Seleziona una pagina

Emma Perrier pensava di aver chiacchierato con quest'uomo quando in realtà stava parlando con un divorziato di 55 anni

Se fosse la trama di un film scadente di Hollywood, la maggior parte delle persone considererebbe la trama troppo inverosimile.

Una bella giovane donna viene ingannata su un sito di incontri da un calvo, 55enne divorziato che usando fotografie che trova online finge di essere un bel modello maschio di 20 anni più giovane di lui.

Per un anno si scambiano messaggi e condividono intime chat telefoniche, ma lui ha sempre una scusa per non poterla incontrare.

Anche così, si considera innamorata del suo bel ragazzo e ha il cuore spezzato quando scopre finalmente il crudele inganno.

La donna decide di rintracciare il modello maschile per avvertirlo del suo sosia. Il giovane affascinante si rivela adorabile e single e i due si innamorano perdutamente.

Per quanto incredibile possa sembrare la storia, questo è esattamente ciò che è successo a Emma Perrier, 35 anni, una direttrice di un ristorante che vive a Richmond, nel sud-ovest di Londra.

So che suona ridicolo, vero? dice Emma. Adoro raccontare alla gente come ci siamo conosciuti. Non credo che mi stancherò mai di farlo. Quel truffatore ci ha fatto un enorme favore.

La loro storia è iniziata nel 2015, quando le sue ore lunghe e poco socievoli hanno reso difficile per Emma incontrare uomini. Dopo che una relazione di otto mesi si è interrotta, si è iscritta a un sito di incontri online chiamato Zoosk e ha parlato con qualcuno che si faceva chiamare Ronaldo Ronnie Scicluna.

La sua foto del profilo lo mostrava alto, bruno e molto bello. Mezzo italiano, era cresciuto nelle West Midlands ed aveva esattamente l'età di Emma.

Entro ottobre di quell'anno, la coppia chattava regolarmente online. Ogni mattina, con le farfalle nello stomaco, Emma controllava se Ronnie era stato in contatto e lui, che sembrava altrettanto colpito, di solito lo era.

La sua foto del profilo lo mostrava alto, bruno e molto bello. Mezzo italiano, era cresciuto nelle West Midlands ed aveva esattamente l'età di Emma

Hanno chiacchierato di lavoro, amici e famiglia; del grande amore di Emma per la sua giovane nipote e delle sue speranze di avere un giorno una famiglia tutta sua.

Tuttavia, Emma ha trovato un po' strano quando Ronnie ha rifiutato la sua richiesta di effettuare videochiamate FaceTime, il che avrebbe permesso loro di vedersi.

Questo è solo per adolescenti, ha detto.

Invece, ha dovuto accontentarsi di chiacchierare con Ronnie al telefono, mentre guardava la sua fotografia preferita di lui, pubblicata sul sito di incontri, vestito con una giacca di pelle e occhiali da sole, guardando ogni centimetro la star del cinema.

Era anche ansiosa che si incontrassero di persona, ma ogni volta che le proponeva di uscire a cena, Ronnie cercava una scusa, affermando che il suo lavoro di montatore di negozi lo portava in giro per l'Europa e che trascorreva il tempo libero nella villa dei suoi genitori in Spagna.

Forse Emma potrebbe unirsi a lui lì un fine settimana, ha detto, ma, in genere, non è venuto fuori nulla da quel piano.

Emma e Ronnie si stavano persino scambiando Ti amo senza essersi mai incontrati, figuriamoci baciati.

Sembra pazzesco, lo so, ma in realtà pensavo di amarlo, dice. Mi ha inviato 300 fotografie e abbiamo parlato più volte al giorno, scambiandoci messaggi tra loro.

Emma e Ronnie hanno parlato di lavoro, amici e famiglia; del grande amore di Emma per la sua giovane nipote e delle sue speranze di avere un giorno una famiglia tutta sua

Sapeva tutto quello che stava succedendo nella mia vita, tutti i miei pensieri e sentimenti più intimi. Sembrava così affettuoso e premuroso che mi sentivo sicuro di condividere quelle cose con lui.

Era anche molto lusinghiero nei miei confronti, ovviamente facendo tutto ciò che era in suo potere per farmi innamorare di lui. E ha funzionato davvero.

