Seleziona una pagina

Per la terza volta in così tanti giorni, un senzatetto accovacciato all'interno della fontana prosciugata di Washington Square Park a Manhattan è stato trascinato via dalla polizia lunedì per aver dormito nudo in pubblico.

Matthew John Mishefski, un 25enne originario del Wyoming, in Pennsylvania, è stato fotografato mentre veniva portato via contorcendosi e urlando da ufficiali e lavoratori della città dal punto di riferimento di New York City.

Ha segnato il terzo contatto di Mishefski con la legge da sabato, quando è stato arrestato a seguito di un alterco con una coppia di uomini seminudi.

Deja vu: per la terza volta in altrettanti giorni, Matthew Mishefski, 25 anni, squatter nudo, è stato trovato lunedì mentre dormiva nel mezzo della fontana di Washington Square Park

La polizia, i paramedici e i funzionari di Parks sono stati chiamati sul posto dopo che Mishefski è stato trovato con il suo abito di compleanno nella fontana prosciugata

Secondo quanto riferito, i primi soccorritori hanno trascorso 20 minuti cercando di convincere Mishefski, che si dice sia autistico, a lasciare la fontana

I paramedici hanno coperto i genitali esposti dell'uomo con un lenzuolo e si sono messi al lavoro cercando di tirarlo fuori dalla fontana, dove vive da maggio

Ci sono voluti 18 poliziotti e operatori dei servizi di emergenza sanitaria per trascinare via Mishefski scalciando e urlando

Domenica, Mishefski, che si descrive come autistico e si definisce Figlio di Dio, Signore Salvatore Gesù Cristo, è stato nuovamente trasferito da Washington Square Park e portato in ospedale dopo essere stato visto toccarsi i genitali scoperti.

L'ultimo incidente che ha coinvolto Mishefski, che da maggio vive nel parco. ha avuto luogo questo pomeriggio, quando è stato visto fare un pisolino nel mezzo della fontana secca con la sua virilità nelle sue mani, come riportato per la prima volta dal New York Post.

I primi soccorritori che sono stati convocati sulla scena hanno tentato di coprire il passeggero nudo con un asciugamano e alcune lenzuola, solo per farglielo togliere.

Una dozzina e mezza di ufficiali della polizia di New York, paramedici e impiegati del dipartimento dei parchi hanno trascorso 20 minuti cercando di convincere Mishefski a ripulire pacificamente il sito, ma senza successo.

Poliziotti e lavoratori dei servizi di emergenza si sono quindi mossi per rimuovere con la forza Mishefski, che ha combattuto ferocemente.

Mishefski, che si riferisce a se stesso come Gesù Cristo, è stato sentito urlare contro la sua vergine madre

La scena inquietante che si è svolta nel famoso punto di riferimento di Manhattan ha attirato una folla di curiosi

Dopo una lotta di 20 minuti, Mishefski è stato messo su una barella e portato al Mount Sinai Hospital

No! No! No! si sentiva urlare. Non c'è bisogno di aiuto! Chiederò a mia madre se ho bisogno di aiuto! Lei è vergine! Hanno violato i miei diritti! Assalto! Assalto!

I soccorritori hanno impiegato altri 20 minuti per trattenere Mishefski e portarlo sul retro di un'ambulanza, dopodiché è stato trasportato al Mount Sinai Hospital.

L'incidente arriva due giorni dopo che Mishefski ha litigato nudo con altri due uomini ed è stato portato in ospedale da una dozzina di agenti.

Dopo il suo rilascio, domenica è tornato al parco ed è stato prontamente arrestato una seconda volta per essere andato in giro con il suo vestito di compleanno e per essersi toccato le parti intime in piena vista dei passanti.

In quell'occasione, Mishefski è stato portato al Beth Israel Hospital e rapidamente rilasciato, preparando il terreno per lo scontro di lunedì con i primi soccorritori.

