Seleziona una pagina

Una malata di cancro a cui sono stati dati solo pochi giorni di vita si è offerta di rimborsare i 3.000 donati per il suo funerale dopo aver ricevuto miracolosamente il via libera.

A Xsara Sanderson, di Scunthorpe, è stato detto che aveva un linfoma di Hodgkin allo stadio 4 lo scorso luglio dopo aver subito una perdita di peso inspiegabile, palpebre cadenti e dolore al petto e al collo.

Dopo aver sopportato un'estenuante chemioterapia che ha lasciato la diciannovenne KO, a novembre ha deciso che non avrebbe potuto sottoporsi a trattamenti più violenti.

I propri cari hanno deciso di raccogliere 3.130 tramite una pagina GoFundMe per dare a Miss Sanderson il funerale della principessa che voleva.

Ma i medici sono rimasti sconcertati quando una scansione eseguita all'inizio di questo mese non ha rivelato alcun segno di alcun tumore, con la signorina Sanderson che in seguito è stata dichiarata libera dal cancro.

Ora disposta a ripagare i suoi donatori, si è persino scusata con loro, aggiungendo che spero che tu non sia arrabbiata con me per aver battuto il cancro.

A Xsara Sanderson sono stati concessi giorni di vita dopo non essere stata in grado di tollerare la chemioterapia per curare il suo linfoma di Hodgkin. La foto è stata lasciata con una biopsia lo scorso agosto. Ma una scansione ha rivelato che la signorina Sanderson nella foto a settembre dello scorso anno dopo aver perso i capelli era libera da malattie

Una scansione del luglio 2018 ha rivelato che la signorina Sanderson aveva dei tumori in tutto il petto (nella foto a sinistra). Dopo che le è stato detto che le restavano dei giorni, la signorina Sanderson si è sentita improvvisamente bene e ha richiesto un'altra scansione. Nella foto a destra è l'immagine scattata all'inizio di questo mese senza segni di tumori

La signorina Sanderson si è resa conto per la prima volta che qualcosa non andava quando improvvisamente è passata da un sano 11° 7 kg a uno scarno 8° 7 kg in soli due mesi.

Pensando di avere l'influenza, la signorina Sanderson è andata dal suo medico di famiglia, lamentandosi di perdere peso, dolore al petto, estrema stanchezza e palpebre cadenti.

Dopo le analisi del sangue, è stata chiamata per un appuntamento al dipartimento di ematologia dello Scunthorpe General Hospitals il giorno successivo.

Ho visto il consulente di ematologia con mia madre e hanno prelevato più sangue, ma dai risultati che avevano già hanno detto che sembrava un linfoma o una leucemia, ha detto la signorina Sanderson.

Mia madre ha pianto molto e io ho pianto un po', ma volevo solo sapere tra le due quale fosse la migliore da avere.

La signorina Sanderson è stata quindi trasferita al Castle Hill Hospital di Cottingham, nell'East Riding of Yorkshire, il giorno successivo.

Una biopsia e ulteriori test hanno confermato che una settimana dopo aveva un linfoma di Hodgkin al quarto stadio.

Non l'ho registrato affatto, sono rimasta lì scioccata, ha detto la signorina Sanderson.

Tutti gli altri stavano piangendo, ma io sono rimasto senza parole.

La madre di Miss Sanderson, Stephanie, 39 anni, ha aggiunto: Scoprire di avere il cancro è stato semplicemente devastante, soprattutto scoprire che era anche una fase così avanzata.

Non osavo nemmeno sperare che sarebbe mai stata di nuovo bene.

Nella foto a sinistra prima della sua diagnosi, la signorina Sanderson pensava di avere l'influenza quando improvvisamente perse peso e sviluppò forti dolori al petto. La signorina Sanderson è raffigurata proprio durante il suo primo ciclo di chemioterapia, che non era abbastanza forte per eliminare una grande massa

Una scansione PET ha rivelato che la signorina Sanderson aveva tumori in tutto il petto, spingendo gli specialisti a raccomandarle di iniziare immediatamente la chemioterapia.

Due round dopo, un'altra scansione ha rivelato che i tumori più piccoli erano in gran parte scomparsi.

Tuttavia, c'era ancora una grande massa, che ha portato i medici a temere che il trattamento potesse non essere abbastanza forte.

