Seleziona una pagina

Al volante: Ivanna Boiarchuk, 32 anni, era alla guida dell'auto mentre filmava Natalia Borodina fuori dal finestrino

Questa è la prima foto dell'autista donna che ha filmato filmati strazianti di una madre in topless che si sporge dal finestrino di un'auto e batte mortalmente la testa contro un cartello stradale.

Ivanna Boiarchuk, 32 anni, è stata scagionata dall'omicidio non intenzionale per il tragico incidente in cui le donne erano in vacanza nella Repubblica Dominicana, secondo i rapporti locali.

La sua amica Natalia Borodina, 35 anni, ha riportato ferite mortali alla testa mentre si sporgeva lontano dal finestrino dell'auto su cui stavano viaggiando i due mentre era in movimento, colpendo il cartello ad alta velocità.

La foto della signora Boiarchuk appare sul suo passaporto ucraino rilasciato ai media locali sull'isola caraibica.

Un tribunale della Repubblica Dominicana ha scagionato la sig.ra Boiarchuk dopo che precedenti rapporti avevano affermato che era stata trattenuta in detenzione con l'accusa di essere stata ubriaca mentre la coppia tornava dalla spiaggia.

La donna ucraina stava guidando e stava filmando le buffonate della signora Borodinas su un cellulare quando è avvenuto l'orribile incidente.

Il video del tragico incidente è diventato virale, ma una giornalista russa residente nell'isola, Elina Sergacheva, ha affermato dopo l'udienza in tribunale che la signora Boiarchuk non è responsabile della tragedia.

Come autista, non ha commesso atti illeciti. La sua amica è morta per sua stessa negligenza.

Il giornalista ha detto che sulla scia dell'orrore, la signora Boiarchuk è stata trattenuta dalla polizia mentre venivano condotte le indagini e si tenne una sessione del tribunale di emergenza.

La sessione l'ha esonerata, dicono i rapporti locali.

Natalia Borodina, di Mosca, è ripresa dalla sua amica mentre si sporge dal finestrino di un'auto in movimento nella Repubblica Dominicana

La 35enne può essere vista con la parte superiore del corpo che pende dal lato del passeggero

Il console onorario dell'Ucraina Andrea Biamonti ha confermato il verdetto.

Ivanna è stata dichiarata non colpevole, ha detto il diplomatico.

È libera e può lasciare il Paese in qualsiasi momento,

Dal tribunale, la donna ucraina è tornata al suo hotel, ma non è chiaro se abbia lasciato l'isola delle vacanze.

Alcuni rapporti suggerivano che la sig.ra Boiarchuk avesse vissuto sull'isola e avesse lavorato come interprete.

Lesya Grogol, 53 anni, sua zia, ha detto in Ucraina: È bella, si prende cura di se stessa.

Si è laureata in due università a Kiev, poi è andata a studiare in Spagna. È andata nella Repubblica Dominicana per lavorare.

È un'interprete, parla correntemente l'inglese, inoltre ha una formazione legale.

I segni di pneumatici mostrano evidentemente che la Kia Picanto rossa ammaccata ha urtato il cordolo giallo al momento del tragico incidente.

Impatto: lascia la parte superiore del corpo e le braccia libere mentre l'auto percorre l'autostrada e viene vista colpire un lampione

La signora Borodina è originaria di Zlatoust, una città industriale degli Urali, ma si è poi trasferita nella capitale regionale Chelyabinsk, prima di trasferirsi a Mosca

Il figlio di Natalia è raffigurato qui con suo nonno Boris, 58 anni, all'accademia dove lavora

Il suocero Natalia, che presta servizio nella marina di Vladimir Putin, nella foto con indosso la sua uniforme da ammiraglio

La signora Boirachuk ha usato il suo cellulare per filmare la sua amica mentre lasciava la parte superiore del corpo fuoriuscire dal finestrino dell'auto lato passeggero mentre tornavano dalla spiaggia vicino a Punta Cana.