Le autorità cittadine, tra cui il NYPD, il personale del Dipartimento dei parchi e i senzatetto, non sono riuscite per settimane a convincerlo ad abdicare volontariamente al suo improvvisato gettato nonostante le numerose visite.

Matthew John Mishefski, un 25enne originario del Wyoming, in Pennsylvania, è stato arrestato ieri dagli agenti del NYPD alle 21:30 dopo essere rimasto intrappolato in un alterco fisico con altri due uomini vestiti in modo succinto

Un totale di 12 agenti hanno risposto alla scena e Mishefski è stato portato via dal punto di riferimento in un'ambulanza

Sabato, anche un uomo che è stato visto combattere con Mishefski è stato trasferito in un'ambulanza a Washington Square Park

Membri del dipartimento di polizia di New York prendono in custodia Matthew John Mishefski, ponendo fine alla sua occupazione di settimane della famosa fontana

Mishefski, che si definisce Figlio di Dio Signore Salvatore Gesù Cristo, viveva nella fontana prosciugata da maggio

Le autorità cittadine, tra cui la polizia, il personale del Dipartimento dei parchi e i lavoratori senza fissa dimora, non sono riuscite per settimane a convincerlo ad abdicare volontariamente al suo improvvisato gettato nonostante le numerose visite

Durante la sua residenza, Mishefski ha accumulato una collezione di tavoli, sei sedie, una poltrona reclinabile rosa, una scatola di vestiti e un ombrellone, il tutto protetto dalle barricate di metallo che circondano la fontana

Matthew John Mishefski nella foto in cima al centro della fontana venerdì 26 giugno, appena un giorno prima del suo arresto di sabato

La sua casa improvvisata ora comprendeva un tavolo, sei sedie, una poltrona reclinabile rosa, una scatola di vestiti e un ombrellone, il tutto protetto dalle barricate di metallo che circondano la fontana

Visita di servizio per i senzatetto di New York con l'uomo per vedere se possono ottenere assistenza

Mishefski è coperto di sangue finto mentre giace su un peluche di unicorno. I dimostranti di una vicina protesta del BLM hanno condiviso che gli ha rubato la vernice rossa

Durante la sua residenza, Mishefski ha accumulato una collezione di tavoli, sei sedie, una poltrona reclinabile rosa, una scatola di vestiti e un ombrellone, il tutto protetto dalle barricate di metallo che circondano la fontana.

È una rappresentazione dell'altare al dio, Mishefski, che è autistico, ha spiegato al New York Post della sua casa temporanea.

Mishefski era stato precedentemente arrestato dalla polizia il 13 giugno intorno alle 00:15 dopo che, secondo quanto riferito, si era rifiutato di lasciare il parco fuori orario.

Il passeggero che si è trasferito per la prima volta a New York nel 2017 è stato accusato di violazione di domicilio e mancato rispetto della segnaletica. Successivamente è stato rilasciato su cauzione ed è tornato al parco. La sua prossima data in tribunale era stata fissata per il 14 settembre.

Il parco è uno dei luoghi più iconici di New York e popolare tra i turisti. È apparso in una serie di film ambientati in città, tra cui Ghostbusters e Avengers: Infinity War.

Ovviamente l'ufficiale in comando [del 6° distretto locale] è a conoscenza di molte 311 chiamate e membri della comunità che si stanno avvicinando, ha detto in precedenza un portavoce del NYPD. Ha effettuato numerose chiamate al Dipartimento dei parchi e diversi tentativi di fornire servizi. Stanno cercando di aiutarlo.

Un portavoce del Dipartimento dei servizi per i senzatetto della città ha affermato che i lavoratori avevano cercato di convincere l'uomo quattro volte ad andarsene di sua spontanea volontà, ma lui ha rifiutato.

Gli striscioni di Black Lives Matter erano appesi nel parco come supporto per Mishefski, che è accovacciato lì da maggio. I manifestanti con la protesta Black Lives Matter nel parco hanno detto a DailyMail.com che il transitorio si è avvicinato a loro mentre alzavano lo striscione fuori dalla barricata della fontana.

