Seleziona una pagina

Una recinzione di sicurezza temporanea fuori dalla Casa Bianca è stata coperta di segni, con molti che hanno definito il presidente Donald Trump un perdente e gli hanno chiesto di lasciare lo Studio Ovale.

Funzionari delle forze dell'ordine federali hanno rivelato che una recinzione non scalabile è stata aggiunta fuori 1600 Pennsylvania Avenue nel tentativo di aumentare la sicurezza prima del giorno delle elezioni.

Da allora, decine di manifesti e cartelli sono stati incollati lungo l'intero perimetro.

Una sezione della recinzione ha sette poster che compongono un rettangolo con la parola perdente scritta in diversi colori e caratteri diversi su ciascuno.

Un'altra sezione ha un segno rosa che recita: Avviso di sfratto accanto a un'altra che afferma: Conta ogni voto, riferendosi agli sforzi del presidente Trump per impedire il conteggio dei voti negli stati in cui era in vantaggio.

Arriva quando il candidato democratico Joe Biden è andato avanti in Pennsylvania e Georgia, avvicinandosi ai 270 voti del Collegio elettorale necessari per vincere la presidenza.

Segni e manifesti coprivano una recinzione di sicurezza temporanea fuori dalla Casa Bianca con molti che chiamavano il presidente Donald Trump un perdente e gli chiedevano di lasciare lo Studio Ovale

Una sezione della recinzione ha sette poster che compongono un rettangolo con la parola perdente scritta in diversi colori e caratteri diversi, nonché un cartello con il disegno del pugno del potere nero

Funzionari delle forze dell'ordine federali hanno rivelato che una recinzione non scalabile è stata aggiunta fuori 1600 Pennsylvania Avenue nel tentativo di aumentare la sicurezza prima del giorno delle elezioni, che ora è coperto da cartelli

Molti passanti sono stati così divertiti dai cartelli che si sono fermati a farsi dei selfie davanti al recinto

Ad un certo punto, un veicolo della polizia è stato parcheggiato davanti alla Casa Bianca per garantire che tutte le proteste fossero pacifiche

Alcuni manifestanti hanno attaccato modelli simili a spaventapasseri in cima alla recinzione, come uno che indossava una felpa arancione con cappuccio con stampato Trump Pence #OutNow (sopra)

Un altro cartello era sdraiato a terra davanti al recinto, con la scritta: Trump, abbatti il ​​tuo muro. Una speranza, un popolo. Uniti siamo in piedi.

Nelle vicinanze, qualcuno ha stampato il testo di una canzone del musical di Broadway Hamilton intitolata The Story of Tonight.

Un manifestante ha persino attaccato una maschera di Trump al muro, regalandogli dei baffi da spazzolino, lo stesso stile indossato da Adolf Hitler, e scrivendo all'interno di un fumetto: Mi piace il sesso scat.

Altri hanno attaccato modelli simili a spaventapasseri in cima alla recinzione, come uno che indossava una felpa arancione con cappuccio con stampa Trump Pence #OutNow.

Alcuni dei segnali non erano diretti allo stesso Trump. Alcuni di loro leggono: Black Lives Matter oi nomi di uomini e donne neri che sono stati uccisi dai poliziotti, come George Floyd e Breonna Taylor.

Un segno ha incoraggiato le persone a partecipare alla Campagna Zero, una campagna di riforma progettata per porre fine alla violenza e alla brutalità della polizia in America.

I tifosi si sono presentati anche portando i propri cartelli, non solo incollandoli sulla recinzione.

Una donna, con indosso un berretto grigio e avvolta in una bandiera americana, portava un cartello che diceva: Sei licenziato! un riferimento allo slogan di Trump durante i suoi giorni nello show televisivo, The Apprentice.

Un altro portava un poster raffigurante una vignetta di Trump con una Bibbia capovolta in una mano e un berretto del Ku Klux Klan nell'altra e diceva: Game Over Fascist Clown.

Ad un certo punto, un'auto della polizia è stata parcheggiata davanti alla Casa Bianca per garantire che tutte le proteste fossero pacifiche.

