Seleziona una pagina

Lunedì il miliardario di Wall Street, Leon Black, ha contrastato le accuse di aver intimidito e aggredito sessualmente una modella russa, dicendo invece che era vittima di un piano di estorsione

Il miliardario di Wall Street e socio di Jeffrey Epstein Leon Black ha ammesso di avere una relazione con una modella russa, ma ha negato furiosamente le sue affermazioni di averla violentata e intimidita dicendo che aveva cercato di estorcerlo minacciando di rendere pubblica la loro relazione.

Guzel Ganieva, 38 anni, ha bollato Black, 69 anni, un violento e sadico predatore sessuale che l'ha violentata e molestata prima di costringerla a firmare un accordo di non divulgazione in una causa per diffamazione esposta esclusivamente da DailyMail.com il mese scorso.

Black, il co-fondatore sposato di Apollo Global Management, lunedì ha risposto alla causa con un deposito feroce in cui ha bollato il caso Ganievas come un'opera di finzione.

Black ha detto che lui e Ganieva avevano avuto una relazione consensuale a partire dal 2008 fino al 2015, quando afferma di averlo estorto minacciando di rendere pubblica la loro relazione se non le avesse pagato $ 100 milioni.

Anche se non ha soddisfatto la sua richiesta iniziale, in cambio del suo silenzio Black ha detto di aver accettato di perdonare $ 1 milione di prestiti che le aveva fatto e di effettuare pagamenti mensili di $ 100.000 per 15 anni per un totale di $ 18 milioni.

L'ex modella Guzel Ganieva ha accusato Black di essere un predatore sessuale violento e sadico che l'ha violentata e molestata, poi l'ha costretta a firmare un NDA

Black, 69 anni, ha rassegnato le dimissioni dalla carica di capo dell'Apollo il 22 marzo, pochi giorni dopo che Ganieva ha reso pubbliche le sue affermazioni secondo cui Black l'aveva abusata per anni.

Black ha negato che le sue dimissioni avessero qualcosa a che fare con la serie di tweet postati da Ganieva, che è arrivata dopo che era già stato esaminato per anni dal finanziere pedofilo Epstein.

La sua risposta di 52 pagine alla sua causa intentata il 1 giugno include scambi di messaggi di testo tra i due e resoconti di conversazioni basate su registrazioni che ha detto di aver fatto segretamente.

Ha detto di aver elargito a Ganieva milioni di dollari in regali tra cui un pianoforte Steinway, lezioni di recitazione alla Columbia University, un suo ritratto commissionato da $ 40.000, affitto per un appartamento nell'Upper East Side tra molti altri, secondo la causa.

Nel 2015, tuttavia, Black sostiene che Ganieva avesse minacciato di rendere pubblica la loro relazione, il che lo ha portato a concludere un accordo di non divulgazione con il modello russo.

Black è stato visto con sua moglie Debra Black nel 2017

Ganieva ha affermato che l'NDA aveva un obiettivo molto diverso. Afferma che è stato raggiunto dopo aver affermato che il 6 luglio 2014 Black l'ha violentata quando era malata a casa e così debole che riusciva a malapena a camminare.

La sua tuta afferma: mai una partita per la sua stazza fisica e la sua forza in questo giorno, in particolare la signora Ganieva sapeva cosa era in serbo il destino.

Continua affermando che, dopo aver finito, Black ha dichiarato: "Ora ti ho fottuto", prima di uscire lasciando Ganieva nuda e incapace di muoversi.

L'anno successivo Black avrebbe offerto il perdono sui prestiti Ganievas, concessi nel 2011 e nel 2013 per $ 480.000 ciascuno, a condizione che firmasse l'NDA.

In modo disgustoso ha usato il suo potere estremo e la sua ricchezza per costringerla a firmare un accordo di non divulgazione nell'ottobre 2015 perché sapeva che quello che le aveva fatto era scioccante, malvagio e lo aveva esposto a potenziali accuse penali, sostiene.

Black contesta il lato dell'incontro di Ganieva e nella causa include messaggi di testo prima e dopo il presunto stupro.

Secondo la sua causa, Black sapeva che Ganieva era malata, ma che il 2 luglio gli aveva detto che si sentiva meglio e il 6 luglio gli aveva scritto: Questo è amore. ho bisogno di te

Quando ha accettato di passare, dice che ha chiesto una bottiglia di vino.

Dopo l'incontro, Black dice che Ganieva gli ha mandato un messaggio di nuovo, dicendo: È stato molto bello vederti ieri sera, ti amo e grazie!!!! Xoxoxoxoxo e ancora amore.

Ganieva (lasciata a un evento nel 2011) ha bollato Black come un predatore sessuale violento e sadico che l'ha violentata e molestata prima di costringerla a firmare un accordo di non divulgazione in una causa per diffamazione esposta esclusivamente da DailyMail.com il mese scorso

Ganieva inizialmente ha reso pubbliche le sue accuse contro Black in una serie di tweet il 17 marzo. Black afferma che il suo account è stato creato al solo scopo di diffamarlo

Black si è dimesso dal suo ruolo di CEO di Apollo dopo essere stato rivelato come collaboratore di lunga data del miliardario pedofilo Jeffrey Epstein. Black (a destra) era con Epstein alla proiezione del film Capote nel 2005

In particolare, il deposito di Blacks afferma che Ganieva, mai nemmeno una volta, in una serie di incontri di persona durante la sua campagna di estorsioni, o in qualsiasi altro momento, ha rivendicato abusi sessuali o fisici di qualsiasi tipo.