La signorina Sanderson ha quindi tentato un ciclo di chemioterapia più forte, ma dopo una sessione violenta ha deciso che non poteva portarla a termine.

Ho fatto il primo giorno della chemio più forte e vomitavo costantemente, ha detto.

Quando la mia famiglia è venuta a trovarmi il giorno dopo, ho detto che non potevo più farlo.

Era molto più violento del primo e onestamente mi stava uccidendo.

Se fossi rimasto su di esso, credo che sarei morto.

La signorina Sanderson afferma di aver sofferto di vomito quasi costante, insieme alle infezioni.

Divenne anche incapace di stare in piedi o addirittura di mangiare e bere.

Quando sono tornata a casa per una settimana dopo che ero completamente stordita, ha detto la signorina Sanderson.

La mia famiglia ha cercato di convincermi a farlo, quindi sono tornato in ospedale per riprovare per l'altra sessione, ma non ci sono riuscito.

Mi ha fatto sentire così male, quindi ho dovuto partire di nuovo.

I medici hanno avvertito la signorina Sanderson che un ulteriore trattamento sarebbe invasivo e comporterebbe un trapianto di cellule staminali o una chemioterapia più aggressiva.

Fu allora, alla fine di novembre dello scorso anno, che decise di interrompere il trattamento.

La decisione per me è stata facile, ma quando ho pensato ad altre persone, questo è ciò che ha reso le cose difficili, ha detto la signorina Sanderson.

La gente mi diceva che ero egoista. In un certo senso ho capito e ho sentito di essere egoista e ho dovuto spiegare che onestamente non avevo più niente in me per farlo.

Tutto quello che potevo immaginare era che mia madre un giorno si svegliasse e mi trovasse e come l'avrebbe fatta sentire o lei avrebbe dovuto dire al mio partner che non ha più qualcuno.

O il fatto di dover dire a mio fratello o alle mie sorelle che era davvero sconvolgente pensarci.

Mia madre ha capito, ma alcuni amici hanno smesso di parlarmi e ancora non mi parlano ora.

Sebbene sua madre potesse essere stata comprensiva, ha lottato per accettare la decisione delle sue figlie.

Sono rimasta assolutamente devastata quando ha detto che avrebbe interrotto la chemio, ha detto Stephanie.

Pensavo che si fosse arresa. Ho pensato che fosse finita, ci sediamo e aspettiamo che muoia.

Pensare che sopravviverai a tuo figlio è orrendo.

Nella foto a sinistra a gennaio, la signorina Sanderson ha cercato di godersi il suo ultimo Natale, ma ha sviluppato un'infezione al torace il giorno di Santo Stefano. È raffigurata proprio con il suo ragazzo Joshua Carnaby il mese scorso a un ballo di beneficenza. Fu in questo periodo che la signorina Sanderson iniziò a sentirsi bene

Le è stato detto che non aveva molto tempo a disposizione, la signorina Sanderson ha cercato di godersi il tempo che aveva.

I medici hanno detto che non potevano determinare quanto tempo avrei potuto trascorrere giorni, settimane o mesi ma che non sarebbero stati anni, ha detto.

Il Natale è stato molto toccante, non sapevo se sarebbe stato l'ultimo con la famiglia.

È stato carino.

Tuttavia, la loro gioia festosa fu di breve durata quando la signorina Sanderson sviluppò un'infezione al torace il giorno di Santo Stefano e fu portata d'urgenza al dipartimento di pronto soccorso dello Scunthorpe General Hospitals.

I medici hanno detto che doveva essere dotata di alcune flebo, ma la signorina Sanderson ha rifiutato.

A questo punto il pensiero che qualcosa fosse entrato nel mio corpo mi stava facendo sentire male a causa di quanto fosse terribile la chemio prima, ha detto.

Ho chiesto se potevo averlo sotto forma di compresse perché volevo andare a casa e mi è stato detto che anche se avessi preso le compresse avrei avuto giorni di vita.

Gli ho detto che non mi conosci, starò bene.

Gli antibiotici l'hanno spazzato via in una settimana e mezzo e ovviamente non sono morto.

Un altro sintomo rivelatore era la palpebra cadente della signorina Sanderson (nella foto a settembre 2018)

Ha detto che era in prestito, un'amica di famiglia ha aperto una pagina GoFundMe a gennaio per finanziare il funerale di Miss Sanderson.

