Seleziona una pagina

Questa è la madre che ha dato alla luce tre bambini prematuri in tre anni e si è preparata a salutare il suo figlio più piccolo cinque volte.

La madre di Brisbane Jodie Hollis-Tobin, 21 anni, ha detto al Daily Mail Australia di aver dato alla luce suo figlio Hudson quando aveva appena 23 settimane di gravidanza.

Ora ha sette mesi, Hudson è uno dei bambini prematuri più giovani sopravvissuti in Australia.

La madre di Brisbane Jodie Hollis-Tobin, 21 anni, ha dato alla luce suo figlio Hudson quando aveva appena 23 settimane di gravidanza

Ora, a sette mesi, Hudson (nella foto in ospedale) è uno dei bambini prematuri più giovani sopravvissuti in Australia

Alla signora Hollis-Tobin è stata data la buona notizia che avrebbe potuto portare Hudson a casa dall'ospedale il 14 ottobre, all'età di 18 settimane, ma ha rivelato di essere entrata e uscita dall'ospedale da allora.

Hudson ha subito tre interventi chirurgici, ha sofferto di problemi agli occhi, sanguinamenti al cervello e difficoltà ai polmoni.

Ha anche contratto meningite e sepsi pericolosa per la vita quando il suo intestino ha iniziato a morire, ha riferito la ABC.

Dopo 3 interventi chirurgici, molte volte le è stato detto di prepararsi a dire addio e 132 giorni in cui è finalmente tornato a casa il 14 ottobre, ha detto al Daily Mail Australia.

Quando a Hudson è stata diagnosticata la setticemia a luglio, alla signora Hollis-Tobin è stato detto che le sue possibilità di sopravvivenza erano scarse.

Mi sto aggrappando alla speranza, ma il mio cuore è così spezzato. Vorrei poter cambiare le cose ma purtroppo non posso. È un combattente e combatterà fino a quando non potrà più combattere, ha detto in quel momento.

Alla signora Hollis-Tobin è stata data la buona notizia che avrebbe potuto portare Hudson a casa dall'ospedale il 14 ottobre, all'età di 18 settimane, ma ha rivelato di essere entrata e uscita dall'ospedale da allora

Quando a Hudson (nella foto) è stata diagnosticata una setticemia a luglio, alla signora Hollis-Tobin è stato detto che le sue possibilità di sopravvivenza erano scarse

Hudson era di dimensioni simili a una bottiglia di coca-cola mentre era in ospedale e collegato al supporto vitale

La signora Hollis-Tobin ha detto che Hudson si è ammalato così tanto che ha dovuto fare i conti con la probabilità che sarebbe morto.

Avevo troppa paura per avvicinarmi troppo a lui perché semplicemente non pensavo che sarebbe tornato a casa, ha detto all'ABC.

Suo padre ed io abbiamo iniziato a scegliere un abitino da angelo per seppellirlo e ci è stato chiesto di scegliere delle canzoni e ho contattato un'azienda per vedere se potevamo fargli prendere i piedi.

Negli ultimi sette mesi, la signora Hollis-Tobin e il suo ex partner Joshua Meehan si sono preparati a dire addio a Hudson cinque volte ogni volta più duramente della precedente.

Sebbene Hudson fosse il figlio più prematuro della signora Hollis-Tobin, non fu il suo primo.

Nicola Brander Photography cattura il figlio della signora Hollis-Tobins, Hudson, nato a 23 settimane

La signora Hollis-Tobin (a sinistra) attribuisce a Tim Donovan (a destra) il merito di aver salvato la vita al figlio minore Hudson

Tutti e tre i bambini della signora Hollis-Tobins sono nati prematuri. Sua figlia Ariella (a destra) è nata a 33 settimane nel 2015 e suo figlio maggiore Tobias (al centro) è nato a 25 settimane nel 2016 e Hudson (a sinistra) a 23 settimane nel 2017

Tutti e tre i bambini della signora Hollis-Tobins sono nati prematuri. Sua figlia Ariella è nata a 33 settimane nel 2015 e suo figlio maggiore Tobias è nato a 25 settimane nel 2016.

Nonostante siano nati presto, Ariella e Tobias sono cresciuti fino a diventare bambini sani e felici.

La signora Hollis-Tobin ha detto che gli ultimi tre anni sono stati estremamente emotivi.

Certi giorni ho i miei momenti, ma poi li guardo tre e sono arrivati ​​così lontano, specialmente quando i dottori mi hanno detto che Hudson non sarebbe tornato a casa, ha detto.

Ariella (nella foto con sua madre) ha trascorso 26 giorni in ospedale e per fortuna non ha avuto bisogno di assistenza respiratoria, ma solo per imparare a crescere e nutrirsi ed è tornata a casa in Australia Day

La signora Hollis-Tobin con Hudson nel suo primo Natale che ha trascorso a casa con la sua famiglia

Hudson con suo padre Joshua Meehan, mentre era ancora in ospedale collegato al supporto vitale

Nicola Brander Photography cattura il figlio della signora Hollis-Tobins, Hudson, nato a 23 settimane

La signora Hollis-Tobin ha rivelato di avere una cervice incompetente, il che significa che ha un tessuto cervicale debole che può iniziare ad aprirsi troppo presto durante la gravidanza.

Ha ammesso di essere stata presa di mira dai critici che l'hanno interrogata per aver avuto tre figli con la condizione.

Rispondendo alle sue critiche, la signora Hollis-Tobin ha detto sicuramente che se avessi saputo di avere una cervice incompetente le cose sarebbero state diverse.

In realtà ero sotto contraccezione quando sono rimasta incinta di Hudson e mentre ero in travaglio mi stavo preparando per un punto di salvataggio di emergenza, ha detto.

Alcuni giorni ho i miei momenti, ma poi li guardo tre e sono arrivati ​​così lontano, specialmente quando i dottori mi hanno detto che Hudson non sarebbe tornato a casa, ha detto

Avevo una dilatazione di tre cm e Hudson (nella foto) era una breccia, quindi sono stata portata d'urgenza per un taglio C di emergenza, ha detto la signora Hollis-Tobin

Ma ero dilatato di tre cm e Hudson era in bilico, quindi sono stato portato d'urgenza per un taglio cesareo di emergenza.

Con i suoi tre figli a casa, la signora Hollis-Tobin ha detto di essere così orgogliosa dei miei figli e del fantastico viaggio che hanno sopportato per essere qui.

Sì, sono giovane, ma sono una buona madre per i miei bambini e nessuno mi dirà diversamente, ha detto.

Con i suoi tre figli a casa, la signora Hollis-Tobin ha detto di essere così orgogliosa dei miei figli e del fantastico viaggio che hanno sopportato per essere qui (Hudson è raffigurato come un neonato)

Maggiori informazioni su DailyMail.co.uk

  • Categorie
  • Tag

Notizia