Seleziona una pagina

Due fratelli separati e abbandonati in Corea del Sud quando avevano due e quattro anni, si sono finalmente ritrovati grazie a un test del DNA.

I fratelli Justin Kragt e Renee Alanko furono abbandonati a Seoul nel 1984.

Kragt è stato adottato da una famiglia a Salem, nell'Oregon, mentre sua sorella è stata adottata e cresciuta a Marin County, in California. I due finirono per vivere a 600 miglia di distanza e non sapevano che l'altro esistesse.

Ma questo è cambiato questa estate quando Alanko ha fatto un test del DNA tramite 23andMe.

Justin Kragt (a sinistra) e Renee Alanko (a destra) erano fratelli che furono abbandonati separatamente in Corea del Sud nel 1984 quando avevano solo due e quattro anni

I due si sono finalmente riuniti la scorsa settimana dopo 34 anni di distanza e dopo aver trascorso decenni senza sapere che l'altro esistesse. Justin (a sinistra) e Renee (a destra) nelle foto del bambino

Kragt ha anche sostenuto quel test nel 2014, sperando di trovare parenti lontani e ha avuto successo, ma ha ricevuto una corrispondenza tra fratelli.

Ha sempre pensato di essere stato abbandonato perché aveva bisogni speciali ed era nato con insufficienza cardiaca congenita.

Ero contento di questo. Ho sentito altre persone che avevano storie orribili e ho pensato che non credevo alla mia storia di Harry Potter, disse all'Oregoniano.

Alanko desiderava anche disperatamente riconnettersi con la sua famiglia. Aveva solo quattro anni quando è stata abbandonata in un mercato da suo padre che l'ha lasciata con un biglietto che diceva: Per favore, manda questa bambina in un orfanotrofio attraverso la stazione di polizia. Al momento non ha genitori.

È stata in grado di dire alla polizia che si chiamava Jee Young Lee e suo padre era Kyung Kuk Lee. Ha detto che sua madre è scappata perché suo padre ha bevuto troppo e l'ha picchiata.

Alanko è tornata in Corea del Sud nel 2008 per cercare la sua famiglia ma non ha trovato piste.

A giugno ha deciso di fare il test del DNA 23andMe e ha ricevuto una corrispondenza tra fratelli che diceva che suo fratello viveva a Salem, secondo la ABC.

Il suo rapporto di adozione non aveva menzionato che aveva un fratello.

Ma sua madre adottiva ha ricordato che quando è arrivata per la prima volta negli Stati Uniti ha parlato di quanto fosse carino il suo fratellino.

Alanko ha contattato Kragt e ha appreso che i due hanno appreso di essere stati abbandonati nei distretti vicini di Seoul e a un giorno l'uno dall'altro.

Quando sono tornato in Corea nel 2008 e ho fatto una ricerca sulla famiglia, ho incontrato degli adottati coreani da Francia, Danimarca e Germania, rendendomi conto che Justin aveva vissuto in uno stato sopra di me per tutto questo tempo, che viaggio mentale! Alanko ha detto a DailyMail.com.

I due si sono incontrati per la prima volta dalla loro separazione la scorsa settimana all'aeroporto internazionale di Portland per una riunione in lacrime il 36esimo compleanno di Kragts

I due hanno appreso di avere un fratello dopo aver eseguito il test del DNA di 23andMe. Alanko si è rivolto a Facebook per parlare della scoperta a giugno

Alla fine la scorsa settimana i due si sono riuniti mentre Alanko è volato in Oregon per affrontare suo fratello per la prima volta dopo decenni nel suo 36esimo compleanno.

Una volta che è atterrata e i fratelli hanno fissato gli occhi all'aeroporto internazionale di Portland, si sono precipitati l'uno nelle braccia dell'altro per un abbraccio in lacrime.

Ho saputo di lui per tutto questo tempo. Non avrei mai pensato che l'avrei mai incontrato. Questo è davvero sorprendente, disse Alanko all'Oregoniano.

Fu solo quando vidi il suo viso, le sue lacrime, le sue braccia tese, che la mia capacità di sentire e credere balzò in avanti! lei ha aggiunto.

Non avrei potuto programmare un regalo migliore da fare a Justin di questo, ha detto la madre adottiva Sue Maguire durante la commovente riunione.

Kragt fu sopraffatto dall'emozione mentre si aggrappava a sua sorella. Ha pianto quando ha detto: ho sempre pensato di essere solo al mondo, e ne ero contento

Con le braccia avvolte intorno a lui, Alanko disse: Ora sei bloccato con me.

Ho molti buchi che devono essere riempiti nel mio cuore e questo lo fa, lo ripara, ha detto Kragt.

Ora i due stanno recuperando il tempo perduto.

Ora che ci siamo, è pazzesco che tutto è uguale, ma non lo è! La cosa fantastica è che abbiamo più o meno la stessa età, entrambi abbiamo esperienze reciproche perché abbiamo vissuto la stessa vita. Avere qualcuno che può davvero capire il tuo trauma è un dono incredibile. Non dobbiamo nemmeno dire parole, possiamo guardarci e sapere come dare il conforto necessario, ha detto Alanko a DailyMail.com.

Kragt ha in programma di visitare Alanko in California a dicembre.

Sto organizzando una grande festa di Natale e Justin è la star e l'ospite d'onore! Voglio che tutti i miei amici lo conoscano e lo conoscano. Voglio che sappia che appartiene, che può mettere radici. Infine! lei disse.