Seleziona una pagina

Una giornalista australiana soprannominata la più bella conduttrice di notizie del mondo mentre copre il conflitto israelo-palestinese dice che non la infastidisce affatto quando i critici la definiscono una disgrazia per il giornalismo.

La modella part-time Sarah Williamson, 31 anni, è lontana dalla sua nativa Melbourne e lavora come corrispondente nel centro di Tel Aviv per l'emittente israeliana i24 News.

La laureata in scienze politiche, che è stata produttrice di Channel Nines A Current Affair prima di trasferirsi in Medio Oriente nel 2017, ha catturato l'attenzione per il suo aspetto glamour mentre copriva il conflitto geopolitico più complesso sulla Terra.

Ma mentre la sua star è senza dubbio in ascesa, la signora Williamson, che ospita il programma i24 Israel Business Weekly, oltre a lavorare come produttore senior per la rete, non è estranea alle critiche.

La giornalista australiana Sarah Williamson (nella foto al Mar Morto) ha catturato l'attenzione per il suo aspetto glamour mentre riferiva dalla prima linea del conflitto israelo-palestinese

Una ragazza che può fare entrambe le cose: la signora Williamson (a sinistra, che riporta dal confine di Gaza per le notizie i24 ea destra, vicino a casa sua a Tel Aviv) è stata soprannominata la conduttrice di notizie più bella del mondo

La signora Williamson (nella foto) ospita il programma i24 Israel Business Weekly e lavora come produttore senior per la rete

I commenti sul suo account Instagram prendono in giro il suo guardaroba fuori servizio che include top corti e pantaloncini di jeans, con alcuni che insistono sul fatto che dovrebbe vestirsi in modo più conservativo a causa della sua professione.

Recenti osservazioni l'hanno criticata per aver presumibilmente postato selfie mentre i razzi piovevano su Tel Aviv e gli attacchi aerei israeliani hanno raso al suolo gran parte della Striscia di Gaza in due settimane di violenze che hanno provocato la morte di almeno 256 palestinesi, inclusi 66 bambini e 13 in Israele.

La signora Williamson ha risposto al contraccolpo chiarendo che le foto erano state scattate molto prima del conflitto che ha lavorato 24 ore su 24 per coprire.

Una vergogna per il giornalismo comportarsi così quando le persone stanno morendo. Vergognoso, scrisse una donna.

Un altro ha aggiunto: Dov'è la tua umanità? Capisci che le persone muoiono mentre stai sfilando?

Ma la signora Williamson non è turbata dai troll, sostenendo che ha diritto a una vita personale e a vestirsi come meglio crede in una città sulla spiaggia nota per il suo caldo clima mediterraneo.

La signora Williamson (a sinistra, in una conferenza a Parigi, in Francia, nel giugno 2021) è una giornalista affermata con otto anni di esperienza in redazioni internazionali e una laurea in scienze politiche

Ma i commenti sul suo account Instagram prendono in giro le sue scelte di abbigliamento spesso provocatorie, con alcuni che insistono sul fatto che dovrebbe vestirsi in modo più conservativo a causa della sua professione

La signora Williamson (nella foto) ha detto di non essere affatto turbata dai troll online

Non mi infastidisce affatto, perché quello che faccio al di fuori del lavoro è completamente separato, ha detto al Daily Mail Australia.

La gente sembra non capire che mi è permesso essere un essere umano oltre che un giornalista. Posso vestirmi come voglio e come farebbe qualsiasi donna con una temperatura di 31 gradi.

Oltre ai detrattori, l'emittente, che ha guidato un'importante campagna di moda per un marchio di calzature israeliano, ha un pubblico di fan adoranti.

Allora, vinci tu! Il conduttore di notizie più bello e intelligente del mondo, ha scritto un uomo sotto una recente foto di Instagram.

Un secondo ha detto: rendi le notizie molto allegre, e questo è sempre un vantaggio.

La signora Williamson (nella foto) crede che le donne abbiano il diritto di fare e vestirsi a loro piacimento nella loro vita personale

L'emittente poliedrica (nella foto) ha un pubblico di fan adoranti

La signora Williamson è stata testimone di incidenti terrificanti nel corso dei suoi quattro anni di carriera in Medio Oriente che avrebbero mandato la maggior parte a correre per la sicurezza di casa.

Ma ha detto che le tragedie e gli scontri violenti che coinvolgono le famiglie di entrambe le parti del conflitto la motivano solo di più.

Ci sono molte persone che rimarrebbero spente da situazioni brutte, come quelle che abbiamo visto durante il recente conflitto, ha detto.

Ma se riesci a elaborarli mentalmente e affrontarli come faccio io, penso che sia mia responsabilità seguirli e raccontare al pubblico cosa sta succedendo.

