Seleziona una pagina

La socialite Joanna Harcourt-Smith, scrittrice e partner di lunga data di Timothy Leary, il sommo sacerdote dell'LSD, è morta di cancro all'età di 74 anni.

Nata nel 1946 al Palace Hotel di St Moritz, in Svizzera, l'infanzia di Joanna è stata violenta, privilegiata e disfunzionale, suo nonno era anche il suo patrigno e l'ha plasmata in quella che ha descritto come una socialite viziata e danneggiata.

Quando incontrò Leary, psicologa di Harvard, diventata leader psichedelico, all'inizio degli anni '70, Joanna aveva due figli, due ex mariti ed era stata travolta dagli eccessi alimentati dalla droga degli anni Sessanta, vivendo con i Rolling Stones e saltellando con il playboy Gunther Sachs, Salvador Dali e l'Aga Khan.

È stata presentata a Leary dal suo amante, l'omonimo croupier di armi Michel Hauchard, in Svizzera. All'epoca Leary, il re della controcultura, era in fuga dall'FBI e dalla CIA dopo essere scappato da una prigione statunitense dove stava scontando una condanna a 10 anni per reati di droga.

La carriera accademica di Leary si era conclusa nel 1963 dopo aver scoperto le gioie dell'LSD, allora una sostanza chimica poco conosciuta. Il suo slogan era accendere, sintonizzarsi, abbandonare. Se tutti assumessero LSD, disse, non ci sarebbero più guerre.

In fuga: la socialite Joanna Harcourt-Smith, scrittrice e partner di lunga data di Timothy Leary, il sommo sacerdote dell'LSD, è morta all'età di 74 anni. Nella foto, la coppia all'aeroporto di Heathrow sulla via del ritorno negli Stati Uniti da Kabul, dove hanno furono arrestati. Leary era in fuga per 28 mesi

Nuovo capitolo: Joanna in una foto condivisa sul suo sito web Future Primitive poco prima di perdere la sua battaglia contro il cancro il mese scorso. Joanna viveva come buddista ed era pulita dal 1983

Dallo psicologo di Harvard al re della controcultura: il dottor Timothy Leary, il sommo sacerdote dell'Lsd

Il dottor Timothy Leary è stato il padrino degli anni '60 psichedelici. Accendi, sintonizzati, esci: questo era il suo slogan. Nella foto, con la sua terza moglie Rosemary negli anni '60

Il dottor Timothy Leary è stato il padrino degli anni '60 psichedelici. Accendi, sintonizzati, esci: questo era il suo slogan.

Se tutti assumessero LSD, disse, non ci sarebbero più guerre. Come se ciò non bastasse, era il più potente afrodisiaco mai scoperto.

Tra il settembre 1970 e il gennaio 1973 fu anche latitante internazionale.

L'inseguimento è iniziato con la sua fuga dal carcere californiano dove stava scontando una condanna a dieci anni per possesso di cannabis, due canne bruciate trovate nel posacenere della sua auto.

Lo squilibrio tra punizione e crimine mostra quanto le autorità fossero disperate per qualsiasi scusa, per quanto irriverente, per mettere fuori circolazione il sommo sacerdote dell'LSD.

Il jailbreak è stato possibile solo perché aveva ottenuto un trasferimento in una prigione di bassa sicurezza ottenendo voti perfetti nei test della personalità. Leary sapeva come farsi apparire il più docile possibile: molte delle domande le aveva progettate lui stesso, nella sua precedente incarnazione come psicologo di Harvard.

La sua carriera accademica si era conclusa nel 1963 dopo aver scoperto le gioie dell'LSD, allora una sostanza chimica poco conosciuta. Licenziato da Harvard per aver esortato gli studenti a unirsi a lui nei viaggi con l'acido, ha diffuso il vangelo allucinatorio più ampiamente.

Lo ha reso un nemico dello stato, in particolare il presidente Nixon che lo ha soprannominato l'uomo più pericoloso d'America e ha affermato che la difesa delle droghe allucinogene aveva ucciso più persone della guerra del Vietnam.

Diffondere la voce: licenziato da Harvard per aver esortato gli studenti a unirsi a lui nei viaggi con l'acido, ha diffuso il vangelo allucinatorio. Nella foto, mentre tiene una conferenza stampa nel 1968

Leary, che è stato sposato quattro volte, è scappato con la sua terza moglie, Rosemary, che lo ha lasciato quando hanno raggiunto la Svizzera. Poco dopo si innamorò di Joanna Harcourt-Smith.

La coppia è stata clamorosamente arrestata a Kabul e rimandata negli Stati Uniti, dove Leary ha trascorso altri tre anni e mezzo in carcere. A un certo punto era nella prigione di Folsom, nella cella accanto a Charles Manson.

Nel gennaio 1995, a Leary fu diagnosticato un cancro alla prostata inoperabile e morì l'anno successivo. Nella foto, nel 1995

Dopo essersi rivolto a un informatore dell'FBI per abbreviare la sua pena, Leary è stato rilasciato dalla prigione. Lui e Joanna si separarono poco dopo.