In breve, il signor Black è colpevole solo di un giudizio estremamente scarso nell'entrare in una relazione con Ganieva in primo grado, si legge nella causa.

Altri resoconti contestati da Black includono affermazioni secondo cui Ganieva ha lasciato il paese con suo figlio, poco dopo il presunto stupro per allontanarla da lui.

Dice che il suo visto per studenti era scaduto e il giorno della sua partenza gli ha mandato dei fiori e un messaggio che diceva: ti amo e mi manchi già.

Ganieva ha anche accusato Black di sminuirla costantemente, costringendola a camminare dietro di lui in pubblico. Presumibilmente ha criticato i suoi vestiti e il suo trucco e lei afferma di averla rimproverata per essersi rifiutata di accettare rapporti a tre con altre donne.

Con un'altezza di 6 piedi e 5 e un peso di 300 libbre, Ganieva afferma che Black l'ha anche intimidita fisicamente stringendo.

Black, tuttavia, sostiene di aver chiesto poco in cambio nella loro relazione, arrivando persino ad aiutarla a ottenere colloqui di lavoro, nonostante fosse sottoqualificata e impreparata.

Dice nella sua causa che crede che il suo improvviso cambiamento di tono riguardo alla loro relazione nel 2015 sia stato probabilmente dovuto al fatto che non ha ottenuto lo status legale nel Regno Unito.

Ganieva inizialmente ha reso pubbliche le sue accuse il 17 marzo con una serie di tweet in cui ha affermato di essere stata vittima di bullismo, manipolata, minacciata e costretta e ha rivelato l'esistenza dell'NDA.

Aveva creato l'account Twitter quel mese e la causa dei neri afferma che era stato istituito al solo scopo di pubblicare i tweet diffamatori.

Quando ho rifiutato le sue avances sessuali sono stato vittima di bullismo, manipolato, minacciato e costretto. Allo stesso modo, sotto costrizione sono stata costretta a firmare un NDA nel 2015, ha scritto, affermando che sto rompendo il silenzio ora perché non voglio che questo tipo di comportamento predatorio continui ad accadere ad altre donne.

Black ha ribattuto nella sua causa che l'NDA era arrivato su suggerimento di Ganieva e che lei lo ha firmato felicemente, scrivendogli in seguito: Grazie di tutto. Ci sentiamo presto.

Black ha presentato la sua controquerela di 52 pagine lunedì

Quel mese Black si era dimesso dal suo ruolo all'Apollo dopo aver descritto la sua decisione di dare a Epstein una seconda possibilità come un terribile errore.

Black ha negato che le sue dimissioni avessero qualcosa a che fare con i tweet di Ganievas.

In un articolo pubblicato da Bloomberg l'8 aprile, Black ha affermato: "Qualsiasi accusa o qualsiasi altro comportamento inappropriato nei suoi confronti è completamente inventato.

Ha continuato affermando: La verità è che sono stato estorto dalla signora Ganieva per anni e le ho pagato ingenti somme di denaro, sulla base delle sue minacce di rendere pubbliche le nostre relazioni, nel tentativo di risparmiare la mia famiglia dall'imbarazzo pubblico .

La causa intentata per conto di Ganievas da Widgdor Law descrive questa affermazione come dannosa e direttamente dal playbook di decine di uomini ricchi e potenti che affrontano accuse simili.

Confrontando Black con Harvey Weinstein, Bill OReilly, Paul Haggis e Alan Dershowitz e Russell Simmons, i quali hanno tutti accusato i propri aspiranti accusatori di tentativi di repressione, la causa respinge le sue affermazioni come false e diffamatorie.

Ganaieva nella sua causa sostiene che, come un maestro giocatore di scacchi, Black era molte mosse avanti rispetto alla signora Ganieva dal momento in cui l'ha incontrata.

Black presumibilmente l'ha scelta tra la folla nel marzo 2008 mentre partecipava a un evento della Giornata internazionale della donna a New York City.

La madre single, allora ventenne, si era recentemente trasferita dalla Russia negli Stati Uniti. Secondo il suo caso, è stato facile per Black convincere la signora Ganieva a cenare con lui a La Grenouille, dove aveva pianificato di dirle esattamente come avrebbe potuto aiutarla con il suo futuro.

Black avrebbe guadagnato la fiducia di Ganieva in modo che potesse tradirla mentre Ganieva era lusingata e navata dalle sue intenzioni.

La causa afferma che ingenuamente la signora Ganieva credeva che Black non fosse interessato a lei sessualmente, semplicemente perché gli aveva detto che la loro relazione non sarebbe stata sessuale.

Black, tuttavia, è un pianificatore spietato e un uomo che ottiene ciò che vuole.

Il miliardario, tuttavia, lo contesta, dicendo nella sua causa che, a quanto pare, Ganieva ha visto un biglietto d'oro in Mr. Black, e lo ha cercato con insistenza dopo il loro incontro iniziale, e che lei, ha rapidamente iniziato a pressarlo per ingenti pagamenti di denaro e regali .