Un cartello era sdraiato a terra davanti al recinto, con la scritta: Trump, abbatti il ​​tuo muro. Una speranza, un popolo. United We Stand and Nearby c'era un poster con i testi del musical di Broadway Hamilton (sopra)

Una donna, con indosso un berretto grigio e avvolta in una bandiera americana, portava un cartello che diceva: Sei licenziato! un riferimento allo slogan di Trump durante i suoi giorni nello show televisivo, The Apprentice

Un'altra persona portava un poster raffigurante una vignetta di Trump con una Bibbia capovolta in una mano e un berretto del Ku Klux Klan nell'altra e leggeva: Game Over Fascist Clown

Un segno ha incoraggiato le persone a partecipare alla Campagna Zero, una campagna di riforma progettata per porre fine alla violenza e alla brutalità della polizia in America

Un cartello diceva Rispetta il voto, Rispetta il popolo in riferimento agli sforzi del presidente Trump per impedire il conteggio dei voti negli stati in cui era in vantaggio

Un manifestante ha persino attaccato una maschera di Trump al muro, regalandogli dei baffi da spazzolino, lo stesso stile indossato da Adolf Hitler, e scrivendo all'interno di un fumetto: Mi piace il sesso scat

Venerdì mattina, Biden ha preso il comando sia in Georgia che in Pennsylvania e sta guidando in altri due stati oscillanti mettendolo in campo per prendere la Casa Bianca.

In Pennsylvania, Biden è avanti di 0,2 punti percentuali e con oltre 13.000 voti.

Ci sono circa 130.000 schede ancora da contare in Pennsylvania, molte delle quali provenienti da aree a prevalenza democratica. come la contea di Allegheny, in cui si trova Pittsburgh, e la periferia di Filadelfia.

Dei cinque stati oscillanti che non sono stati ancora convocati per nessuno dei due candidati, la Pennsylvania è il premio più grande con 20 voti elettorali in palio.

Nel frattempo, a Georiga, Biden è avanti di meno dello 0,1 per cento e con oltre 1.500 voti.

Secondo un funzionario elettorale, i risultati di 5.000 voti dovrebbero essere conosciuti entro la tarda mattinata o il primo pomeriggio dalla contea di Gwinnett, un sobborgo di tendenza democratica fuori Atlanta.

Ciò lascia un piccolo numero di votazioni militari assenti, provvisorie e all'estero non conteggiate. Tuttavia, a causa della piccola percentuale che separa i candidati, ci sarà un riconteggio.

Biden (a sinistra) è attualmente in testa in quattro dei cinque stati oscillanti rimanenti ed è sulla buona strada per conquistare la Casa Bianca. Nel frattempo, Trump (a destra) continua a fare false affermazioni sulla diffusa frode elettorale e di essere vittima di una grande cospirazione

Biden detiene un vantaggio in Nevada, Arizona, Georgia e Pennsylvania e Trump mantiene un vantaggio in North Carolina

Viene visto un palloncino raffigurante il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, mentre i manifestanti marciano verso la Casa Bianca, il 6 novembre

I manifestanti portavano cartelli con la scritta Every Vote Counts mentre marciavano verso la Casa Bianca, il 6 novembre

La gente marcia verso Black Lives Matter Plaza durante una manifestazione organizzata da Refuse Fascism, vicino alla Casa Bianca< 6 novembre

I manifestanti marciano attraverso Black Lives Matter Plaza durante una manifestazione Count Every Vote, il 6 novembre

La gente marcia verso Black Lives Matter Plaza durante una manifestazione organizzata da Refuse Fascism mentre Biden guarda sulla buona strada per vincere la presidenza, il 6 novembre

Biden è anche in testa in Arizona e Nevada, rispettivamente dell'1,3% e dell'1,6% davanti a Trump.

In Nevada, il 90 per cento dei voti rimanenti da conteggiare si trova nella contea di Clark, sede di Las Vegas, e con una vasta popolazione democratica.

Mentre Trump è riuscito a tagliare il vantaggio di Bidens in Arizona, aveva bisogno di vincere almeno il 60 percento del recente calo delle schede elettorali nella contea di Maricopa, dove si trova Phoenix, ed è arrivato nei bassi anni '50.

Entrambi gli stati dovrebbero essere convocati per Biden stasera, anche se vale la pena notare che l'Associated Press e Fox News hanno già chiamato lo stato per lui.

Tuttavia, Trump non ha intenzione di concedere e continua a fare false affermazioni sulla diffusa frode elettorale e di essere vittima di una grande cospirazione.

In una dichiarazione di venerdì mattina, il team della campagna elettorale dei presidenti ha affermato che le elezioni erano tutt'altro che finite e che era una falsa proiezione che Biden avrebbe vinto.

Biden fa affidamento su questi stati per la sua falsa affermazione sulla Casa Bianca, ma una volta che le elezioni saranno definitive, il presidente Trump sarà rieletto, ha affermato Matt Morgan, il consigliere generale della sua campagna elettorale.