Seleziona una pagina

Un adolescente della Florida con una condizione rara che gli fa perdere la pelle come un serpente ha sfidato le previsioni dei medici secondo cui non sarebbe sopravvissuto oltre il suo primo compleanno.

Elio Figueredo, 13 anni, di Tampa, è nato con una malattia genetica che si ritiene sia una forma di ichitosi.

Ciò significa che crea nuove cellule della pelle troppo rapidamente e perde la barriera protettiva che mantiene l'umidità nella sua pelle, causandone il continuo desquamazione.

A causa dell'aspetto rosso brillante e traballante della sua pelle, viene spesso deriso da altri bambini, che lo hanno definito brutto e disabile, e gli hanno persino detto di uccidersi.

Ma Elio rimane positivo e ha detto che vuole ispirare gli altri con condizioni simili che avere un disturbo non significa che devi stare sempre in casa.

Elio Figueredo, 13 (sinistra e destra), di Tampa, in Florida, è nato con una condizione che si ritiene essere una forma di ichitosi. La condizione genetica fa sì che le nuove cellule della pelle crescano troppo rapidamente e perdano la barriera che intrappola l'umidità, portando allo spargimento

I medici hanno detto alla madre di Elios che probabilmente non sarebbe sopravvissuto oltre l'età di un anno e le hanno persino ordinato di organizzare il funerale in anticipo. Nella foto: Elio al McDonalds, data sconosciuta

La madre di Elios, Janet, un'assistente ortodontica, ha detto che la sua gravidanza come le sue due precedenti è andata bene.

Non ci aspettavamo che avesse alcun tipo di condizione, non è mai stata rilevata. È stata una sorpresa non solo per me, ma anche per i medici, ha detto a Barcroft TV.

L'hanno messo in un'incubatrice. Pensavano che avesse un'infezione da lievito, poi la fibrosi cistica. Alla fine, hanno scoperto che doveva essere in un umidificatore.

I medici ritengono che Elio abbia l'ittiosi, un insieme di malattie genetiche della pelle caratterizzate da pelle secca e squamosa.

Esistono più di 20 diversi tipi di ittiosi, con la maggior parte dei malati che soffrono di ittiosi volgare, secondo l'American Academy of Dermatology.

La maggior parte dei bambini inizia a manifestare sintomi tra i tre mesi ei cinque anni.

La First Skin Foundation afferma che l'ittiosi volgare colpisce una persona su 250.

Al momento non esiste una cura. Il trattamento si concentra sulla riduzione della gravità dei sintomi, compresi i bagni e l'applicazione di una crema idratante sulla pelle.

La condizione di Elios gli è valsa il soprannome di Piccolo Elmo dalla sua famiglia perché il suo viso e gran parte del suo corpo sono spesso di un rosso brillante.

I medici hanno detto a Janet che suo figlio potrebbe non arrivare al suo primo compleanno e le hanno persino ordinato di organizzare il funerale in anticipo.

Elio (nella foto) ha trascorso i primi tre anni della sua vita in una casa di cura ricevendo cure specialistiche prima di trasferirsi a casa per stare con sua madre e le sue sorelle

Le sue condizioni significano che deve sottoporsi a due bagni di candeggina a settimana e lubrificare il suo corpo con vaselina ogni due o tre ore. Se Elio (sinistra e destra) esce al sole, è coperto di maniche lunghe e cappello

Elio ha sfidato la prognosi. Ha trascorso i primi tre anni della sua vita in una casa di riposo per ricevere le cure specialistiche di cui aveva bisogno, prima di trasferirsi a casa per stare con sua madre e le sue sorelle.

Le sue condizioni significano che deve sottoporsi a un regime intensivo per rimuovere la pelle in eccesso che si accumula sul suo corpo.

Ciò include due bagni di candeggina a settimana e lubrificare il suo corpo con vaselina ogni due o tre ore.

Si alza, poi fa il bagno per venti o trenta minuti, dove gli ripuliamo tutta la pelle morta, disse Janet. Se lo staccasse, sanguinerebbe perché è attaccato alla sua pelle.

Se Elio esce, il sole lo brucerà, quindi indossa maniche lunghe e un cappello per proteggersi.

Elio affronta spesso commenti crudeli da parte dei passanti e dei coetanei a scuola.

Mi è stato detto di uccidermi, mi è stato detto di andarmene, sono stato chiamato brutto, sono stato chiamato pomodoro, una ragazza mi ha chiamato disabile, ha detto a Barcroft TV.

Ogni singolo giorno della mia vita le persone fanno commenti, ma non mi interessa più. Sono a un punto in cui non importa se dicono cose cattive. Bastoni e pietre possono rompermi le ossa ma le parole non mi fanno male.

A causa dell'aspetto rosso brillante e traballante della sua pelle, Elio (nella foto) riceve insulti dai bambini che lo chiamano brutto e disabile e gli dicono persino di uccidersi.

Elio (nella foto) dice che i commenti non gli danno più fastidio e sogna di diventare chef in futuro

Oltre al bullismo, le persone hanno anche chiamato la polizia quando hanno visto Elio in pubblico dopo aver ipotizzato che il suo rossore fosse il risultato di abusi.

Ho avuto una situazione in cui abbiamo provato ad andare in spiaggia, ed erano le ore serali e il sole stava tramontando, e abbiamo appena deciso di fare un piccolo picnic e goderci e guardare il tramonto, ha detto Janet.

La prossima cosa che sappiamo è che i vigili del fuoco si stanno avvicinando a noi, poi sono arrivati ​​i poliziotti e hanno iniziato a interrogarmi, chiedendomi se l'avevo bruciato o se non mi prendevo cura di lui adeguatamente.

Elio dice di essere appassionato di cibo e sogna di diventare un giorno uno chef.

Non ha mai guardato i cartoni animati mentre cresceva, i suoi cartoni animati erano il canale di cucina, ha detto Janet. Tornerò a casa e l'inferno è pronto per la cena.