L'orario di lavoro di Emma le ha lasciato poco tempo per vedere gli amici. Sua sorella gemella Gaelle, l'unica persona con cui inizialmente si è confidata sul suo nuovo amore viveva in Francia.

Fu questo relativo isolamento che la rese la preda perfetta per un uomo come Ronnie o Alan Stanley, per dargli il suo vero nome, un padre divorziato di uno di Stratford-upon-Avon.

Una pratica nota come catfishing, in cui le persone creano false identità online per irretire coloro che cercano l'amore, è, con la popolarità sempre crescente dei siti di incontri, un problema crescente.

Come parte della sua truffa, Stanley si è comportato come il migliore amico e confidente di Emma. Ad esempio, quando ha saputo che faceva il pendolare per tre ore al giorno, l'ha incoraggiata a trovare un lavoro più vicino a casa, cosa che ha fatto, nel gennaio 2016, trovando una posizione come assistente manager in un ristorante italiano.

Era anche molto lusinghiero nei miei confronti, ovviamente facendo tutto ciò che era in suo potere per farmi innamorare di lui. E ha funzionato davvero, ha detto Emma

Fu questo relativo isolamento che la rese la preda perfetta per un uomo come Ronnie o Alan Stanley, per dargli il suo vero nome, un padre divorziato di uno di Stratford-upon-Avon

Tuttavia, quando Emma ha poi parlato con entusiasmo del suo ragazzo ai camerieri e alle cameriere lì, si sono chiesti perché non lo avesse mai incontrato.

Una notte, mentre stavano riordinando insieme, un collega avvertì: forse non è chi dice di essere. Potrebbe essere un vecchio. Oppure potrebbe essere uno psicopatico.

Per ingenuità o disperazione, Emma si rifiutò di credere che potesse essere vero.

Entro la primavera, la sua famiglia preoccupata del fatto che, dopo sei mesi, non avesse ancora incontrato quest'uomo di cui era così colpita, le consigliò di interrompere ogni contatto con lui.

Non volevo ascoltarli, o credere per un momento che questo adorabile uomo di cui mi ero innamorato non fosse quello che diceva di essere, ricorda Emma. Ma a quel punto stavo diventando molto frustrato dalle sue infinite scuse sul motivo per cui non potevamo incontrarci e avevo abbastanza dubbi fastidiosi per scavare un po'.

Ancora disperata nel credere che fosse tutto un pasticcio, Emma ha inviato a Ronnie un messaggio di testo chiedendo: Hai qualcosa da dirmi su Adam Guzel?

Emma ha scaricato un'app chiamata Reverse Image Search, che può navigare in Internet per trovare la fonte originale delle fotografie.

Ha caricato la foto di Ronnie nella sua giacca di pelle e in pochi secondi ha scoperto che si trattava in realtà dell'immagine di un modello e attore turco, di nome Adam Guzel.

Sentendosi malata e confusa, ha continuato a cercare e ha trovato il suo profilo sul sito Web di un'agenzia di talenti, oltre ai suoi account Facebook e Twitter.

Vedere le immagini di quest'uomo di cui pensavo di essere innamorato, che conduceva una vita di cui non sapevo nulla in un paese diverso, è stato così scioccante che mi sono sentito senza fiato, dice Emma.

Mentre cercavo di capire chi diavolo fosse quell'uomo con cui avevo parlato per tutti questi mesi, suona come un cliché, ma il sangue scorreva freddo attraverso il mio corpo e ho iniziato a piangere.

Ancora disperata nel credere che fosse tutto un pasticcio, Emma ha inviato a Ronnie un messaggio di testo chiedendo: Hai qualcosa da dirmi su Adam Guzel?

Stanley ha risposto: Sono io, insistendo sul fatto che una volta si era chiamato con quel nome e le foto erano dei suoi giorni da giovane modella.

Ha chiesto che si rivelasse su FaceTime, ma ha rifiutato di nuovo. Tuttavia, Emma non si arrende. Determinata ad andare a fondo del mistero, Emma ha continuato a investigare rimanendo in contatto quotidiano con Ronnie.

Ad agosto, quando Ronnie le ha inviato la foto di un pesce pagliaccio scattato in un acquario, l'ha scaricata nell'app dell'immagine inversa, che l'ha portata a una recensione di TripAdvisor scritta da Alan Stanley.

