Seleziona una pagina

I membri di una famiglia di Dallas che hanno picchiato una tredicenne incinta e le hanno calpestato lo stomaco fino a quando non ha abortito sono stati condannati al carcere. Sharon Jones, 47 anni (nella foto), è stata condannata a 12 anni

I membri di una famiglia di Dallas, che hanno picchiato una tredicenne incinta e le hanno calpestato lo stomaco, fino a quando non ha abortito, sono stati condannati al carcere.

Secondo il Dallas Morning News, la vittima, che ora ha 19 anni, era incinta di otto mesi quando è stata aggredita nel 2013.

Sharon Jones, 47 anni, è stata condannata a 12 anni; sua figlia, Cecila McDonald, 28 anni, è stata condannata a sette anni; e suo figlio di 29 anni, Cedric Jones Jr, è stato condannato a cinque anni di carcere.

Ciascuno si è dichiarato colpevole di reato di aggressione aggravata per violenza familiare.

Un altro uomo, Lonnell McDonald, ha ricevuto 10 anni di carcere nel 2016 dopo essere stato condannato per aggressione aggravata nell'attacco.

Il fratello delle vittime, il 24enne Robert Cayald, è accusato di aggressione sessuale aggravata nel caso. È stato dichiarato incapace di sostenere un processo l'anno scorso e il suo caso è pendente.

Cayald è accusato di aver violentato sua sorella di 13 anni nell'agosto 2012, provocando una gravidanza.

La figlia di Jones, Cecila McDonald, 28 anni (a sinistra), è stata condannata a sette anni; e il figlio 29enne di Jones, Cedric Jones Jr (a destra), è stato condannato a cinque anni di carcere. Per prima cosa hanno costretto l'adolescente a prendere pillole anticoncezionali e compresse di cannella per cercare di abortire il bambino

L'adolescente e sua sorella minore erano state mandate a Dallas dopo la morte della nonna per vivere con la zia, Sharon Jones.

Tuttavia, la vittima e due dei suoi fratelli si sono trasferiti nell'appartamento di Cecila McDonalds, dove vivevano anche Lonnell McDonald e Cayald.

L'adolescente ha testimoniato in tribunale di aver detto a Cecila McDonald e Jones che Cayald aveva abusato sessualmente di tre bambini piccoli di Cecila McDonald.

Cecila McDonald è diventata molto nervosa e preoccupata che il CPS avrebbe portato via i suoi figli se avessero saputo che l'adolescente era incinta e che Cayald viveva con lei, secondo una dichiarazione giurata.

Per prima cosa hanno costretto l'adolescente a prendere pillole anticoncezionali e compresse di cannella per cercare di abortire il bambino.

Quando ciò non ha funzionato, hanno tenuto ferma l'adolescente e si sono alternati a calpestare la sua pancia incinta.

Quando ciò non ha funzionato, hanno tenuto ferma l'adolescente e si sono alternati a calpestare la sua pancia incinta. Lonnell McDonald (a sinistra), ha ricevuto 10 anni di carcere nel 2016 dopo essere stato condannato per aggressione aggravata nell'attacco. Robert Cayald, 24 anni (a destra), che ha violentato sua sorella è stato dichiarato incapace di essere processato l'anno scorso e il suo caso è pendente

Durante l'attacco, Cecila McDonald ha urlato all'adolescente, puttana, non hai intenzione di farmi portare via i miei figli.

L'hanno tenuta ferma. L'hanno costretta a sdraiarsi lì mentre la gente la calpestava, ha sostenuto il pubblico ministero Rachel Burris. Era selvaggio.

Il bambino era nato morto e messo in un secchio da cinque galloni e la famiglia ha cercato di bruciare i resti su una griglia. Quando non hanno avuto successo, Jones ha dato a suo figlio $ 25 per smaltire il corpo. Ha nascosto i resti in una borsa in un luogo sconosciuto.

Gli avvocati difensori del trio hanno sostenuto che l'attacco era un piccolo segno su un record altrimenti pulito. Dissero che gli imputati avevano preso parte a studi biblici e lezioni in carcere e avrebbero dovuto ottenere clemenza.

Ma Burris ha sostenuto che gli imputati hanno semplicemente nascosto il male di cui erano capaci.

La maggior parte delle persone tratterebbe meglio gli estranei, ha detto Burris. Eppure queste persone l'hanno fatto a qualcuno che avevano promesso di amare.

Maggiori informazioni su DailyMail.co.uk

  • Categorie
  • Tag

Notizia