Non volevo che mia madre si preoccupasse dei soldi per un funerale quando era già preoccupata per la mia morte, ha detto la signorina Sanderson.

In un certo senso è stato bello organizzare il mio funerale, stavo ottenendo le cose che avrei voluto.

Ma allo stesso tempo, nessuno vuole organizzare il proprio funerale.

La signorina Sanderson ha deciso che voleva essere una principessa per un giorno, con tanto di cavallo e carrozza.

Ha anche scelto la sua scaletta, che includeva Close To You di The Carpenters, Christina Perris A Thousand Years e Your Song di Elton John.

Ho deciso di non usare fiori a parte sopra la bara, ha detto la signorina Sanderson.

La bara non era un grande interesse per me perché sarebbe stata comunque bruciata durante la cremazione, quindi non mi dava fastidio.

La madre della signorina Sanderson Stephanie (nella foto a sinistra) afferma di essere rimasta devastata quando a sua figlia è stata diagnosticata la malattia e ha deciso di interrompere il trattamento. Nella foto appena prima della sua diagnosi, la signorina Sanderson afferma di essere una persona arrabbiata, ma il calvario l'ha resa più gentile

Durante la pianificazione del suo funerale, la signorina Sanderson è rimasta sorpresa di quanto si sentisse bene e lo scorso gennaio ha richiesto un'altra scansione PET.

[Il mio dottore] ha chiesto perché e ho solo detto che penso che sia sparito, non riesco più a sentirlo, quindi so che non è nel mio corpo, ha detto.

La signorina Sanderson alla fine ha avuto la scansione il 18 marzo e ha ricevuto i risultati miracolosi il 25.

Per tutto il tempo in cui ho aspettato i risultati ero fermamente convinto che fosse andato, ha detto.

Molte persone pensavano che fossi deluso.

Quando siamo andati a ottenere i risultati, la mia infermiera era lì e aveva già un sorriso enorme sul viso, quindi ho potuto dire che era una buona notizia.

Il dottore ha detto che era sparito tutto e che non c'era alcun segno di cancro lì.

Il mio dottore è assolutamente sbalordito.

Non ha idea di come sia andata perché la quantità di chemio che avevo non era sufficiente per liberarmene.

Qualunque parte della chemio che ha fatto ha chiaramente aiutato, lo spirito umano che ha mostrato è stato sorprendente.

La signorina Sanderson afferma che la sua decisione di interrompere il trattamento è stata bollata come egoistica da alcuni e alcuni amici si sono persino rifiutati di parlarle e non hanno ancora preso contatto. La signorina Sanderson afferma che sua madre ha capito. È raffigurata a destra con la sua amica Bethany Wattam

Con i dottori all'oscuro di ciò che ha portato Miss Sanderson a sconfiggere la sua malattia, può solo accreditare la sua mentalità positiva.

Non ho idea di cosa abbia causato la scomparsa del cancro, ha detto.

Molte persone mi hanno detto che l'ho cancellato, la gente dice che se pensi in modo positivo accadranno cose positive, non lo so.

Penso che avere una mentalità positiva e, naturalmente, la chemio, abbia aiutato.

Condividendo la notizia su un post online, si leggeva: Quando ho interrotto il trattamento mi è stato detto che il mio cancro avrebbe continuato a crescere e rapidamente poiché una volta diventato aggressivo rimane così.

Mi è stato detto subito dopo Natale che avevo giorni da vivere.

La scorsa settimana ho avuto la mia ultima scansione per vedere quanto cancro era rimasto e per esaminare ulteriori opzioni.

Oggi ho avuto i risultati che il mio cancro è effettivamente scomparso.

Ho interrotto il mio trattamento e continuo a sconfiggere il cancro perché sono chiaramente un fottuto scagnozzo.

La signorina Sanderson ha continuato spiegando cosa farà con il denaro che è stato donato.

Per chiunque abbia donato al mio fondo funebre, se vuoi indietro i tuoi soldi, potresti inviarmi una casella di posta per favore, ha detto.

Ci vorranno 30 giorni per riceverlo da GoFundMe, ma poi potrei rispedirtelo.

