Seleziona una pagina

Uno scolaro che è miracolosamente sopravvissuto all'80% di ustioni sta raccogliendo fondi per poter vedere la sua famiglia e i suoi amici per la prima volta da un terribile incidente da bambino.

Zaid Garcia, di Galveston, Texas, è cieco dall'età di due anni dopo che una candela ha preso fuoco sulle sue coperte mentre dormiva e lo ha bruciato vivo.

I medici hanno detto che non sarebbe sopravvissuto alle ustioni di quarto grado, ma dopo innumerevoli operazioni, amputazioni e innesti cutanei, Zaid, che ora ha 16 anni, è riuscito a sopravvivere.

L'adolescente ha perso entrambe le mani e le cinque dita dei piedi e i suoi occhi erano così gravemente ustionati che i chirurghi li hanno coperti di pelle per farli guarire.

Zaid spera di recuperare la vista attraverso un intervento chirurgico per rimuovere lo strato di pelle e ricostruire le palpebre.

Dice che la prima cosa che vuole vedere è la bellezza della sua migliore amica Julia e la sua famiglia.

Una pagina GoFundMe è stata creata dall'organizzazione no-profit Special Books for Special Kids con l'obiettivo iniziale di raccogliere 50.000.

Ma i sostenitori si sono presentati a frotte e finora hanno raccolto 300.000 dollari per l'adolescente.

Zaid Garcia, di Galveston, Texas, è cieco dall'età di due anni dopo che una candela ha preso fuoco sulle sue coperte mentre dormiva e lo ha bruciato vivo

Zaid ha detto: Condivido la mia storia per ispirare le persone e mostrare loro che i miracoli esistono.

Quando avevo due anni e mezzo mia madre mi portò a letto e [] cadde una candela e prese fuoco.

Sono stato super ferito. Ho avuto così tante operazioni ora che non riesco nemmeno a ricordare. Probabilmente avrò più innesti cutanei [in futuro].

Mi hanno amputato entrambe le mani e hanno preso anche le dita. Ho sia le gambe che i piedi.

Ha aggiunto: ho cinque dita a sinistra ea destra ho un dito. Non cammino normalmente. Non passo piatto.

I dottori mi hanno chiuso gli occhi sotto la pelle. Non so perché non li hanno semplicemente eliminati, probabilmente perché pensavano che li avrei visti in futuro.

Quindi la mia prossima speranza è di riavere la mia visione. Sono cieco dall'incidente. Se dovessi sottopormi a questo intervento sarebbe la prima volta che vedrei il mondo correttamente [da prima dell'incendio].

Poter rivedere la mia famiglia dopo 14 anni sarà bello. Penso che sarà bello. La prima cosa che voglio vedere sarebbe uno dei miei amici. La mia migliore amica di scuola, Julia. Mi piacerebbe vedere la sua bellezza, immagino.

L'adolescente ha perso entrambe le mani e le cinque dita dei piedi e i suoi occhi erano così gravemente ustionati che i chirurghi li hanno coperti di pelle per farli guarire

Dopo l'incidente, Zaid è stato trasportato in aereo dalla sua ex casa in Messico a un ospedale di San Antonio, in Texas, dove ha ricevuto le cure per ustioni di quarto grado, che alla fine gli hanno salvato la vita.

Quando Zaid è stato dimesso dall'ospedale, la sua famiglia si è stabilita nello stato americano, dove attualmente frequenta una scuola per non vedenti.

Zaid ha detto: È stato difficile crescere ad essere onesti. La gente ha paura di me a causa del mio aspetto e quando ero giovane ho cercato di suicidarmi.

Mia madre mi ha detto che non era la cosa giusta. Trovavo difficile adattarmi a scuola e fare amicizia. Lavoro duro per migliorare ogni giorno. Voglio solo essere accettato.

COSA SONO LE USTIONI DI QUARTO GRADO?

Si pensa spesso che le ustioni di terzo grado siano le peggiori.

Tuttavia, i gradi di ustione possono effettivamente aumentare.

Sebbene non sia comunemente menzionato, la classificazione delle ustioni include ustioni di quarto grado.

Questa è la più profonda e grave delle ustioni e sono potenzialmente pericolose per la vita.

Queste ustioni distruggono tutti gli strati della pelle, nonché ossa, muscoli e tendini.

Non c'è sensazione nell'area poiché le terminazioni nervose sono state distrutte.

Questo perché i nervi sono responsabili dell'invio di segnali di dolore al cervello.

Quando le persone incontrano i miei genitori, mia madre li prepara. Spiega, Ehi, ho un bambino con disabilità.

Lei li prepara. Certo, si sorprendono, ma [presto] si preoccupano solo della mia personalità.

[Quando le persone mi incontrano ora], spero che pensino che sia interessante con cui è facile parlare. Mi piace uscire con gli amici e dare loro il tempo di parlare con me se hanno bisogno di qualcosa.

Mi piace cantare e talvolta scrivo canzoni o poesie. Amo l'arte e giocare con le matite. Ho altri interessi e spero che le persone lo vedano quando mi incontrano.

Zaid ha superato molti ostacoli nel corso della sua vita, ma rimane fiducioso per il futuro, quando ha intenzione di diventare un traduttore e oratore motivazionale.

Ha aggiunto: Spero che le persone si rendano conto che non dovresti arrenderti solo perché ti dicono che non ce la farai. Voglio incoraggiare le persone.

I dottori hanno detto che stavo per morire. Non c'era speranza per me. Hanno predetto che non sarei stato in grado di parlare, ma per questo sono un miracolo. Posso dire grazie in nove lingue.

La cosa più importante per me è imparare le lingue finlandese, svedese, danese, cinese. In futuro voglio essere un interprete e forse un oratore motivazionale.

Lo spagnolo è la mia prima lingua e ho imparato l'inglese a scuola quando avevo solo nove anni. Sono al secondo anno quest'anno. Sto lavorando sodo sugli esami e probabilmente andrò all'università.

I miei genitori mi dicono di essere bravo quando vado a scuola. Sono molto solidali e mi incoraggiano a continuare come se nulla fosse.

Per donare per l'intervento chirurgico di Zaids, visita la sua pagina GoFundMe facendo clic qui.