Ha continuato a scrivere libri e ad apparire come docente e filosofo stand-up. Nel 1978 ha sposato la regista Barbara Blum e ha adottato suo figlio Zachary. Ha anche assunto diversi figliocci, tra cui l'attrice Winona Ryder.

I lunghi tour di Leary nel circuito delle conferenze gli hanno assicurato uno stile di vita confortevole entro la metà degli anni '80. Leary ha continuato a prendere droghe frequentemente in privato, ma è rimasto lontano dal fare proselitismo psichedelico. Invece, ha predicato sulla colonizzazione dello spazio e sull'estensione della durata della vita umana.

Leary e Barbara divorziarono nel 1992 e lui si nascose in una cerchia di artisti e figure culturali diverse come Johnny Depp, Susan Sarandon e Dan Aykroyd.

Nel gennaio 1995, a Leary fu diagnosticato un cancro alla prostata inoperabile e morì l'anno successivo.

Sul letto di morte di Leary, le sue ultime parole furono: Perché? Perché no? Bellissimo. Un anno dopo sette grammi delle sue ceneri furono lanciati nello spazio a bordo di un razzo Pegasus.

Il suo vangelo psichedelico lo ha reso un nemico dello stato, in particolare il presidente Nixon che lo ha soprannominato l'uomo più pericoloso d'America e ha affermato che la difesa delle droghe allucinogene aveva ucciso più persone della guerra del Vietnam.

Joanna cadde rapidamente sotto l'incantesimo di Leary. Due settimane dopo l'incontro, la coppia si è sposata in una cerimonia non ufficiale in una camera d'albergo mentre inciampava sull'LSD. Leary si era separato solo di recente dalla sua terza moglie, Rosemary.

Joanna e Leary hanno lasciato la Svizzera per l'Afghanistan, uno dei pochi paesi senza un trattato di estradizione con gli Stati Uniti, passando per Vienna e Beirut.

Ma all'arrivo a Kabul, sono stati accolti dall'FBI, che li ha detenuti prima di portarli negli Stati Uniti.

Nixon aveva bisogno di una prima pagina di legge e ordine pochi giorni prima della sua seconda inaugurazione, scrisse Joanna più di 40 anni dopo.

Dopo quattro giorni di detenzione nelle condizioni più sporche, ci hanno riportato negli Stati Uniti da un paese con il quale non avevano un trattato di estradizione. Non avevo commesso alcun crimine e ancora non sono mai stato arrestato fino ad oggi. Lo shock di essere stato scortato dall'altra parte del mondo da uomini pesantemente armati, 40 ore senza dormire, e di vedere il mio amante trascinato via in prigione permane ancora oggi.

Educazione non ortodossa: nata nel 1946 al Palace Hotel di St Moritz, in Svizzera, l'infanzia di Joanna è stata violenta, privilegiata e disfunzionale, suo nonno era anche il suo patrigno e l'ha plasmata in quella che ha descritto come una socialite viziata e danneggiata. Sopra, nel 1968

Devoto: Joanna è stata presentata a Leary dal suo amante, l'omonimo croupier di armi Michel Hauchard, in Svizzera. Nella foto, la coppia in una foto condivisa nel nuovo documentario di Errol Morris, My Psychedelic Love Story, che racconta la storia di Joanna e Leary

Joanna rimase devota a Leary e lo visitò in 26 diverse prigioni. Si diceva che fosse spostato spesso in giro, perché era così carismatico da dominare rapidamente gli altri prigionieri. Per qualche tempo è stato nella cella accanto a Charles Manson nella prigione di Folsom in California.

Scrivendo nel suo libro di memorie del 2013, Tripping the Bardo with Timothy Leary, una storia d'amore psichedelica, Joanna ha affermato di aver contrabbandato LSD nella prigione posizionando una linguetta trasparente sull'ombelico.

Mi sono sentito euforico. Stavo contrabbandando droghe pericolose nella loro prigione di massima sicurezza, ha scritto. Ho sentito il rumore delle porte di metallo pesante e Timothy è apparso vestito con una tuta arancione. Ci è stato concesso un abbraccio e un bacio all'inizio della visita. Avevo spostato l'acido dall'ombelico alla bocca e l'avevo passato delicatamente dalla lingua alla sua.

Mentre era in prigione, Joanna lo aiutò a pubblicare sei libri. Inoltre, Joanna si è recata in Inghilterra, Italia e negli Stati Uniti, tenendo conferenze sulla prigionia.

In arresto: Leary è scortato da agenti narcotici mentre era in arresto a Los Angeles nel 1973, dopo la sua cattura a Kabul

Joanna ha convinto Leary a diventare un informatore dell'FBI per abbreviare la sua pena detentiva. La mossa ha suscitato voci secondo cui la socialite era stata una pianta della CIA sin dall'inizio e aveva attirato Leary a Kabul in modo che potesse essere arrestato.

Poco dopo il rilascio di Leary nel 1976, Joanna diede alla luce il loro figlio, Marlon Gobel, dal nome di Marlon Brando, ma la loro relazione non durò. Nel 1978, Leary sposò la sua quarta moglie, Barbara. Leary è morto nel maggio 1996.