Hanno anche aggiunto che l'uomo ha rubato la vernice rossa che stavano usando, trasformandola in un falso sostegno di sangue per se stesso.

Gli striscioni di Black Lives Matter erano appesi nel parco come supporto per Mishefski, che è accovacciato lì da maggio. I manifestanti con la protesta Black Lives Matter nel parco hanno detto a DailyMail.com che il transitorio si è avvicinato a loro mentre alzavano lo striscione fuori dalla barricata della fontana

Mishefski è stato arrestato dalla polizia il 13 giugno intorno alle 00:15 dopo che, secondo quanto riferito, si era rifiutato di lasciare il parco fuori orario. È stato accusato di violazione di domicilio e mancato rispetto della segnaletica

Da allora è stato rilasciato su cauzione ed è tornato al parco, con la sua prossima data in tribunale fissata per il 14 settembre

È una rappresentazione dell'altare di Dio, Mishefski, che va dal Figlio di Dio Signore Salvatore Gesù Cristo, ha detto delle sue disposizioni viventi

Rimaniamo imperterriti e continueremo a tornare per creare fiducia, fare queste scoperte e aiutarli a rimettersi in piedi, ha affermato il portavoce Isaac McGinn.

Il Dipartimento dei Parchi ha avuto un'energia diversa dietro la presenza dell'uomo, con una portavoce che ha aggiunto: Essere senzatetto in un parco di New York non è un crimine.

Ha continuato: Stiamo lavorando in modo sensibile per incoraggiare questa persona a rispettare le regole di Parks.

La portavoce ha affermato che ci sono regole che vietano l'erezione di tende, rifugi o campi nel parco.

Un portavoce del Dipartimento dei servizi per i senzatetto della città ha affermato che i lavoratori hanno cercato di convincere l'uomo quattro volte ad andarsene, ma lui rifiuta

Il Dipartimento dei Parchi ha avuto un'energia diversa dietro la presenza dell'uomo, con una portavoce che ha aggiunto: Essere senzatetto in un parco di New York non è un crimine. Tuttavia, ha affermato che le regole vietano di allestire una tenda nei parchi

Questa è una zona spirituale, ha dichiarato Mishefski

La riserva di Washington Square Park ha condiviso di essere a conoscenza dell'accampamento dall'inizio di giugno, con i rappresentanti che hanno aggiunto di aver parlato con il Dipartimento dei parchi e il NYPD.

Parks ha detto che sta lavorando per rimuovere i vari pezzi dalla fontana.

Mishefski è al parco da poche settimane, secondo il dipartimento dei parchi, che ha affermato che l'uomo viaggia tra i parchi.

Mishefski è al parco da poche settimane, secondo il dipartimento dei parchi, che ha affermato che l'uomo viaggia tra i parchi

Una bandiera americana siede vicino a un tavolo che Mishefski ha all'interno della fontana

Questa è una zona spirituale, ha dichiarato Mishefski, che aveva vissuto in rifugi fino a novembre 2017 prima di decidere di restare per strada. La vita nei rifugi non era vista come l'opzione più sicura, ha condiviso Mishefski.

Le persone portano coltelli, armi, dicono che ti faranno del male se dici qualcosa che non gli piace, se li guardi, ha detto. Ho avuto un membro dello staff che mi ha puntato un coltello.

Mishefski ha detto che soffre di autismo e ha aggiunto di essere entrato e uscito dai reparti psichiatrici. Ha anche avuto un breve soggiorno di cinque settimane al Woodhull Hospital intorno a settembre 2019.

Mishefski ha detto che soffre di autismo e ha aggiunto di essere entrato e uscito dai reparti psichiatrici

Mishefski legge nel mezzo della fontana mentre i newyorkesi si godono una giornata al parco