Seleziona una pagina

Un'adolescente che guida lo sciopero per il clima nelle scuole australiane vorrebbe essere in classe a studiare, ma dice che le vite in gioco sono più importanti.

Harriet OShea-Carre è il volto di School Strike for Climate, che ha organizzato proteste che hanno visto 300.000 persone radunarsi in tutto il paese venerdì.

La studentessa vittoriana è stata paragonata alla collega adolescente Greta Thunberg, 16 anni, che lunedì ha espresso le sue preoccupazioni a Donald Trump.

Sacrificheremo tutto ciò di cui abbiamo bisogno, anche il nostro futuro, fino a quando il governo non intraprenderà un'azione reale sul cambiamento climatico, ha detto Harriet al Daily Mail Australia.

Harriet OShea-Carre è il volto di School Strike for Climate, che ha organizzato proteste che hanno visto 300.000 persone radunarsi in tutto il paese venerdì

Milioni di persone da tutto il mondo sono state espulse dal lavoro e dalla scuola nell'ambito dello Strike 4 Climate Action tenutosi venerdì

Più giovane sei, più sarai influenzato, quindi dobbiamo prendere parte alle decisioni con i politici che non vedranno il peggio.

Dovrei essere a scuola e vorrei esserlo, ma la vita delle persone è più importante. Quando i politici si fanno avanti, torna in classe.

Harriet, una studentessa del nono anno a Castlemaine, a circa 120 km a nord-ovest di Melbourne, ha affermato che la sua azione drastica è stata l'unico modo per convincere il governo ad ascoltare.

I bambini non possono votare, quindi questo è l'unico modo per cambiare qualcosa. Sarà troppo tardi presto e le persone stanno già letteralmente morendo, ha detto.

La protesta di Harriets è iniziata quasi un anno fa quando lei e i suoi compagni di classe Milou Albrecht e Callum Neilson-Bridgefoot erano sull'autobus per andare a scuola.

Milou ha mostrato loro un articolo che aveva letto su Greta che stava partecipando a uno sciopero per il clima da solista nella sua nativa Svezia, prima che qualcuno sapesse chi era.

Era davvero entusiasta e dopo averlo letto siamo stati ispirati a fare la stessa cosa, ha ricordato.

Harriet, una studentessa del nono anno a Castlemaine, a circa 120 km a nord-ovest di Melbourne, ha affermato che la sua azione drastica, insieme a quella del suo amico e collega organizzatore Milou Albrecht (a sinistra), è stato l'unico modo per convincere il governo ad ascoltare

La protesta di Harriets è iniziata quasi un anno fa quando lei e i suoi compagni di classe erano sull'autobus per andare a scuola e Milou (a sinistra) ha mostrato loro un articolo che aveva letto su Greta che stava partecipando a uno sciopero per il clima da solista nella sua nativa Svezia

Harriet ha detto che i suoi genitori all'inizio erano sorpresi e confusi, ma erano pienamente favorevoli ai suoi sforzi anche a costo potenziale della sua istruzione

Il trio ha organizzato uno sciopero tra i compagni di classe lo scorso ottobre e ha scritto una lettera a The Age spiegandone il motivo.

Per favore, non dire che poiché siamo bambini non possiamo pensare da soli e che ci è stato fatto il lavaggio del cervello. Questa è una scusa che gli adulti usano per ignorare i bambini, hanno scritto.

Entro un mese, le proteste di 10.000 persone guidate da bambini che uscivano da scuola sono scoppiate in tutto il paese, ma sono state represse dal primo ministro Scott Morrison.

Non sosteniamo l'idea che i bambini non vadano a scuola per partecipare a cose che possono essere affrontate al di fuori della scuola, ha detto lo scorso dicembre.

Non sosteniamo che le nostre scuole vengano trasformate in parlamenti. Quello che vogliamo è più apprendimento nelle scuole e meno attivismo nelle scuole.

Invece di scoraggiare gli studenti, i commenti del signor Morrisons hanno attirato maggiormente la causa degli scioperi che erano arrabbiati per aver respinto le loro preoccupazioni.

Non avrei mai immaginato che sarebbe diventato così grande così rapidamente, ha ammesso Harriet.

Siamo cresciuti pensando che nessun altro importasse e ascoltando i politici che saranno i meno colpiti dai cambiamenti climatici dire che non faranno nulla.

Lo sciopero mi ha fatto capire che le persone si preoccupano e questo movimento le sta riunendo.

Harriet e i suoi compagni di classe hanno organizzato uno sciopero tra i loro compagni di classe lo scorso ottobre che ha dato il via al movimento

Harriet partecipa a uno dei suoi energici hobby in una palestra locale nella sua città natale

Harriet ha detto di aver dedicato molto tempo ai suoi sforzi per il clima e di aver saltato le lezioni ogni venerdì in vista delle elezioni.

