende tre giorni dopo l'intervento e scoprì che i suoi capezzoli erano entrambi diventati neri a causa della mancanza di flusso sanguigno

È stata quindi ricoverata in ospedale dove i medici hanno dovuto usare le forbici per tagliare alcune delle cellule morte

È stata quindi ricoverata in ospedale dove i medici hanno dovuto usare le forbici per tagliare alcune delle cellule morte. È stata anche costretta a sottoporsi a un altro intervento chirurgico, dopo che il suo muscolo mammario è scoppiato attraverso i suoi punti di sutura.

Da allora è completamente guarita, ma sono rimasti solo due centimetri della sua areola. Ora sta condividendo la sua storia straziante nel tentativo di avvertire gli altri di possibili complicazioni chirurgiche.

Alejandra ha subito il suo primo intervento chirurgico da adolescente, quando ha ricevuto una procedura di liposuzione.

Negli ultimi dieci anni, l'influencer, che ha guadagnato più di un milione di follower su Instagram con il nome utente @alejandramercedesxc), da allora ha subito altri sette interventi chirurgici tra cui ulteriore liposuzione, un BBL, un lavoro al naso e diversi miglioramenti del seno.

Tuttavia, non è stato esattamente un viaggio senza intoppi con l'ultimo intervento chirurgico di Alejandra che è andato terribilmente storto.

Il mio punto di partenza da questa esperienza è che è molto meglio sottoporsi a un solo intervento chirurgico alla volta, ha detto a Jam Press.

È stata anche costretta a sottoporsi a un altro intervento chirurgico, dopo che il suo muscolo mammario è scoppiato attraverso i suoi punti di sutura

Ora sta condividendo la sua storia straziante nel tentativo di avvertire gli altri di possibili complicazioni chirurgiche

Alejandra ha subito il suo primo intervento chirurgico da adolescente, quando ha ricevuto una procedura di liposuzione. Negli ultimi dieci anni, l'influencer ha subito altri sette interventi chirurgici. È raffigurata dopo la procedura fallita

Tuttavia, non è stato esattamente un viaggio senza intoppi con l'ultimo intervento chirurgico di Alejandra che è andato terribilmente storto. Viene raffigurata dopo aver rimosso per la prima volta le bende e scoperto la necrosi

Penso che la necrosi, i problemi con il mio recupero e il dolore fossero dovuti al fatto che il mio corpo non poteva far fronte a così tanti siti chirurgici per guarire.

Alejandra ha spiegato che i suoi capezzoli erano così neri da sembrare bruciati, aggiungendo che erano completamente morti quando ha scoperto che qualcosa non andava.

Ero in preda al panico e preoccupata di sembrare come se avessi il cancro senza capezzoli, ha ammesso.

Secondo BreastCancer.org, a volte la pelle del seno non guarisce correttamente perché la rete dei vasi sanguigni che forniscono sangue al tessuto è stata danneggiata.

La pelle potrebbe essersi assottigliata troppo quando il tessuto è stato rimosso durante la mastectomia. Quando non c'è abbastanza flusso sanguigno sulla pelle, parti della pelle su uno o entrambi i seni possono appassire e formare croste.

Alejandra è tornata immediatamente nello studio del chirurgo, dove è stata curata con ossigenoterapia iperbarica e le sono state somministrate creme per favorire la rigenerazione dei tessuti sani del suo seno.

Ha spiegato: Mi hanno dato una crema da mettere sulle parti in cui avevo la necrosi che avrebbe permesso alla pelle morta di ammorbidirsi e cadere.

La maggior parte lo ha fatto, ma in alcune parti è stato necessario tagliarlo con le forbici. Poi alcuni dei miei muscoli del seno sono scoppiati attraverso i miei punti di sutura e ho avuto bisogno di un secondo intervento chirurgico per rimettere tutto insieme in modo ordinato. Per fortuna sono guarito bene dopo.

Ha detto che pensa che il motivo per cui è andato storto è perché ha cercato di eseguire così tante procedure nello stesso giorno. Alejandra è raffigurata prima dell'intervento chirurgico

Alejandra ha spiegato che i suoi capezzoli erano così neri, sembravano bruciati, aggiungendo che erano completamente morti quando ha scoperto che qualcosa non andava

Alejandra è tornata immediatamente nello studio del chirurgo, dove è stata curata con ossigenoterapia iperbarica e le sono state somministrate creme per favorire la rigenerazione dei tessuti sani del suo seno

Ha detto: alcune parti hanno dovuto tagliarle con le forbici. Poi alcuni dei miei muscoli del seno sono scoppiati attraverso i miei punti di sutura e ho avuto bisogno di un secondo intervento chirurgico per rimettere tutto insieme in modo ordinato. Per fortuna sono guarito bene dopo

Ora completamente guarita, Alejandra ha scritto un e-book sulla sua esperienza, intitolato Results after the Cut.

Ora completamente guarita, Alejandra ha scritto un e-book sulla sua esperienza, intitolato Results after the Cut

Vuole condividere la sua esperienza come avvertimento per altre donne che stanno considerando un intervento chirurgico e incoraggiarle a fare le loro ricerche sulle misure preventive e sui possibili effetti collaterali.

