Seleziona una pagina

Bruce Paddock, 59 anni, è apparso in tribunale venerdì

Il fratello dello sparatutto di Las Vegas Stephen Paddock è stato condannato a un processo a Los Angeles per possesso di materiale pedopornografico.

Interrogato su suo fratello mentre lasciava un'udienza preliminare in tribunale venerdì, Bruce Paddock, 59 anni, ha dichiarato che non ho un fratello e ha chiamato Stephen un pezzo di merda.

Bruce è stato arrestato dopo essere scappato dalla polizia per più di due anni per pedopornografia.

È stato arrestato tre settimane dopo che suo fratello Stephen ha aperto il fuoco a un concerto di Las Vegas, la sparatoria di massa più mortale nella storia degli Stati Uniti.

In tribunale, 19 delle 20 accuse penali a suo carico, fatta eccezione per un reato di possesso di materiale pedopornografico, sono state ritirate.

Dopo la sua apparizione, è rimasto mamma sul suo caso, ma è stato esplicito nel dissociarsi da suo fratello.

Non ho un fratello di nome Stephen Paddock. È un'entità morta molto tempo fa. Un pezzo di merda che una volta ho chiamato mio fratello maggiore, ha detto secondo il Daily News.

Bruce si è anche lamentato del suo avvocato Peter Korn con i giornalisti.

Non ho bisogno che tu parli e mi dica di non parlare. Che stronzo. Zitto, disse, parlando del suo avvocato.

Bruce nella foto sopra in ottobre si è dichiarato non colpevole di accuse di reato dopo essere stato arrestato quello stesso mese, dopo che suo fratello Stephen ha ucciso 58 persone e ferito più di 500

È stato arrestato nella struttura di assistenza sanitaria in cui ha soggiornato e accolto dopo che è stata sporta denuncia contro di lui per pedopornografia scoperta dalla polizia nel 2014

L'udienza ha rivelato che gli investigatori hanno trovato più di mille immagini di pornografia infantile su 236 CD che presumibilmente appartenevano a Bruce, secondo il Daily News.

Questo è in aggiunta alle 600 immagini pedopornografiche trovate sul suo computer, secondo la polizia.

Il computer e i CD sono stati trovati nel 2014 in un'officina di riparazioni auto di Sun Valley dove si è accovacciato nel 2014 e ha lasciato il contenuto alle spalle.

L'ufficiale del dipartimento di polizia di Los Angeles Anthony Keller ha affermato che il 90% del contenuto dei CD riguardava bambini di età inferiore ai 12 anni e uno mostrava un bambino nudo legato a una panca negli spogliatoi.

Stephen Paddock, 64 anni, ha commesso la sparatoria di massa più mortale nella storia degli Stati Uniti il ​​1 ottobre 2017

Alcuni hanno mostrato Bruce in diverse pose sessuali, il che in alcuni casi significava che ci sarebbe stata una bottiglia nel suo retto, ha detto Keller.

Gli occhi si sono rivolti a Bruce dopo che suo fratello Stephen ha ucciso 58 persone e ferito più di 500 nel massacro del 1 ottobre 2017, dove ha aperto il fuoco dal 32° piano dell'hotel Mandalay Bay nel centro di Las Vegas.

Stephen si è sparato in bocca dopo il massacro. Il suo motivo rimane un mistero.

Dopo l'orribile omicidio di massa, l'attenzione dei media si è rivolta alla famiglia dell'assassino, concentrandosi su Bruce Paddock.

È stato arrestato il 25 ottobre 2017 dopo l'attacco dei suoi fratelli.

Secondo il Daily News, si sarebbe vantato di essere imparentato con Stephen nel centro di assistenza sanitaria in cui ha soggiornato, il che ha portato le autorità a fare un controllo dei precedenti e ad arrestarlo.

Una denuncia penale di 20 pagine è stata presentata contro di lui dopo che la pornografia è stata trovata nel 2014. Tuttavia, la polizia non è riuscita a rintracciarlo perché Bruce è stato sfrattato dalla proprietà in cui si trovava accovacciato.

Stephen ha aperto il fuoco dal 32° piano del Mandalay Hotel di Las Vegas, sparando ai partecipanti al concerto sotto prima di puntare la pistola contro se stesso. Il suo motivo rimane un mistero

I frequentatori di concerti fuggono dalla scena che ha visto 58 morti e più di 500 feriti l'anno scorso

L'assassino si è appollaiato nel Mandalay Bay Resort and Casino e ha sparato agli ospiti del concerto di musica sottostanti

Un poster dell'FBI del 1969 ha rivelato che il padre di Bruce e Stephen, Benjamin Hoskins Paddock era ricercato per rapine in banca

La polizia afferma che i crimini sono avvenuti tra il 1 gennaio 2014 e il 30 agosto 2014.

Paddock era accovacciato all'interno dell'azienda e dopo il suo sfratto, le prove sono state scoperte. Al momento delle indagini iniziali, Paddock era un passeggero e non poteva essere localizzato, ha detto il dipartimento di polizia di Los Angeles.

Sulla scia del massacro, Bruce ha detto ai giornalisti che non poteva credere che suo fratello fosse capace di una tale violenza.

Non so come abbia potuto abbassarsi a questo punto basso, ferendo qualcun altro. Non è stato il suicidio del poliziotto da quando si è suicidato. Ha ucciso un gruppo di persone e poi si è ucciso, quindi non ha dovuto affrontare qualunque cosa fosse, ha detto a NBC News.

Bruce è dovuto in tribunale il 16 marzo per un'ulteriore citazione in giudizio, nonché un'accusa residua di possesso criminale di pornografia infantile.

Il crimine sembra essere presente nella famiglia Paddock. Il padre di Bruce e Stephen, Benjamin Hoskins Paddock, era un famigerato rapinatore di banche che è stato nell'elenco dei più ricercati dell'FBI per quasi un decennio, come mostrato in un poster del 1969.

Maggiori informazioni su DailyMail.co.uk

  • Categorie
  • Tag

Notizia