Il resto del denaro (so che alcune persone non lo rivogliono già indietro) andrà all'unità per adolescenti e giovani adulti a Castle Hill a Hull, dove ho avuto il mio trattamento.

Vi amo tutti e spero che non siate arrabbiati con me per aver sconfitto il cancro anche se mia madre vi ha detto che sarei morta.

Ora, dato il tutto chiaro, la signorina Sanderson spera di allenarsi come badante e crede che il calvario l'abbia resa una persona migliore.

Ero così arrabbiata con la vita che pensi che sarei più arrabbiata per il cancro, ma questo mi ha reso una persona più gentile per la maggior parte del tempo, ha detto.

Sono diventato più premuroso ed ero così grato per tutto ciò che avevo piuttosto che concentrarmi su ciò che non avevo.

La diagnosi di cancro è stata un campanello d'allarme e il tutto chiaro è stato una tabula rasa.

Ora vedo degli amici, sto programmando di andare a vivere con il mio ragazzo Joshua [Carnaby] e sto pensando di iniziare la palestra perché al momento non posso camminare molto lontano.

Pianificherò le vacanze e farò tutto ciò che avrei sempre voluto fare e pensavo che non avrei mai avuto la possibilità di avere un vero gusto per la vita.

COS'È IL LINFOMA?

Il linfoma è un cancro dei linfonodi, che è la rete di lotta alle malattie del corpo.

Tale rete è costituita dalla milza, dal midollo osseo, dai linfonodi e dal timo.

Esistono vari tipi di linfoma, ma due principali: non Hodgkin e Hodgkin.

Entrambi hanno prognosi molto migliori rispetto a molti tipi di cancro.

CHE COS'È IL LINFOMA DI HODGKINS?

Il linfoma di Hodgkins è un tipo di cancro che inizia nei globuli bianchi. Prende il nome da Thomas Hodgkin, un medico inglese che per primo identificò la malattia nel 1832.

Colpisce circa 1.950 persone ogni anno nel Regno Unito e 8.500 negli Stati Uniti.

Il linfoma di Hodgkins è più comune tra i 20 ei 24 anni e tra i 75 ei 79 anni.

Tassi di sopravvivenza a cinque anni:

I tassi di sopravvivenza sono molto più favorevoli rispetto alla maggior parte degli altri tumori.

  • Fase 1: 90%
  • Fase 2: 90%
  • Fase 3: 80%
  • Fase 4: 65%

I sintomi includono:

  • un gonfiore indolore sotto le ascelle, collo e inguine
  • forte sudorazione notturna
  • estrema perdita di peso
  • prurito
  • fiato corto
  • tosse

Fattori di rischio:

  • immunità ridotta
  • una storia familiare della condizione
  • fumatori
  • quelli che sono in sovrappeso

Trattamento:

  • chemioterapia
  • radioterapia
  • steroidi
  • trapianti di cellule staminali o di midollo osseo

CHE COS'È IL LINFOMA NON HODKINS?

Il linfoma non Hodgkin può verificarsi in qualsiasi parte del corpo, ma di solito viene notato per la prima volta nei linfonodi intorno al collo dei malati.

Il linfoma non Hodgkins colpisce circa 13.700 nuove persone ogni anno nel Regno Unito. Negli Stati Uniti, ogni anno vengono diagnosticate più di 74.600 persone.

È più comune nei maschi rispetto alle femmine ed è comunemente diagnosticata in pazienti all'inizio dei 20 anni o dopo i 55 anni.

Tassi di sopravvivenza a cinque anni:

La sopravvivenza può variare ampiamente con NHL.

Il tasso di sopravvivenza generale per cinque anni è del 70% e la possibilità di vivere 10 anni è di circa il 60%.

I sintomi includono:

  • Gonfiore indolore al collo, all'ascella o all'inguine
  • Sudorazione notturna pesante
  • Perdita di peso inspiegabile di più di un decimo del corpo di una persona
  • Prurito

Fattori di rischio:

  • oltre 75
  • avere un sistema immunitario debole
  • soffre di celiachia
  • avere una storia familiare della condizione
  • hanno avuto altri tipi di cancro

Trattamento:

Dipende dal numero e dalle posizioni del corpo colpito dal linfoma non Hodgkin.

La terapia in genere include la chemioterapia.