Essendo solo all'anno 9, i suoi compiti scolastici non sono stati gravemente influenzati, ma sa che man mano che invecchia i suoi voti alla fine del liceo ne risentiranno.

È difficile perché ho obiettivi di alta istruzione ed è triste per me doverli lasciar andare, ha detto.

Non dovrei scegliere tra loro, non è giusto, ma è così e le persone non capiscono.

Harriet ha detto che i suoi genitori all'inizio erano sorpresi e confusi, ma erano pienamente favorevoli ai suoi sforzi anche a costo potenziale della sua istruzione.

Avrebbero preferito che fossi ignorante e viva piuttosto che morta (quando il cambiamento climatico diventa molto grave), ha detto.

Avremmo dovuto usare l'istruzione per rendere il mondo un posto migliore, e sto cercando di farlo ora.

Harriet ha detto di aver dedicato molto tempo ai suoi sforzi per il clima e di aver saltato le lezioni ogni venerdì in vista delle elezioni

Harriet ha attribuito la perdita delle elezioni di Labors alla difficoltà di mostrare collegamenti evidenti tra un pianeta in riscaldamento e gli effetti che, secondo lei, stavano già iniziando, ma sperava che le opinioni sarebbero cambiate in tre anni

La manifestazione è la più grande mobilitazione per il clima nella storia del paese, con ben 100.000 manifestanti che scendono in piazza a Melbourne per chiedere il cambiamento

Harriet si è detta delusa dal risultato elettorale del 18 maggio, in cui il Labour è stato picchiato in modo sorprendente in parte a causa dei timori che la sua politica climatica avrebbe danneggiato i posti di lavoro.

Ha attribuito questo alla difficoltà di mostrare collegamenti evidenti tra un pianeta in riscaldamento e gli effetti che, secondo lei, stavano già iniziando, ma sperava che le opinioni sarebbero cambiate in tre anni.

Stavano già assistendo a gravi impatti come la siccità e altri incendi boschivi, e peggiorerà e le menti delle persone cambieranno, ha detto.

Tuttavia, School Strike for Climate non è cieca sugli effetti che le sue richieste di demolire l'industria del carbone e di altri combustibili fossili entro il 2030 avranno su coloro che vi lavorano.

Per far fronte a questo, il gruppo vuole che il governo finanzi una transizione giusta e la creazione di posti di lavoro per tutti i lavoratori e le comunità dei combustibili fossili.

Molti di noi vivono in comunità di carbone. Molte delle nostre famiglie e amici lavorano nel settore, si legge in una dichiarazione questo fine settimana.

Mentre le massicce proteste si sono svolte venerdì in tutta l'Australia, Harriet era a New York per partecipare al Summit delle Nazioni Unite sul clima giovanile insieme a Greta Thunberg

È stata un'opportunità incredibile e ho acquisito preziose esperienze e idee che porterò a casa in Australia domani, ha detto

Comprendiamo il ruolo che il carbone ha svolto nel mettere il cibo in tavola per le nostre famiglie e nel fornire lavoro nelle aree regionali.

La giustizia climatica non consiste nel mettere le persone l'una contro l'altra e puntare il dito. Non si tratta di lavoro contro l'ambiente. Proprio come il cambiamento climatico danneggia le persone, anche la disoccupazione danneggia le persone.

Mentre le massicce proteste si sono svolte venerdì in tutta l'Australia, Harriet era a New York per partecipare al Summit delle Nazioni Unite sul clima giovanile insieme a Greta.

È stata un'opportunità incredibile e ho acquisito preziose esperienze e idee che porterò a casa in Australia domani, ha detto.

Il nostro movimento è tutto basato sulla collaborazione, la nostra voce è così forte insieme e abbiamo bisogno di condividere idee.

Harriet e alcuni sostenitori hanno visitato il quartier generale dell'AIG a Manhattan per incoraggiare la compagnia a non assicurare la miniera di Adani, ma sono stati circondati nella hall dalla sicurezza e cacciati

Mentre era a New York ha anche chiesto di parlare con i dirigenti dell'AIG, la compagnia che assicura la miniera di Adani, con un appassionato appello affinché ritirasse la copertura.

Da bambini, vivremo in questo mondo caldo molto più a lungo degli adulti che stanno prendendo queste decisioni per noi, e il nostro futuro non può essere alimentato dal carbone e da altri combustibili fossili, ha scritto.

Capisco che da bambino la mia opinione potrebbe non essere molto importante per te, quindi voglio che tu sappia che anche se sono solo piccolo, rappresento migliaia di altre persone e spero che tu possa pensare al mio, e tutti gli altri giovani, futuro prima di assicurare la miniera.

Quando la sua richiesta è stata respinta, Harriet e alcuni sostenitori hanno visitato il quartier generale dell'AIG a Manhattan, ma sono stati circondati nella lobby dalla sicurezza e cacciati.