Alejandra, che ha anche recitato come ballerina nel video musicale del rapper 6ix9ines per il suo singolo YAYA, ha aggiunto: Ho incontrato così tante donne che hanno sofferto di necrosi e infezioni come è successo a me.

Prima di soffrire non avevo idea di quanto fossero comuni questi problemi dopo la chirurgia plastica.

Non sappiamo perché sia ​​successo a me, ma in particolare voglio che le donne riflettano attentamente sull'idea di sottoporsi a più di un intervento chirurgico alla volta poiché mette a dura prova il corpo per cercare di riprendersi.

Dopo questa esperienza, non credo che avrò un'altra procedura tranne forse un tatuaggio cosmetico per migliorare le cicatrici intorno ai miei capezzoli.

Al momento mi è rimasta solo un pochino di areola, solo due centimetri circa. Ma sono così grato per come sono guarito. Mi sento bellissima adesso.

All'interno del suo libro, Alejandra condivide suggerimenti tra cui non fumare per due mesi prima dell'intervento chirurgico per aiutare il flusso sanguigno, non bere alcolici, assumere vitamine e stare al passo con gli antibiotici prescritti.

Hazim Sadideen, chirurgo plastico e ricostruttivo consulente presso la Cadogan Clinic di Londra, ha condiviso ulteriori consigli con Jam Press.

Il fumo può aumentare enormemente il rischio di complicazioni post-chirurgiche, ha detto loro.

La nicotina e il monossido di carbonio delle sigarette limitano il flusso d'aria ai polmoni, che devono funzionare al 100% della capacità durante l'anestesia generale.

Il fumo influisce sulla circolazione che riduce il flusso sanguigno alla pelle, causando un ritardo nella guarigione delle ferite.

Il fumo di sigaretta aumenta anche il rischio di infezioni e complicazioni cardiache e ha un impatto negativo sul sistema immunitario.

Vuole condividere la sua esperienza come avvertimento per altre donne che stanno considerando un intervento chirurgico e incoraggiarle a fare le loro ricerche sulle misure preventive e sui possibili effetti collaterali. Lei è nella foto prima dell'intervento chirurgico

Ha aggiunto: ho incontrato tante donne che hanno sofferto di necrosi e infezioni come è successo a me. Prima di soffrire non avevo idea di quanto fossero comuni questi problemi dopo la chirurgia plastica

Alejandra, a cui sono rimasti solo circa due centimetri della sua areola, ha detto che non pensa che si sottoporrà più a procedure. Lei è nella foto dopo l'intervento chirurgico

All'interno del suo libro, Alejandra condivide suggerimenti tra cui non fumare per due mesi prima dell'intervento chirurgico per aiutare il flusso sanguigno, non bere alcolici, assumere vitamine e stare al passo con gli antibiotici prescritti

Si consiglia di smettere di fumare almeno sei settimane prima di qualsiasi procedura importante.

Nel frattempo, alcune vitamine possono interferire con l'anestesia e non sono raccomandate prima della chirurgia plastica.

Il medico ha aggiunto: alcune vitamine dovrebbero essere evitate prima dell'intervento chirurgico che possono interferire con l'anestetico, il sanguinamento e la guarigione, tuttavia alcune sono estremamente utili per ottimizzare la salute e la guarigione.

Vitamine come vitamina C, D ed E e zinco possono aiutare a sostenere l'immunità e la guarigione, tuttavia alcuni integratori ed estratti come aglio e curcuma possono aumentare il rischio di lividi e sanguinamento.

Soprattutto, ha detto che è importante assicurarsi di trovare un chirurgo e una clinica con esperienza nella procedura che ti interessa avere.

Alcuni altri suggerimenti includono la lettura delle recensioni online e delle testimonianze dei pazienti dei medici, il controllo delle loro qualifiche e la visualizzazione delle foto prima e dopo di operazioni simili che hanno eseguito.

Il consiglio chirurgico del dottor Hazim Sadideen

  • Il fumo può aumentare enormemente il rischio di complicanze post-chirurgiche. La nicotina e il monossido di carbonio delle sigarette limitano il flusso d'aria ai polmoni, che devono lavorare al 100% della capacità durante l'anestesia generale
  • Il fumo influisce sulla circolazione che riduce il flusso sanguigno alla pelle, causando un ritardo nella guarigione delle ferite. Il fumo di sigaretta aumenta anche il rischio di infezioni e complicazioni cardiache e ha un impatto negativo sul sistema immunitario. Si consiglia di smettere di fumare almeno sei settimane prima di qualsiasi procedura importante.
  • Alcune vitamine dovrebbero essere evitate prima dell'intervento chirurgico che possono interferire con l'anestetico, il sanguinamento e la guarigione, tuttavia alcune sono estremamente utili per ottimizzare la salute e la guarigione. Vitamine come vitamina C, D ed E e zinco possono aiutare a sostenere l'immunità e la guarigione, tuttavia alcuni integratori ed estratti come aglio e curcuma possono aumentare il rischio di lividi e sanguinamento
  • Assicurati di trovare un chirurgo e una clinica con esperienza nella procedura che ti interessa. Leggi le recensioni online e le testimonianze dei pazienti dei medici, controlla le loro qualifiche, guarda le foto prima e dopo di operazioni simili che hanno eseguito

***
Maggiori informazioni su DailyMail.co.uk

  • Categorie
  • Tag

Rivista