Da lì è stata in grado di individuare il suo account Twitter, dove ha trovato la foto di un uomo calvo e rugoso. Nessun look italiano scuro. Niente giacca di pelle.

Si rese conto di essere stata ingannata.

Quando tutti i pezzi sono stati inseriti al loro posto, è stato devastante, ricorda Emma. Di fronte al fatto che qualcuno che aveva detto di amarmi si fosse spinto così tanto per ferirmi e umiliarmi era quasi impossibile da sopportare.

Quando ha chiamato la prossima volta, prima che potesse parlare gli ho chiesto: il tuo vero nome è Alan? Anche allora, si rifiutò di fare la cosa decente e disse: No! Frustrato e con il cuore spezzato, singhiozzavo: Ma è, è, è.

Determinata a impedire a Stanley (nella foto) di causare un dolore simile ad altre donne, Emma ha inviato un messaggio tramite Facebook ad Adam avvertendolo che le sue foto erano state utilizzate per creare un falso profilo di appuntamenti.

Mentre accusava Emma di avere problemi di fiducia, lei urlò: Non parlarmi di fiducia, Alan Stanley! e ha terminato la chiamata.

Più tardi quel giorno, ha richiamato e alla fine ha ammesso il suo inganno, definendolo un grosso errore di valutazione il peggiore e il più grande errore della mia vita, prima di inviarle una fotografia che mostrava il suo aspetto tutt'altro che modella.

Ho chiamato mia sorella e le ho pianto al telefono per un'ora, ricorda Emma. Certo, a quel punto sapevo, in fondo, che Ronnie non esisteva, ma avere la piena conferma significava che non potevo più illudermi.

Mi sono sentito così ferito e così sciocco per essere caduto in un tale inganno.

Determinata a impedire che Stanley causasse un dolore simile ad altre donne, Emma ha inviato un messaggio tramite Facebook ad Adam avvertendolo che le sue foto erano state utilizzate per creare un falso profilo di appuntamenti.

Sebbene avesse ricevuto messaggi simili in passato, questa volta decise di rispondere e, quando sentì quello che Alan Stanley aveva fatto passare a Emma, ​​si arrabbiò.

Incuriosita dall'idea di parlare con l'uomo di cui si era innamorata l'immagine, Emma suggerì una videochiamata e quando il bel viso di Adam, con i suoi grandi occhi scuri e i denti bianchissimi, apparve sul suo iPhone, sorridendo e facendo scorrere nervosamente le dita tra le sue grosse capelli, Emma scoppiò in lacrime.

Incuriosita dall'idea di parlare con l'uomo di cui si era innamorata l'immagine, Emma ha suggerito una videochiamata e quando il bel viso di Adam, con i suoi grandi occhi scuri e i suoi denti bianchissimi, è apparso sul suo iPhone. Nella foto: Emma Perrier e il partner Adam Guzel la coppia ora felice a casa a Twickenham

Sei così reale, disse, ridendo e piangendo contemporaneamente. Tu esisti davvero.

Un comune senso di ingiustizia significava che continuavano a chattare online e nel corso dei mesi la conversazione è passata dall'essere sull'inganno di Stanley al riconoscimento di un'evidente scintilla tra di loro.

Hanno organizzato che Adam, che aveva vissuto a Manchester per un po' dopo aver finito la scuola di recitazione, ma ora era tornato nella sua nativa Turchia, facesse visita a Emma a Londra, e il 1 aprile dell'anno scorso lei andò a prenderlo all'aeroporto di Heathrow.

Non ha potuto resistere al dire a Stanley cosa stava succedendo. Finalmente incontrerò il mio Ronnie, ha scritto. Non so se dovrei ringraziarti o detestarti per questo.

Mentre Adam attraversava i cancelli di arrivo, con aria nervosa, Emma stava aspettando.

È impossibile descrivere i miei sentimenti nel vedere questo bell'uomo, che non avevo mai incontrato ma per cui provava un affetto così profondo, sorridendomi e salutandomi, ricorda Emma, ​​riemergendo al ricordo.

Ci siamo abbracciati e poi, mentre aspettavamo un taxi, Adam si è girato e mi ha baciato ed è stato fantastico, come tornare a casa. Anche se ha passato le prime notti sul suo divano, Adam ha presto condiviso il letto di Emma.