La signora Williamson (nella foto) ha assistito a incidenti spaventosi durante i suoi quattro anni di carriera in Medio Oriente che avrebbero mandato la maggior parte a correre per la sicurezza di casa

La corrispondente (nella foto durante un telegiornale al confine di Gaza) ha affermato che le tragedie e gli scontri violenti che coinvolgono le famiglie di entrambe le parti del conflitto la motivano solo di più

Il 22 maggio, il giorno dopo l'entrata in vigore del cessate il fuoco, la signora Williamson ha rivelato ferite scioccanti dopo essere stata coinvolta in un incidente vicino al centro di Tel Aviv.

Ha condiviso una foto di Instagram dell'ospedale Ichilov del suo braccio insanguinato, che ha richiesto 24 punti di sutura e una stupida quantità di vetro da rimuovere dopo che si è schiantata con il suo scooter a seguito di rivolte nella zona.

La signora Williamson ha rivelato di aver perso il controllo della bicicletta intorno all'una di notte quando si è scontrata con i detriti di un autobus bruciato che era disseminato dall'altra parte della strada.

Ho fatto una scivolata molto lunga in un bicchiere molto frenetico e alla fine sono dovuta andare in ospedale a farmi 24 punti di sutura mentre una stupida quantità di vetro veniva rimossa dal mio corpo, ha detto.

La signora Williamson ha notato l'ironia di essersi ferita in un incidente stradale a meno di 100 km dall'epicentro del conflitto.

Una conclusione stellare per la giornata. Puoi passare l'intera giornata al confine di Gaza e uscirne completamente illeso, ma scivolare nei vetri frantumati dai finestrini degli autobus a 20 metri da casa tua, ha detto.

Incubo: sabato, la 30enne ha mostrato un'immagine scioccante del suo braccio insanguinato, che ha richiesto 24 punti di sutura dopo che si è schiantata contro i detriti sul suo scooter a seguito di rivolte nella zona

Orrore: ho fatto una scivolata molto lunga in un bicchiere molto frenetico e alla fine sono dovuta andare in ospedale a farmi cucirne 24 mentre una stupida quantità di vetro rimossa dal mio corpo, ha detto

All'indomani del cessate il fuoco, la Williamson ha monitorato da vicino lo sviluppo della crisi Covid in Australia, che la scorsa settimana ha fatto precipitare quasi 12 milioni di australiani in quattro stati e territori in una qualche forma di blocco.

Le restrizioni sono in vigore nella Grande Sydney, nel Queensland sudorientale, a Perth, Darwin e Alice Springs, poiché la variante altamente contagiosa del delta indiano continua a diffondersi in tutto il paese.

La signora Williamson ha affermato che mentre l'Australia ha svolto un lavoro assolutamente incredibile nel mantenere basso il numero di casi dall'inizio della pandemia, il lancio del suo vaccino è stato debole rispetto ad altri paesi.

È incredibilmente lento su scala globale, ha detto.

Per un paese che ha svolto un ottimo lavoro in altre aree, avrebbe dovuto essere più veloce.

La signora Williamson (nella foto a Tel Aviv) ha elogiato il contenimento del virus da parte dell'Australia, ma ritiene che il lancio del suo vaccino avrebbe dovuto essere migliore

Per un paese che ha svolto un lavoro così buono in altre aree, avrebbe dovuto essere più veloce, ha affermato la signora Williamson (nella foto).

La signora Williamson ha affermato che, sebbene non vi siano dubbi sul fatto che l'Australia sia riuscita a contenere il virus, il programma di vaccinazione di Israele è stato senza precedenti.

Circa il 65% dei 9 milioni di residenti in Israele ha già ricevuto due dosi del vaccino Pfizer, mentre solo il 4,7% della popolazione australiana è completamente vaccinata, ha riferito The Australian.

La signora Williamson ha criticato la politica di confine chiuso dell'Australia che costringe tutti i viaggiatori di ritorno in quarantena in hotel per 14 giorni, anche se sono stati vaccinati all'estero.

Sono un australiano completamente vaccinato, ma devo ancora mettermi in quarantena quando torno a casa. Non ha alcun senso, ha detto.

La signora Williamson (nella foto) afferma che la politica di chiusura delle frontiere australiane per i cittadini completamente vaccinati non ha senso

La risposta della salute pubblica di Israele può essere l'invidia di molti, ma ora sta affrontando la propria battaglia contro la variante Delta che ha causato un aumento delle infezioni nonostante lo stato sia uno dei paesi più vaccinati al mondo.

Questa nuova ondata, che ha visto più di 100 persone risultare positive ogni giorno per sei giorni consecutivi, ha costretto la riapertura dei siti di test Covid e la restituzione delle mascherine obbligatorie al chiuso, appena 10 giorni dopo che il Paese ha revocato l'obbligo.

Turisti e pellegrini, che sono la linfa vitale dell'economia israeliana, avrebbero dovuto tornare il 1° luglio, ma l'epidemia ha ritardato di un altro mese.

Sharon Alroy-Preis, il principale funzionario israeliano della sanità pubblica, ha ammesso che l'aumento delle infezioni è preoccupante, dato che circa il 40% di coloro che sono risultati positivi nell'ultima settimana sono stati vaccinati due volte.