Joanna lascia Marlon e i suoi due figli più grandi. La figlia maggiore Lara, nata nel 1966, è il prodotto del primo matrimonio di Joanna con Nico Tambapoulou. Il loro matrimonio è stato un evento della società, a cui hanno partecipato il principe Ranieri e la principessa Grace di Monaco, nonché l'attore di Hollywood William Holden. Suo figlio Alexis è nato dal suo secondo marito, John d'Amcourt nel 1971.

L'organizzazione della famiglia di Joanna era profondamente non ortodossa. Suo nonno era il finanziere ungherese Arpad Plesch, che Joanna descrisse come una delle creature più malefiche a vagare per la terra.

È stato sposato con Leonina Caro Ulam, dopo averla incontrata mentre lavorava per suo marito, l'architetto Michael Ulam, come segretario. Leonina era immensamente ricca grazie ad essere stata l'amante di Bela Kun, il dittatore ungherese.

Joanna afferma di aver ucciso Leonina per i suoi soldi, poi ha sposato sua figlia, Marysia, per controllare anche la sua parte della fortuna.

Plesch e Marysia avevano una figlia, Florence, conosciuta come Flockie. Flockie avrebbe poi dato alla luce il finanziere francese Arki Busson, ora 57enne, i cui amanti hanno incluso due delle donne più belle del mondo, Elle Macpherson e Uma Thurman.

Al suo fianco: Joanna rimase devota a Leary e lo visitò in 26 diverse prigioni. Nella foto, la coppia si guarda amorevolmente in una foto in bianco e nero condivisa nel nuovo documentario di Errol Morris, My Psychedelic Love Story, che racconta la storia di Joanna e Leary

Famiglia: dopo il rilascio di Learys dalla prigione, lui e Joanna hanno accolto un figlio, Marlon. Nella foto, la coppia condivide un momento tenero in una foto condivisa nel nuovo documentario di Errol Morris, My Psychedelic Love Story, che racconta la storia di Joanna e Leary

Plesch assunse un uomo di nome Cecil Harcourt-Smith per sostituire il padre nominato per Firenze. Harcourt-Smith e Marysia in seguito ebbero una loro figlia, Joanna.

Secondo Joanna, Marysia non voleva avere un altro bambino e ha cercato di provocare un aborto spontaneo. Joanna è nata con 10 settimane di anticipo mentre Marysia stava giocando a bridge.

Joanna, il cui padrino era l'editore di giornali Lord Beaverbrook, ha studiato in collegi cattolici a Gstaad e Parigi.

Durante la sua adolescenza è stata combattuta tra il desiderio di morire e un intenso amore per la vita, ha scritto in un recente profilo online. Trascorse parte degli anni Sessanta in Spagna, dove scrisse The Little Green Book, una risposta a Mao Tse Tongs Little Ted Book, pubblicata in quattro lingue. Joanna ne parlò lei stessa cinque.

Nel 1968, mossa dalla musica dei tempi e dallo spirito di rivoluzione che ha attraversato la sua generazione, è emigrata negli Stati Uniti.

Ha anche viaggiato in Francia e ha trascorso del tempo con i Rolling Stones mentre vivevano in esilio.

Stabilito: nel 1983 Joanna tornò negli Stati Uniti, si arrese al percorso della sobrietà per tutta la vita e divenne una celebre chef, ha affermato. Lei si stabilì a Santa Fe, New Mexico, nel 1984. Nella foto, Joanna che parla nel documentario, pubblicato il mese scorso

Dopo la sua separazione da Leary, Joanna ha vissuto per un po' su una vecchia barca a vela nei Caraibi, è diventata un'alcolizzata in via di guarigione e ha cercato di riparare il suo cuore spezzato, secondo il suo profilo online.

Secondo sua figlia Lara, nel 1978 è stata privata della sua quota di 100 milioni di fortuna della sua famiglia quando è stata convinta a cedere i suoi diritti sulla sua eredità per una semplice somma a cinque cifre.

Nel 1983 è tornata negli Stati Uniti, si è arresa al percorso della sobrietà per tutta la vita ed è diventata una celebre chef, ha affermato. Lei si stabilì a Santa Fe, New Mexico, nel 1984.

Joanna divenne buddista e trovò l'amore con Jose Luis Gomez Soler, un sedicente esploratore mistico. Insieme hanno fondato il sito web Future Primitive, che ospita podcast e incoraggia una rivoluzione del cuore, della mente, una sottile trasformazione della coscienza.

Joanna ha pubblicato il suo libro di memorie nel 2013, che ha ispirato il documentario A Psychedelic Love Story, pubblicato il mese scorso dal regista di A Thin Blue Line Errol Morris.

Annunciando la sua morte sul sito web Future Primitive, Jose Luis ha scritto: È con profonda tristezza che condivido con voi la scomparsa della nostra amata ospite, Joanna.

Dopo un coraggioso viaggio con il cancro, Joanna si è trasferita pacificamente l'11 ottobre, circondata dalla sua famiglia e dai suoi cari.