Ho quasi sbagliato un paio di volte all'inizio e l'ho chiamato Ronnie, ma ora per me è solo Adam, dice Emma.

Mentre Adam attraversava i cancelli di arrivo, con aria nervosa, Emma stava aspettando. È impossibile descrivere i miei sentimenti nel vedere questo bell'uomo, che non avevo mai incontrato ma per cui provava un affetto così profondo, sorridendomi e salutandomi, ricorda Emma, ​​riemergendo al ricordo

È così gentile, amorevole e gentile che tutti quelli che lo incontrano ne sono colpiti. È difficile credere che un'esperienza così terribile possa avermi portato a qualcosa, e qualcuno, di così meraviglioso.

Tuttavia, il percorso del vero amore ha ancora un certo numero di buche lungo la strada. La Turchia, dove Adam è ancora residente, è un paese extra UE, il che significa che non ha diritto a lavorare nel Regno Unito e, come parte del suo visto turistico, deve tornare a Istanbul ogni sei mesi.

Tuttavia, a parte un viaggio a casa in ottobre, lui ed Emma sono stati inseparabili negli ultimi nove mesi, godendo dei loro interessi comuni di andare al cinema, camminare e cucinare.

Mentre lei è al lavoro, lui sta scrivendo una sceneggiatura. E, quando Adam tornerà in Turchia per alcune settimane a marzo, Emma andrà con lui e incontrerà la sua famiglia.

Da parte sua, Adam è altrettanto felice e disgustato dagli eventi che li hanno uniti.

A parte un viaggio a casa in ottobre, Adam ed Emma sono stati inseparabili negli ultimi nove mesi, godendo dei loro interessi condivisi di andare al cinema, camminare e cucinare

Ero consapevole del fatto che le mie foto erano state utilizzate da uomini che creavano falsi profili di appuntamenti in Turchia, che il mio agente aveva chiuso, ma non potevo crederci quando Emma si è messa in contatto per dire che qualcuno aveva fatto lo stesso in Inghilterra, dice.

Mi è sembrato un po' sinistro, il che mi ha fatto arrabbiare con quest'uomo. In un primo momento ho pensato, perché io?. Ma ora, sapendo che è ciò che mi ha portato a incontrare e innamorarmi di Emma, ​​penso, grazie a Dio che ha scelto le mie immagini.

Nessuno dei due sa cosa riserva il futuro, quindi, invece di preoccuparsene, hanno deciso di godersi il qui e ora.

Al momento non stavamo facendo progetti, ma non ci sposeremmo solo per consentire a uno di noi di vivere nell'altro paese, dice Emma. Per ora, ci stavamo solo godendo il nostro tempo insieme, ma sono sicuro che questo è solo l'inizio della nostra storia.

Nessuno dei due sa cosa riserva il futuro, quindi, invece di preoccuparsene, hanno deciso di godersi il qui e ora

E che dire di Alan Stanley, il cattivo di questa fiaba moderna? Quando è stato contattato dalla posta, Stanley non ha risposto, ma in passato ha spiegato di aver creato un profilo falso perché sapeva che Emma, ​​e altre donne, non sarebbero interessate al vero lui.

Stavo attraversando un momento negativo della mia vita e volevo qualcuno con cui parlare, ha detto. So che quello che avevo fatto era sbagliato, ma più mi coinvolgeva, più difficile era confessare.

Pur non rivendicando esattamente il merito, ha aggiunto: Penso che sia fantastico che Emma e Adam si siano incontrati; è quasi come il destino.

I sentimenti di Emma nei confronti di Stanley virano dalla furia per quello che le ha fatto passare alla simpatia per il fatto che la sua vita potrebbe essere così infelice da fare una cosa del genere, mescolata con la tristezza che si è rivelato non essere l'uomo premuroso che lei pensava che fosse.

Sono una grande sostenitrice del destino, dice Emma. Quindi una piccola parte di me è grata ad Alan, perché se non mi avesse fatto passare quello che ha fatto non avrei mai incontrato Adam, che credo davvero sia l'amore della mia vita.

Maggiori informazioni su DailyMail.co.uk

  • Categorie
  • Tag

Notizia