Seleziona una pagina

Una donna del Missouri è stata condannata all'ergastolo senza condizionale lunedì per l'omicidio di un uomo mentalmente disabile.

Pamela Hupp, 60 anni, di OFallan, è apparsa lunedì in un'aula di tribunale della contea di St. Charles per ascoltare la sentenza dopo essersi dichiarata colpevole di omicidio per aver sparato a morte al 33enne Louis Gumpenberger.

La dichiarazione di colpevolezza faceva parte di un accordo con i pubblici ministeri in cui Hupp ha accettato di presentare una richiesta di Alford, che è un'ammissione dell'imputato che lo stato ha prove sufficienti per condannare.

In cambio, i pubblici ministeri hanno promesso che non avrebbero chiesto la pena di morte nel suo caso, secondo KTVI-TV.

Pamela Hupp (a sinistra), 60 anni, di OFallan, Missouri, trascorrerà il resto della sua vita in prigione dopo essersi dichiarata colpevole di omicidio per aver sparato a morte al 33enne Louis Gumpenberger (a destra) nel 2016

Prima di sentire la sua sentenza, Hupp è stata vista ridere e scherzare in tribunale con i suoi avvocati.

Ad un certo punto, Hupp è stato visto curvo dalle risate.

Dopo l'inizio dell'udienza di condanna, la sorella di Gumpenberger, Krystal Conn, ha rilasciato una dichiarazione d'impatto alla corte in cui ha definito Hupp non umano e probabilmente un serial killer.

Tim Lohmar, il pubblico ministero della contea di St. Charles che ha processato il caso, lunedì ha criticato Hupp per il suo comportamento in tribunale.

È stata manipolatrice per tutto il tempo, ha detto Lohmar.

Vuole che tutti credano che ha ancora il controllo. Ha perso il controllo e non avrà mai più il controllo.

Quindi penso che questo fosse solo un altro modo per lei di cercare di aggrapparsi all'ultimo piccolo che può.

Anche la madre di Gumpenberger, Margaret Burch, si è rivolta ai media dopo l'udienza.

Mi sento a mio agio. Sono contenta che sia finita, disse.

I miei nipoti qui con me e lui non ha mai espresso i suoi sentimenti su tutto e posso dire che è felice. È contento che sia finita.

Le autorità ritengono che Hupp abbia ucciso Gumpenberger per distrarre gli investigatori dal suo bizzarro tentativo di incastrare Russell Faria, che è stato assolto dall'omicidio di sua moglie e amica di Hupps Betsy.

Dopo che la sua condanna è stata respinta e ha trascorso quattro anni in prigione, Faria ha affermato che Hupp era responsabile dell'omicidio e ha affermato che era una beneficiaria dell'assicurazione sulla vita della donna morta.

In un video agghiacciante della sua intervista con gli investigatori che è stato ottenuto da Fox 2 dopo la condanna di Hupps, descrive di aver sparato a Gumpenberger che secondo lei era un invasore domestico per legittima difesa.

Ho appena iniziato a sparargli, camminando verso di lui, perché volevo essere sicuro di averlo colpito, si vede Hupp che dice alla polizia.

Quindi una volta che [Gumpenberger] ha aperto la porta ed era lì, ho iniziato a sparare, camminando verso di lui, finché non ho avuto più [proiettili].

A giugno, le autorità hanno rilasciato il video del primo colloquio con la polizia rilasciato da Hupp

Il video mostra Hupp che descrive come ha sparato a Louis Gumpenberger, 33 anni, che secondo lei era un invasore domestico per legittima difesa nell'agosto 2016

Per gentile concessione di KTVI

Nel video, Hupp si era appena recato volontariamente al quartier generale del dipartimento di polizia di OFallon per raccontare quanto era successo.

Hupp dice agli agenti che Gumpenberger l'ha aggredita nel suo vialetto con un coltello,

Lui va a puttane, andava in banca e prendeva i soldi di Russ, e inizia a diventare tutto agitato ed eccitato, ha detto.

Pensavo fosse ubriaco o drogato o qualcosa del genere, gli ho colpito il braccio con il coltello e poi sono uscito dall'auto e sono corso dentro.

Gli ufficiali in seguito hanno appreso che Russ era Russ Faria, condannato per la brutale accoltellamento di sua moglie, Betsy, nel 2013 due anni dopo essere stata trovata morta in una pozza di sangue sul pavimento del soggiorno.

Ma quattro anni dopo, la condanna è stata ribaltata ed è stato assolto in un nuovo processo nel 2015.

Faria ha incolpato Hupp, dicendo che aveva un motivo dopo essere diventata la beneficiaria di una polizza di assicurazione sulla vita da $ 150.000 poco prima che Betsy fosse uccisa.

Sentendo che l'assoluzione di Farias stava attirando l'attenzione su di lei, le autorità ritengono che Hupp volesse incastrare Russ creando un attacco di vendetta falso.

Giorni prima dell'omicidio, una donna ha denunciato qualcuno che corrispondeva alla descrizione di Hupps che affermava di essere un produttore di Dateline e prometteva di pagare $ 1.000 se avesse registrato un commento sonoro su 911 chiamate (nella foto)

Betsy è stata pugnalata a morte nel 2011 e suo marito, Russell, è stato prima condannato ma poi assolto. Nella foto: Russell, il secondo da sinistra, è abbracciato dalla zia dopo che Hupp si è dichiarato colpevole di omicidio di primo grado, giugno 2019

Gumpenberger, che era mentalmente e fisicamente menomato a causa di un incidente d'auto del 2005, sarebbe diventato vittima del bizzarro complotto quando Hupp gli si è avvicinato il 16 agosto 2016.

Affermando di essere una presentatrice per il popolare programma poliziesco della NBC Dateline, ha chiesto a Gumpenberger di partecipare alla rievocazione di una chiamata di emergenza ai servizi di emergenza.

Ma dopo averlo invitato a casa sua, ha sparato a Gumpenberger due volte, uccidendolo.

Ma la storia si è presto svelata. Giorni prima dell'omicidio, una donna aveva denunciato qualcuno che corrispondeva alla descrizione di Hupps che affermava di essere un produttore di Dateline e prometteva di pagare $ 1.000 se avesse registrato un commento sonoro su 911 chiamate.

Russell ha affermato che Hupp aveva ucciso sua moglie perché aveva beneficiato della polizza di assicurazione sulla vita di Betsys da $ 150.000. Nella foto: Betsy

La donna in un primo momento ha acconsentito, ma si è tirata indietro quando la donna non ha mostrato le credenziali.

Il procuratore della contea di St Charles, Tim Lohmar, ha detto che una telecamera di sorveglianza ha mostrato la targa del SUV, che corrispondeva a quella di Hupps. Ha detto che le autorità credevano che Hupp stesse esaminando una potenziale vittima.

Gli ufficiali hanno anche scoperto che Hupp ha acquistato il coltello che Gumpenberger ha usato per attaccarla a Dollar Tree.

I dati del cellulare di Hupps indicavano anche che Gumpenberger non era un estraneo poiché Hupp aveva affermato che il GPS mostrava che era nel suo appartamento meno di un'ora prima dello scontro fatale.

Lohmar ha detto che dopo che Hupp è stata arrestata per la morte di Gumpenberger, si è pugnalata più volte con una penna a sfera al collo e alle braccia nella stazione di polizia di OFallon, richiedendo il ricovero in ospedale.

Un messaggio telefonico lasciato con l'avvocato di Hupps non è stato restituito.