La signora Borodina si è infilata giocosamente il dito in bocca e ha riso alla telecamera, ma in pochi secondi il video mostra l'impatto.

È stata portata d'urgenza in ospedale ma è morta per gravi ferite.

La donna si stava divertendo a mostrare i suoi seni nudi mentre il suo compagno guidava l'auto, ha riferito Moskovsky Komsomolets.

L'ex marito della signora Borodinas, Alexandr Palagushkin, 37 anni, un accademico che ha studiato a Londra, sta lottando per ottenere la custodia del figlio Ermak, 11 anni.

Ha affermato che lui e suo padre Boris Palagushkin, 58 anni, un contrammiraglio nella riserva navale di Vladimir Putin, stavano combattendo per tenere il bambino fuori da un cupo orfanotrofio russo.

Ma ora la sorella di Natalia, Yulia Artemova, 42 anni, ha detto che continuerà a prendersi cura del bambino senza madre con il consenso di suo padre.

La signora Borodina (a sinistra) è stata uccisa quando ha sbattuto la testa contro un segnale stradale (a destra)

È l'auto Kia che l'amica della signora Borodinas stava guidando quando è stata uccisa

La polizia ha ora identificato il segnale stradale che ha ucciso la signora Borodina (nella foto) e ha arrestato il suo compagno di 32 anni

La signora Boirachuk ha usato il suo cellulare per filmare la sua amica (nella foto) mentre lasciava la parte superiore del suo corpo fuori dal finestrino dell'auto lato passeggero mentre tornavano dalla spiaggia vicino a Punta Cana

I segni di pneumatici mostrano evidentemente che l'auto rossa Kia Picanto ammaccata ha urtato il marciapiede giallo al momento del tragico incidente in cui è morta la signora Borodina (nella foto)

L'amica di Natalia, Elena Korolyova, ha detto che la sua amica (nella foto) non meritava di essere giudicata dal suo comportamento sconsiderato che l'ha portata alla morte

Gli amici in lutto della signora Borodina che vivevano a Cannes, in Francia, l'hanno definita una figlia premurosa e una buona madre per suo figlio di 11 anni.

L'amica di Natalia, Elena Korolyova, ha detto che la donna morta ha fatto tutto il possibile per la sua famiglia.

Ha aiutato la sua povera famiglia in tutto, ha detto. Nessun altro ha lavorato, solo Natalia.

Voleva ottenere tutto, sperava in un futuro migliore.

Tragedia: la signora Borodina, vista in una foto pubblicata sulla sua pagina sui social media, è morta in ospedale

Il 35enne avrebbe lavorato come agente immobiliare a Cannes, in Francia

Fascino: l'account sui social media della signora Borodina dipinge l'immagine di una donna amante del divertimento

Anastasiya Akulenko, un'altra delle amiche di Natalia, ha detto: Lei ed io eravamo sposati con due fratelli.

Si è separata dal marito, ora ha una nuova famiglia e non vede suo figlio. Natalia era molto sconvolta a causa del suo divorzio.

Era una figlia premurosa e una buona madre, e ha sostenuto la sua famiglia.

Di recente ha vissuto a Cannes e stava cercando i visti per lavoro.

È stato anche riferito che la sig.ra Borodina ha lavorato come agente immobiliare.

Poteva lavorare da qualsiasi posto, le serviva solo un laptop, ecco perché Natalia viaggiava molto.

Suo figlio ha vissuto con lei per un po', ma in seguito ha chiesto di rimandarlo a Zlatoust perché gli mancava sua nonna.

Natalia non ha mai dimenticato la sua famiglia e veniva spesso a trovarli.

L'ufficiale consolare russo Zurab Peradze ha dichiarato: Sono stato in contatto con l'ufficio del pubblico ministero locale per raccogliere informazioni sull'incidente.

L'indagine è in corso ora.